Bruno Cotic, Presidente dell’Associazione Friulana Appassionati Carrozze (AFAC)

Cena AFAC

Nonostante tutto (Covid) e tutti (problemi), anche in questo finale del 2022, l’Associazione Friulana Appassionati Carrozze – AFAC – con tutti i suoi soci nuovi e vecchi, si è ritrovata intorno ad una stupenda tavola “reale” per scambiarsi commenti, critiche e punti di vista sempre all’insegna della sincera voglia di migliorare. Il Presidente AFAC; Bruno Cotic, come al solito ha pilotato la serata come solo lui sa fare, apportando quel tocco di Friulanità che da anni contraddistingue questa Associazione non solo in Italia ma anche in diversi paesi europei.

Sentiamo il commento di Bruno Cotic, Presidente dell’Associazione Friulana Appassionati Carrozze:

Sono passati 13 anni da quel 2009 dove , tra lo  scetticismo di parecchi , un gruppo di amici dediti allo sport del cavallo attaccato , fondò l’AFAC che ancor oggi si articola nelle sue svariate discipline : dai derby agonistici alle rilassanti passeggiate , dagli avventurosi treking in carrozza ai signorili concorsi di eleganza e tradizione in prestigiose ville storiche .  La crescita esponenziale ha portato alla creazione di una rivista dell ‘ associazione ” IN CARROZZA AFAC” atta ad informare i numerosi soci sulle varie attività svolte , fornendo anche informazioni tecniche e veterinarie sull’ universo del cavallo in generale . La grande esigenza di informazione ha portato alla creazione della ” BIBLIOTECA AFAC ” con la pubblicazione e divulgazione di manuali e ricerche in merito da parte di nomi prestigiosi del mondo degli attacchi.

Nel vedere in questa serata la sala gremita di soci e simpatizzanti mi gratifica , ma ancor di più mi inorgoglisce il fatto di vedere tra i commensali persone che provengono dalla Lombardia dal Veneto dal Piemonte dal Trentino e dalla vicina Slovenia perchè significa che forse stiamo facendo qualcosa di buono
Siamo alla fine di questo 2022 e guardandoci indietro non possiamo che essere soddisfatti di questa annata , il calendario degli eventi che ci eravamo prefissati è stato in buona parte completato . Nuovi contatti sono già in atto da parte del direttivo per futuri eventi da realizzare nel 2023 sia in Veneto che in altre regioni del nord Italia ma anche in Francia sulla Costa Azzurra.
Con il prestigioso appuntamento di Montecatini Terme si è allargata la manifestazione a nuovi partecipanti i quali hanno avuto modo di conoscere la realtà AFAC come gruppo di grande cultura e socializzazione . Le New Entry hanno rilasciato commenti molto positivi sulla nostra organizzazione chiedendo di poter partecipare a nostri futuri eventi. Questi commenti non possono che gratificare tutto il direttivo e i soci che si sono impegnati e fatti carico di tutto il lavoro organizzativo, a loro voglio inviare un mio plauso per ringraziarli .

 

Non solo soci friulani

Non vogliamo fare retorica o utilizzare frasi pre-confezionate: diremo semplicemente che negli ultimi anni soci attivi, cioè proprietari di cavalli con carrozze, provenienti da altre regioni italiane sono entrati a fare parte della grande famiglia AFAC, mentre in contemporanea si sono aggiunti anche equipaggi provenienti da Germania, Slovenia e Austria. Tutto questo a ribadire non solo la passione per la guida del cavallo a redini lunghe, ma a gratificare quel grande tocco di socialità che da sempre è nel DNA delle genti friulane.

 

Come al solito si preannuncia una grande serata

 

Fatti non parole

Prima di sedersi a tavola l’equipe del Ristorante “Da Gianna” ha creato in un’apposita sala l’angolo dell’aperitivo con buffet che per tutti gli intervenuti rappresenta il momento clou (anche se non sembra) della serata perché da regione a regione si raccolgono idee, commenti e critiche; queste ultime poi, come si conviene tra persone intelligenti, sono tutte costruttive ed edificanti ai fini di migliorare i progetti e le strategie dell’Associazione. Inutile negarlo, il nemico n.1 è rappresentato dalla logistica e dalle spese di trasporto; partire alla mattina alle cinque per una manifestazione a 100 km di distanza con cavalli e carrozza al seguito vuole dire otto ore di lavoro preparatorio e 400 euro di spese. Tutti sono consapevoli che è una passione (o vizio) ma sempre tutti sono concordi nell’affermare che carburanti, accise e autostrade non hanno seguito il trend degli aumenti di fieno & paglia! Possiamo affermare con serenità e consapevolezza che nel comparto trasporto equidi la solidarietà non esiste!

Strategie AFAC

In considerazione delle problematiche sopra descritte l’AFAC propone da alcuni anni a questa parte alcuni eventi clou spalmati su tre giorni come “Incanto Liberty” a Montecatini Terme e Aquileia in Carrozza, entrambi eventi di grande successo che richiamano il pubblico degli appassionati e il bel mondo dei sostenitori del cavallo. Gli equipaggi partecipanti a questi due eventi hanno così modo di assaporare il gusto di stare insieme, il piacere di attaccare in serenità e la soddisfazione di un grande pubblico, sempre numeroso, che ammira e applaude.

A corollario di queste due importanti manifestazioni, tanti soci AFAC organizzano nei loro territori svariati eventi a carattere turistico e sportivo i quali fanno anche da volano per la valorizzazione del territorio proiettato in una ottica sempre più green e rispettosa dell’ambiente. Ricordiamo che in tante passeggiate di Eleganza agli equipaggi iscritti viene offerto un bicchiere di cristallo in una confezione anti-urto da tenere in carrozza e utilizzare per le varie degustazioni programmate. A conti fatti un gruppo di dieci carrozze e trenta persone evitano di buttare nell’immondizia almeno 200 bicchieri di plastica e l’ambiente ringrazia!

 

 

 

The Oscar! La notte degli Oscar! Oscar Sports Super Awards!

Nulla di tutto questo: semplicemente la Cena Sociale AFAC

Nel corso dell’aperitivo tra i tanti convenevoli di rito abbiamo udito una serie di commenti che hanno toccato vari settori; si è parlato dei Supermen che hanno partecipato ai Campionati del Mondo di tiri a quattro, guidatori dalle mani d’oro (come i portafogli) dalle indiscusse capacità ma irraggiungibili e ineguagliabili per il 98,5% degli italiani. Si è poi scesi qualche scalino più in basso a casa nostra ragionando sull’aiuto economico legato al posto di lavoro retribuito dei cavalieri sponsorizzati dai Corpi Militari, ma pare che per gli attacchi non ci sia questa via di sviluppo per calmierare le spese. Stessa cosa per i premi in danaro dei Concorsi Ippici montati, dove anche 1.000 eurini aiuterebbero a tirare avanti la baracca, ma anche in questo caso le redini lunghe devono restare a bocca asciutta. Alcuni dei presenti hanno assistito a Fieracavalli alla riunione FISE (massimo organo italiano per gli attacchi sportivi) perché si paventavano risoluzioni importanti e novità di grande interesse ma nulla di tutto questo. Si è ripetuto un copione visto tante volte stile “American business” con la solita enfasi teatrale che spaziava da destra a sinistra, sui campi in erba e su quelli in sabbia e pure dentro le antiche Ville Storiche a patto che la contessa o il marchese diano il benestare a calpestare la meravigliosa erbetta del prato inglese.

Vi presentiamo il Friulano-Business-Man

Notte degli Oscar con fari girevoli dai mille colori? Presentatrici e presentatori elegantissimi che con sorrisi e strette di mano vi depongono nella manina la coccardina e la targhettina in latta plastificata similoro? NO! Semplicemente Bruno Cotic, Presidente AFAC che vi stringe la mano, vi dice Grazie e senza troppe chiacchiere vi consegna un prosciutto intero da 25 kg.

 

Enrico Tortella, uno dei tanti “Signori di cavalli” che popolano il mondo delle redini-lunghe !

Chi va con il zoppo impara a zoppicare!

Il Responsabile del Comitato Attacchi Veneto; Enrico Tortella, travolto da questa innovativa politica della meritocrazia ha consegnato di persona a tutti i soci AFAC una targa ricordo e diverse casse di “uva spremuta” in bottiglia, a titolo di ringraziamento per il lavoro e la collaborazione prestata nel corso di svariati eventi organizzati dalla FISE Veneto.

 

 

Impossibilitati a partecipare hanno però ringraziato egualmente tutti i ragazzi della Polisportiva Andes H di Mantova i quali sono riusciti ad acquistare un pulmino nuovo grazie alle spontanee donazioni di tante Associazioni e l’AFAC; sempre pronta e disponibile a determinate nobili cause, l’anno scorso nel corso della tradizionale Cena Sociale raccolse 1.000 euro che vennero immediatamente consegnati brevi manu agli interessati.

 

Sottolineiamo che l’AFAC per prima anni fa, poi imitata e copiata da altri, iniziò a premiare i groom, persone indispensabili su ogni tipo di carrozze ma purtroppo, sotto il punto di vista della valorizzazione del loro lavoro, neppure citati dalle cronache! Sempre alcuni anni fa iniziarono a ringraziare “a modo loro” gli addetti stampa i quali con il loro lavoro pubblicizzano e valorizzano questo mondo delle redini lunghe. Siamo in un triste mondo, dove c’è un altrettanto triste e squallido modo di pensare e agire nei confronti di chi informa sul mondo degli Attacchi. Chi scrive sui Giornaloni di politica gode di finanziamenti da un milione di euro annui di base, chi come il sottoscritto (foto in basso)  pubblica articoli, parla di Cultura, Turismo, Tradizioni, Cronaca ed Eventi (no politica) è costretto suo malgrado a lavorare gratis! Ben vengano dunque questi bei gesti di vera & autentica solidarietà. Grazie AFAC!

 

Prosciutti e forme di “Montasio” invece di coccarde e targhe, beh, cosa ci volete fare? Ognuno dice Grazie a modo suo!

 

Abra cadabra – Sim-Sala-Bim!

 

La Lotteria a premi “ambigua” come l’informazione corrente

Sul grande banco dei premi svettano prosciutti dalle grandi dimensioni e dai profumi ammalianti, più in basso le rotondità di grosse forme di pregiato formaggio “Montasio”, poi,leggermente appartati, seminascosti, piccole scatole di fagioli borlotti, confezioni striminzite di minestrone di ceci, due piccoli würstel accanto ad un vasetto di conserva di pomodoro, insomma, l’esca è pronta, le luci abbaglianti puntate su prosciutti e formaggi e lui, sempre lui, il solo e unico inimitabile Mike Buongiorno dello Stradone delle Mainizza, microfono alla mano, parte con l’estrazione “ambigua”. Il pubblico entusiasta alla vista di quel ben di Dio in bella-vista non fa troppo caso ai prodotti poveri nascosti nell’ombra e si accalca alla conquista di biglietti multicolori. 50/80/100 euro di biglietti alla volta vengono venduti in breve tempo e l’ambiente si surriscalda come una “Corrida”. L’emozione è tanta, come l’adrenalina di un partecipante che per un solo numero non vince un prosciutto, ma che immediatamente, all’estrazione successiva, con uno dei suoi 50 biglietti (a 5 euro cadauno) centra il numero fortunato e vincente! Si porta così a casa un barattolo di fagioli borlotti lessati da 400 grammi! E la giostra continua: una bella signora controlla i due soli biglietti acquistati e vince una forma di “Montasio” da 15 kg e subito dopo un elegante e distinto signore, dopo aver controllato i 50 euro di biglietti, vince e si porta a casa un bel minestrone di verdure con cipolla e ceci da 380 grammi. Credetemi, uno spettacolo nello spettacolo, nessun teatro o nessuna fiction televisiva è paragonabile a questo Reality show messo in essere da Bruno Cotic!

 

Il primo premio consisteva in un gigantesco prosciutto artigianale toscano, e la graziosa e simpatica Dea bendata, AnnaMaria Chiaradia, ha estratto il biglietto di proprietà del sig. Eugenio Demarie (Quagliuzzo, Ivrea)

 

Ricordate: l’Associazione Friulana Appassionati Carrozze è fatta anche di queste cose e di queste persone, perché la gente di cavalli ha bisogno anche di questo; a lavorare si provvederà poi il lunedì mattina ma … la notte no!

Abbiamo citato alcuni eventi importanti che hanno coinvolto l’Afac in questo 2022 e Vi proponiamo in visione i nostri reportage per non dimenticare.

Settembre 2022 Ritorna “Aquileia in Carrozza”

 

Montecatini Terme “Incanto Liberty” 2022 (Seconda parte)

 

Montecatini-Terme “Incanto Liberty” 2022 (Prima parte)

 

 

Quali incredibili novità si preannunciano nel Calendario Eventi dell’AFAC? Seguite il Calendario degli appuntamenti AFAC e lo scoprirete.