In un nostro precedente articolo abbiamo parlato di una interessante tradizione religiosa legata alla trazione animale e per di più ad un mezzo di trasporto, il carro il quale, insieme ai buoi, ha rappresentato negli albori della civiltà il primo mezzo di trasporto. In alto la locandina dell’evento e qui di seguito il link al nostro articolo:

7 Agosto 2022: Il Bue di San Zopito e la sfilata dei “Carri fioriti” trainati da Buoi

 

Come nostra abitudine legata poi alle buone maniere di fare informazione abbiamo chiesto un piccolo resoconto di come è andata la manifestazione ad alcuni amici e organizzatori presenti sul posto. Vi auguriamo una buona visione.

(Ringraziamo: Pasquale Chiappini, Davide Colarossi e Di Addario Renato per le informazioni e le immagini che gentilmente ci ha inviato.)

 

 

Il Bue di San Zopito

 

 

 

 

Rassegna delle Carresi a Larino. Obiettivo: la candidatura a patrimonio immateriale Unesco

Non solo Basso Molise. Anche da Viterbo, Albugnano, Padova, Loreto Aprutino, Atri, Bucchianico, Casalbordino per la IX edizione della Rassegna Nella giornata di ieri, 7 agosto 2022, è andata in scena l’XI edizione della Rassegna delle Carresi, una manifestazione che entra ormai di diritto tra i grandi appuntamenti annuali di Larino. Si tratta di una vetrina importantissima, che mette in mostra le analogie e le differenze tra le Carresi bassomolisane e tutte quelle pratiche devozionali unite dall’utilizzo di buoi, di carri, di fiori di carta. “Com’è noto, infatti, il circuito di comunità ‘Uomini, buoi e fiori’ è una realtà che va concretizzandosi di anno in anno e che sta approntando con determinazione l’iter di candidatura Unesco a patrimonio immateriale dell’umanità. In questo contesto, come abbiamo avuto modo di ricordare nell’ambito del convegno che ha preceduto l’inizio della sfilata dei carri, la Rassegna delle Carresi – spiegano dall’Amministrazione di Larino – è un tassello fondamentale e preziosissimo per arricchire il dossier di candidatura da presentare alla commissione preposta. Ed è anche per questo che, tramite il progetto presentato dal Comune e ammesso a finanziamento nell’ambito del bando regionale ‘Turismo è Cultura 2022/23’, abbiamo cercato di sostenere lo sforzo organizzativo del Comitato Rassegna delle Carresi in termini di accoglienza, ospitalità e logistica, nella speranza che tale sostegno possa crescere a ogni edizione.

 

 

 

 

 

 

Un plauso da parte dell’intera amministrazione comunale va al Comitato organizzatore e a Stefano Vitulli in qualità di presidente dello stesso nonché infaticabile organizzatore dell’evento in ogni suo aspetto. Un ringraziamento doveroso va anche all’assessore regionale Vincenzo Cotugno, intervenuto ieri al convegno di presentazione del progetto, alla professoressa Letizia Bindi, che ci ha aggiornati sull’iter di candidatura, e a don Claudio Cianfaglioni, parroco della Cattedrale di San Pardo e presidente della Pia Associazione Carrieri. Infine un ringraziamento a tutti i rappresentanti istituzionali dei Comuni e delle Associazioni coinvolte nella Rassegna, in particolare quelli provenienti da fuori regione: Viterbo, Albugnano, Padova, Loreto Aprutino, Atri, Bucchianico, Casalbordino. Ringraziamo tutti per la loro presenza qualificata e qualificante”.

https://www.primonumero.it/2022/08/carresi/1530739674/

 

 

Ogni popolo si contraddistingue per le proprie caratteristiche e peculiarità; le tradizioni e le usanze ne sono espressione ed identità stessa di ogni comunità. Tramandarle è indispensabile per continuare ad Essere. Questa la strada da percorrere mano nella mano …

 

Abbiamo chiesto al sig. Di Addario Renato  le sue impressioni della giornata: ” Noi siamo arrivati sabato con gli animali e siamo andati via lunedì mattina, ottima organizzazione per l’evento di domenica 7 agosto quando in mattinata la scena è stata tutta per noi.  Abbiamo sfilato noi e il Bue insieme ad un gruppo di vetturali con una cinquantina di concittadini che hanno raggiunto Larino insieme ad una rappresentanza del Comune e la Protezione Civile”