Flavio Ancarani pronto all’azione si sta allenando insieme alla sua pariglia di cavalli Bardigiani.

 

 

10 Luglio 2022 Sant’Antonio di Ravenna, ore 7,30 del mattino, l’aria è fresca, i cavalli sono carichi, l’Auriga Flavio è pronto all’azione!

Tra le infinite brutte notizie che da quasi tre anni ci perseguitano, incluso un attacco frontale in grande stile al nostro mondo a redini lunghe, rispettoso e onesto, dobbiamo annoverare una bella e piacevole novità: la riscoperta cinematografica del cavallo di razza bardigiana. Nel finale del 2021 e nei primi sei mesi del 2022 due importanti registi hanno contattato Flavio Ancarani per importanti riprese cinematografiche: Pupi Avati per “La vita di Dante” presentato la settimana scorsa in anteprima alla Presidenza della Repubblica, poi il regista Luca Criscenti per un docu-film sulla vita di Anita Garibaldi. Come se non bastasse è stato ingaggiato da un imprtante Albergo in Romagna per attività turistiche con carrozza e poche settimane fa contattato dagli organizzatori della “Fano dei Cesari” per la rievocazione storica delle famose corse delle bighe. Crediamo che tutti questi eventi abbiano un filo conduttore che li lega e non è azzardato dire che dopo gli anni-covid di segregazioni casalinghe dove notizie, eventi e informazioni vere, false, taroccate o irreali hanno bombardato le menti, adesso è giunta l’ora della resa dei conti, tante cose sono cambiate, si sono trasformate o sono addirittura sparite. La gente ha sete di cultura e non ne possono più di giochi di guerra o teatrini con burattini, registi e produttori vogliono riproporre fatti e avvenimenti che abbiano un contenuto anche culturale senza esplosioni o colpi d’arma da fuoco a tutte le ore del giorno e della notte.

 

Tutto è pronto, il giorno della corsa si avvicina, Artù & Argo sono in perfette condizioni fisiche

 

La posizione corretta del sottile frustino dell’Auriga che non doveva intralciare i movimenti con le redini ed al tempo stesso sollecitare i cavalli.

 

Il “Frustino dell’Auriga” in movimento

 

C’è richiesta di “Rievocatori Storici”

Ci pare doveroso aprire una parentesi su queste persone che tante volte vengono ingiustamente sbeffeggiate, perchè senza di loro tanti eventi non si potrebbero realizzare. Come la rievocazione di una corsa che chiaramente non è cruenta con spargimento di sangue come nell’antichità ma è una messa in scena curata da scenografi in gamba con i guidatori che per mesi devono allenare i cavalli a precisi comandi, quasi tutti “a voce”, perchè il binomio è fondamentale. In queste occasioni esplode in tutta la sua potenza l’assoluto benessere animale che il proprietario dei cavalli cura al massimo, finimenti idonei, ferratura adatta e carro in perfette condizioni, devono assicurare che ai cavalli non succeda nulla di male, per il proprietario sarebbe una disgrazia troppo forte.

 

TORNA LA FANO DEI CESARI: dal 14 al 17 luglio.

https://www.fanumfortunae.eu/news.php?id=25

L’estate fanese riserva ancora sorprese. Torna la Fano dei Cesari, una delle manifestazioni cittadine in assoluto più sentite, e sicuramente tra le più attese. Da giovedì 14 luglio a domenica 17 luglio Fanum Fortunae torna ad animare le vie e le piazze del centro storico di Fano, riportando la città ai vecchi fasti della sua tradizione romana.

Dopo due anni di stop, ed una manifestazione sottotono a causa delle norme vigenti, torna in tutto il suo fasto il palinsesto completo dell’evento organizzato dal Comune di Fano. Sfilate, spettacoli, esibizioni e la tradizionale corsa con le bighe, rendono questa edizione ricca di attrazioni, e particolarmente suggestiva.

 

Foto di repertorio (Davide Nesci) di una passata edizione