Proficua la partecipazione dei nostri portacolori al CAI 2* e 3* in terra croata: Luca Cassottana con il tiro a quattro e Cristiano Cividini con il singolo hanno ottenuto la prima qualificazione FEI ai fini di una partecipazione ai Campionati del Mondo 2022 nelle rispettive categorie: Singoli dal 15 al 18 settembre al Haras du Pin in Francia e Tiri a Quattro dal 21 al 25 settembre ai Pratoni del Vivaro/Roma.

 

A sinistra Cristiano Cividini, concorrente nel CAI 3* Cat. Singoli e al contempo Trainer Nazionale e responsabile della squadra giovanile di cui fanno parte anche Giulia Ranzetti Bricchetti (al centro) e Giorgia Brillantino (a destra)

 

 

Della partita anche due aspiranti concorrenti ai Campionati Europei per Giovani Guidatori che si terranno a Kisber-Aszar in Ungheria dal 16 al 21 agosto 2022: la Junior Giulia Ranzetti Bricchetti con il pony Starwin’s Fendt e la U25 Giorgia Brillantino con il cavallo Caprichoso.

 

La location in cui si è svolto il concorso si presta magnificamente a questo tipo di evento. Si tratta di un campo sportivo multidisciplinare, molto ben tenuto e dotato di tutti i servizi atti alla pratica di un’attività sportiva, con ampi spazi, in aperta campagna ma non lontano dal villaggio che dista solo un paio di chilometri. Buono il fondo in erba dei campi in cui si sono svolte le prove di dressage e coni se non fosse stato per il tempo capriccioso che ha visto l’alternarsi di sole e polvere a scrosci di pioggia con grandine, il che ha reso il terreno a tratti scivoloso.

 

Verdi prati a perdita d’occhio pronti ad ospitare i sei nuovi ostacoli di maratona

 

La maratona offriva 6 nuovissimi ostacoli in legno naturale, un po’ difficili da memorizzare soprattutto per i meno esperti, in quanto esteticamente molto simili tra loro. A questi si aggiungeva un ostacolo ereditato dalle precedenti edizioni, un po’ discostato, con passaggi nell’acqua e una montagnola.

In tutto 31 i concorrenti nei due CAI e 4 nel CAN, come sempre super-frammentati in 12 categorie diverse.

La giuria era capitanata da un’ottima presidentessa, Marie De Ronde Oudemans, che ha avuto modo di dimostrare la sua competenza e rapidità di azione quando se ne è presentata la necessità durante le premiazioni degli equipaggi attaccati. La militanza attiva con il marito, top driver di tiro a quattro, fa sicuramente la differenza. I punteggi dell’intero collegio giudicante erano abbastanza in linea, con solo qualche divergenza di opinione soprattutto nei confronti di Cividini alla guida di Gladiador del Equisport: in complesso non è stato regalato niente ma non è stato neppure infierito più del necessario: quindi giudizi equi e molto indicativi della qualità delle prestazioni offerte dagli atleti. Anche in virtù di ciò, i punteggi totalizzati dai nostri quattro portacolori nel dressage, tutti sotto i 60 punti, possono essere considerati di tutto rispetto, visto oltretutto che tre su quattro sono risultati vincitori nella prova di dressage.

 

Cristiano Cividini con Gladiador del Equisport

 

Nella maratona fasi alterne per i nostri guidatori, che hanno dovuto in parte vedersela con il terreno diventato scivoloso per la pioggia come ad esempio Cassottana che è comunque riuscito a piazzarsi al primo posto dimostrando più energia e brillantezza rispetto ai CAI disputati in precedenza. Ininfluente ai fini del risultato i 10 punti di penalità dovuti ad una deviazione negli ultimi 300 metri della prova. Per Cividini ancora qualche problema meccanico alla carrozza non pienamente risolto non gli ha permesso di mantenere la testa della classifica sia della maratona che di quella provvisoria prima dei coni. La Junior Ranzetti, per la prima volta in trasferta all’estero senza famiglia al seguito, alla guida del pony acquistato recentemente da Rita Onofrio, ha terminato la prova in modo assolutamente onorevole considerando il periodo ancora breve di affiatamento del team. La Brillantino, dopo un inizio molto buono sui primi tre ostacoli, ha dovuto arrendersi al maltempo e il cavallo, perdendo la sicurezza dell’appoggio a terra, è diventato più circospetto nelle manovre.

 

Luca Cassottana mentre si appresta ad ascoltare l’inno italiano durante le premiazioni e, a destra, impegnato nella maratona

 

 

Nel percorso coni Cassottana vinceva alla grande sul suo avversario dopo aver portato a termine un percorso netto sugli ostacoli con solo qualche punto di penalità per superamento del tempo accordato e aggiudicandosi la vittoria nella classifica finale. Vittoria nella prova coni anche per Cividini, con una sola pallina e nel tempo, il che tuttavia non permetteva al nostro driver di riconquistare la vetta della classifica generale. Tre palline per Giulia Ranzetti Bricchetti e un magnifico percorso netto per Giorgia Brillantino che perdeva la vittoria nella classifica finale per sole 0,10 penalità. Una vera disdetta!

 

Giulia Ranzetti Bricchetti: una nuova esperienza in un percorso di costante crescita

 

Va dato merito al Comitato Organizzatore per il grande sforzo organizzativo, non solo riguardo al concorso in sé, ma anche a tutto ciò che rende un tale appuntamento decisamente piacevole. Prima colazione e cena, se pur semplici, erano offerti a tutti i partecipanti alle gare in segno di ospitalità e per allietare la popolazione qui convenuta ogni sera, giochi per i bambini, cantanti e complessi musicali, e persino una specie di Jump & Drive … senza Jump, riservato alle pariglie. Il driver, con un bicchiere in mano, iniziava il percorso attraversando alcune porte guidando con una mano, poi deponeva il bicchiere e proseguiva affrontando altri ostacoli, al termine dei quali saltava a terra per effettuare in velocità uno slalom prima inforcando una bicicletta, poi a piedi spingendo un pallone che, mandato in porta, faceva fermare il cronometro. Ci vuole poco a volte per divertirsi!

 

Intrattenimento per tutti i gusti, dai giochi per i bimbi alle ottime carni locali, dalla convivialità nella tensostruttura all’animazione con complesso musicale fino al gioco in notturna con una gara “mista” assai singolare

 

Presente all’evento in appoggio al Team Italia anche il veterinario di squadra, Giacomo Botticini e il tecnico Alberto Tosi che ringraziamo per averci gentilmente relazionato sull’andamento delle gare.

Dato che la Federazione punta molto sui giovani, al rientro dalla Croazia abbiamo intervistato la Junior Giulia Ranzetti Bricchetti. Ecco le sue impressioni.

 

Giulia Ranzetti Bricchetti vi avvia verso obiettivi ambiziosi

 

“E’ stata una bellissima esperienza nel mio percorso di crescita con questo pony relativamente nuovo, acquistato solo pochi mesi fa da affiancare al mio “vecchio” pony in un’ottica di futuro agonistico, e sono contenta del risultato, anche perché ad ogni uscita mi rendo conto che si sta formando un legame sempre più saldo tra noi. In maratona purtroppo abbiamo dovuto confrontarci con un piccolo inghippo, avendo perso il foglio dei tempi e dovendo quindi andare a memoria, cosa che inevitabilmente ha comportato qualche penalità. Gli ostacoli, sia nella maratona che nei coni, erano un’alternanza di traiettorie fluide e di passaggi tecnici, l’ideale nel percorso di crescita che stiamo perseguendo. L’atmosfera è stata in generale molto tranquilla, il luogo piacevole e il concorso ben organizzato.”

 

Giorgia Brillantino, sulla buona strada per raccogliere i meritati successi

 

Ecco invece cosa ci ha detto l’altra “nuova leva” presente, Giorgia Brillantino, a proposito della sua gara.

“Sono contenta delle mie prestazioni. In dressage c’è ancora qualcosa da migliorare, ma siamo sulla strada giusta. Purtroppo negli ostacoli della maratona sono stata penalizzata dall’improvvisa grandinata scatenatasi dopo l’ostacolo n. 3 che mi ha fatto rallentare parecchio, fino a perdere quei pochi preziosissimi secondi che avrebbero fatto la differenza nel risultato finale, conclusosi con un entusiasmante percorso coni senza alcuna penalità. L’atmosfera dell’intero concorso era molto tranquilla, senza gli infiniti paletti imposti nel Test Event di Roma e questo ha contribuito anche psicologicamente ad affrontare la gara in maniera più rilassata.”

 

classifiche finali

 

Ulteriori foto ancora in fase di selezione prima della pubblicazione le troverete nei prossimi giorni su facebook alla seguente pagina:  Konjički klub Pleternica