Dopo la gara di apertura nel Veneto ad inizio febbraio, ecco che anche nelle regioni limitrofe si scaldano i motori per una stagione agonistica che vede un calendario colmo di eventi. Infatti si riprende gradualmente il 20 marzo con due combinate a Verolanuova/BS e ad Imola/BO.

 

Benvenuti alle Scuderie San Giorgio di Verolanuova/BS

 

Scuderie San Giorgio, Verolanuova/BS

L’eco unanime è stata che ogni volta le strutture presentano ulteriori miglioramenti, frutto di continui investimenti, e anche in questa occasione il padrone di casa, Ing. Mauro Bertocchi, non ha voluto deludere i suoi ospiti. Se da una parte è stato rifatto completamente il fondo di tutti i campi in sabbia che, con un po’ di assestamento, offriranno la possibilità di essere sfruttati anche per le gare di attacchi, dall’altra parte i campi in erba erano in condizioni perfette per garantire una combinata di attacchi di tutto rispetto. Lo sanno bene gli agonisti che si sono ritrovati in 40 ai nastri di partenza, nonostante la defezione all’ultimo minuto di due giovani colpiti dagli ultimi attacchi del maledetto virus.

Il sole, la voglia di mettersi in gioco, la godibilità delle strutture a tutto tondo – oltre ai campi di gara anche box, servizio bar/tavola calda interno, personale sempre disponibile e servizi igienici puliti ed efficienti – hanno decretato il pieno successo della manifestazione.

Dato che per la giornata di sabato 19 marzo era stata organizzata una sessione di esami per l’acquisizione delle patenti attacchi, tutti erano già pienamente operativi, dal Presidente di Giuria/Esaminatore, al Costruttore di Percorso, alla Segreteria. Questo ha permesso uno svolgimento della gara di domenica con meticolosa osservanza degli orari, senza intoppi nonostante le criticità rappresentate in primis dal frequente uso della stessa carrozza da parte di più concorrenti.

 

Sessione d’esami per patenti attacchi: tanta fatica ma alla fine il sorriso liberatorio di chi ha centrato l’obiettivo

 

Per l’esame gli aspiranti agonisti presentati tutti dal tecnico Alberto Tosi sono risultati molto ben preparati e hanno dimostrato di essere decisamente motivati a frequentare i campi di gara; anche le prestazioni agonistiche durante il concorso sono apparse assai soddisfacenti, soprattutto ai livelli più bassi perché a detta del Presidente di Giuria i driver di 2° Grado, dovendosi confrontare con riprese molto impegnative, hanno dimostrato in generale in questo primo concorso della stagione di necessitare ancora di parecchio lavoro per ottenere risultati all’altezza delle aspettative.

Sempre nutrita la schiera dei giovanissimi che rappresentano una concreta speranza per il futuro così come in previsione saranno sempre più gli attacchi singoli a prendere il sopravvento. D’altra parte una pariglia, con l’aggiunta di un cavallo di riserva che a certi livelli è un must, richiede un notevole impegno, non solo economico, ma anche organizzativo.

 

Che bella giornata di sport!

 

La prevalenza dei partenti proveniva dalla Lombardia, presente con 31 attacchi, mentre Piemonte con 6 e Veneto con 3 chiudevano il cerchio. Purtroppo la frammentazione in tante categorie ha come conseguenza la perdita di competitività con l’impossibilità di verificare su più larga scala le proprie prestazioni. L’auspicio sarebbe che in un eventuale aggiornamento dei regolamenti nazionali si riuscisse a compattare maggiormente la platea dei concorrenti, compito non facile ma che all’estero hanno in qualche modo risolto creando categorie open.

Al termine premi per tutti, con numerosi gadget offerti dal padrone di casa e un arrivederci a Verolanuova il 9-10 luglio per il Completo valido anche quale Campionato Lombardo 2022.

 

Per le foto di Verolanuova si ringrazia Matteo Pavani, l’orgoglioso papà del giovane driver Gianluigi

 

° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° °

 

 

 

CISI – Circolo Ippico Sportivo Imolese, Imola/BO

Nella stessa giornata di domenica 20 marzo ha avuto luogo un’analoga gara di Combinata in Emilia-Romagna, valida come tappa del Campionato Regionale.

Questa regione è da sempre molto attenta al settore dello sport per atleti con disabilità, tanto che diversi concorrenti appartenevano a tale categoria, la più numerosa del concorso con ben otto partenti, la metà del totale, per una giornata di straordinaria integrazione nel nome dello sport.

 

Driver con disabilità e normodotati uniti dalla stessa passione. In basso a destra (da sin.) il Presidente del Comitato FISE Emilia Romagna, Ruggero Sassi, il Tecnico Attacchi Ivano Cavina e il Consigliere FISE Regionale delegato per gli Attacchi Paolo Cervi

 

La competizione in programma è stata possibile grazie alla collaborazione tra l’istruttrice Claudia Amante (CISI) e il tecnico di attacchi Ivano Cavina (GRA – Gruppo Romagna Attacchi) che ha messo a disposizione dei ragazzi il cavallo Giotto nonché la carrozza.

 

Il Tecnico Attacchi Ivano Cavina con tre suoi allievi – anzi quattro

 

Da segnalare anche la categoria Giovani Cavalli alla quale ha partecipato Paolo Cervi con il suo Leonardo, KWPN di 6 anni, una prova assai particolare che vede una combinazione tra figure di dressage e porte coni in contemporanea nello stesso campo.

 

Paolo Cervi con il suo Leonardo impegnato nella prova per giovani cavalli

 

Giudice Unico la toscana Angela Toschi, Costruttore di Percorso il piemontese Michele Gullace, segreteria di concorso Carolina Marenghi. Molto apprezzata la presenza per le premiazioni del Presidente della FISE Emilia-Romagna, Ruggero Sassi. Anche in questa location, nonostante il numero assai contenuto di concorrenti – 16 in tutto – le gare si sono protratte per tutta la giornata e le premiazioni sono avvenute con il sole ormai quasi all’orizzonte. Con un solo giudice le due prove devono necessariamente essere effettuate separatamente: il dressage al mattino per poi ricominciare con la prova coni a metà pomeriggio. Questo evidenzia come il numero massimo di partenti previsto dai regolamenti per i concorsi con giudice unico, fissato a 45, sia alquanto anacronistico, se già con un terzo si riempie la giornata.

 

Da Imola un benaugurante annuncio di primavera

 

Classifiche Verolanuova

Classifiche Imola