Da sin. Susanne E.L. Probst e Silvia Allegri

 

Ab equo ad asinum

Autore: Susanne E.L.Probst

Ab equo ad asinum, dicevano una volta gli antichi romani. E sembra che in Italia stia succedendo proprio questo. Se all’inizio di questo secolo l’asino era ormai creduto a rischio d’estinzione, oggi si assiste sulla penisola a un ritorno di fiamma, anzi a un vero boom di “orecchie lunghe”.

L’inverno è ancora lungo, il rischio di nuovi lockdown è sempre in agguato, ma vediamo i vantaggi: il tempo per una buona lettura non manca. Allora perché non rimanere in tema e leggere un bel libro dedicato a uno degli animali più incompresi, eppure più importanti della storia? Sì, perché se oggi la parola asino è per molti sinonimo di stupidità e cocciutaggine, in passato era ben diverso. Il filosofo romano Severino Boezio inserisce nella sua De consolatione philosophiae (524 d.C.) l’allegoria dell’asino che trova una lira e tenta di suonarla. L’animale si rende però subito conto di non averne le capacità e che gli manca listruzione. Esempio perfetto per ricordare che l’intelligenza consiste nella capacità di comprendere con lucidità. Ed è questo il filo conduttore che accompagna il lettore nel volume di Silvia Allegri Il Raglio Magico. Divagazioni intorno alla figura di un animale frainteso, con illustrazioni di Erica Schweizer. (Osiride, Rovereto 2012).

Silvia Allegri, veronese, di professione giornalista e scrittrice, titolare della rubrica dedicata agli animali sul quotidiano L’Arena, da anni lavora come esperta in attività assistite con l’asino insieme a Gemma e Barone, ai quali si è aggiunta, da poco, anche Bella. Tre animali salvati dal macello. E per fortuna!

Il Raglio Magico nasce dall’esperienza didattica con gli asini e dalla passione per questi magnifici animali. Un lavoro che ha dimostrato e continua a dimostrare quanto sia efficace per la crescita, l’educazione e il benessere dei bambini il rapporto di amicizia e di collaborazione con questi pazienti quadrupedi. Da una ricerca più approfondita si scopre come questi abbiano da sempre accompagnato l’uomo nella storia e siano presenti costantemente nella letteratura, nelle tradizioni popolari, nella religione e nell’arte.
Il volume vuole dunque offrire ai lettori una panoramica sul rapporto uomo-asino nella storia, nell’ottica di una rivalutazione di questo animale, noto a tutti per essere testardo e simbolo di ignoranza, ma in realtà intelligente, paziente e pieno di risorse da scoprire.

Sempre della stessa autrice si consiglia poi L’asino. Conoscerlo e coinvolgerlo in attività all’aperto e per il benessere, con prefazione di Francesco Petretti (Editore Linformatore agrario, Verona, 2017). Il libro fa parte della collana dedicata alle guide pratiche alla gestione degli animali della fattoria e contiene tutte le informazioni necessarie per poter accogliere lasino nel proprio spazio e gestirlo nel migliore dei modi e nel rispetto delle normative. Allinterno sono raccolti anche consigli e suggerimenti per il benessere dellanimale e idee per attività in compagnia dellasino, dai trekking alle attività assistite per persone disabili.

SUSANNE E. L. PROBST è oramai entrata a pieno titolo nella grande famiglia della Redazione di Carrozze&Cavalli e tra i tanti suoi interessanti ed esclusivi articoli, ogni tanto ci delizia con qualche libro, attraverso il quale ci racconta con armonia e buon gusto tratti di Storia e Attualità inediti e di grande interesse.

 

Susanne E.L. Probst nel suo studio in compagnia dei suoi libri

 

Muli e Conducenti! Tutti Presenti!  Il legame tra Muli e Alpini attraverso 120 anni di storia. Questo interessante libro scritto a quattro mani da Serenella Ferrari e Susanne E.L. Probst vede nella parte iniziale una prefazione di Folco Quilici con un interessante epilogo finale di Macri Puricelli

 

 

 

Riccardo Balzarotti … in azione!

 

In alto la locandina appena uscita dei Corsi Professionali della primavera 2022 organizzati dal Ranch Margherita.

Da oltre 20 anni con passioneRoberto e Cristiana del Ranch Margherita.

Non vorremmo sbagliare o fare dei torti a qualcuno, ma a quanto ci risulta questo Centro di Formazione per la conoscenza, la cura e l’addestramento dell’Asino è l’unico punto di riferimento che attualmente si possa trovare in Italia. La località del Ranch Margherita è una piccola-grande oasi di tranquillità immersa ai confini del Parco di Cavriglia e le strutture sono in grado di ospitare gli allievi dei corsi anche per più giorni. www.ranchmargherita.org

Di seguito troverete una vasta gamma di manuali di grandissima utilità per tutti coloro che intendono avvicinarsi a questo tipo di “relazione” con il simpatico Asino. Non è un mistero che tantissime famiglie oggi detengano un animale domestico e tante volte la parola detenuto riferita all’animaletto casalingo ha dei contorni molto veritieri, infatti l’habitat più congegnale a quasi la totalità degli animali … non è l’appartamento. Detto questo è umanamente possibile che qualcuno abbia intenzione di acquistare un asino e custodirlo presso il proprio domicilio che dovrà essere senza ombra di dubbio un grande terreno lontano da centri urbani, automobili e gas-serra! Se si possiede questo primo requisito e volete proseguire in questa bella avventura … recatevi al Ranch Margherita da Roberto e Cristiana i quali vi diranno come fare. Se più semplicemente avete solo una incontenibile voglia di stare in loro compagnia per poche ore … l’indirizzo è sempre quello, non potete sbagliare!