Si è svolto l’8 agosto 2021 il primo concorso di attacchi presso le strutture de “Lo Sperone” a Caravino/TO dopo il disastro alluvionale dell’ottobre scorso.

Purtroppo non sono stati molti coloro che, anche in segno di sostegno per il rinnovato impegno, si sono avventurati fino in Piemonte, sia a causa di impegni all’estero, sia perché la data cadeva nel periodo tradizionalmente dedicato dall’intero popolo italiano alle ferie, sia perché il calendario agonistico dei 2-3 mesi precedenti era stato insolitamente corposo con gare molto impegnative. Pertanto erano quasi  tutti piemontesi i concorrenti intervenuti a fronte della disputa del Campionato Regionale 2021; unica eccezione i driver lombardi in gara per la Combinata-Derby guidati dal loro Tecnico Alberto Tosi, a cui andrebbe dato un premio anche solo per l’assiduità e la capacità di motivare i propri allievi.

 

 

Al di fuori dei concorrenti che si sono cimentati nelle prove di dressage e/o derby, tutti patentati FISE con cavalli registrati, nessun iscritto nel concorso di sviluppo che a quanto pare non ha suscitato l’interesse ipotizzato. Peccato perché è stato un bel concorso, con ostacoli fissi di tutto rispetto in un percorso competitivo, all’insegna della buona organizzazione in puro stile “Filisetti”.

 

 

I tre i componenti della giuria di terreno (Mariangela Beverina, Mario Gennero, Rita Onofrio) hanno valutato in mattinata le prove di dressage, mentre il pomeriggio è stato dedicato al percorso derby preparato da Gabriele Panier Suffat con 18 porte coni e 3 ostacoli fissi, di cui uno in pendenza e uno con passaggi nell’acqua.

 

 

 

 

I concorrenti hanno espresso grande soddisfazione per questo evento al punto di richiedere alla famiglia Filisetti di riproporre un concorso analogo a conclusione della stagione outdoor alla fine di ottobre. Dopo la delusione per l’esiguo numero di partecipanti a questo appuntamento, l’organizzatore ha così potuto almeno rallegrarsi della buona riuscita testimoniata dal desiderio dei concorrenti di ripetere l’esperienza. Tutto dipenderà dal calendario delle manifestazioni messe in campo da “Lo Sperone”: dato infatti che la schiera degli agonisti piemontesi sta sempre più assottigliandosi e migrando verso gare amatoriali non FISE, e che quelli di altre regioni rappresentano sempre un’incognita, l’unica via di uscita è affiancare i concorsi di attacchi a quelli di altre discipline equestri per rendere l’impresa sostenibile.

 

 

A conclusione della giornata medaglie per il Campionato Regionale e premi per tutti, con piena soddisfazione di chi c’era.

 

 

per le foto in gara si ringrazia Moreno Benvenuti

 

classifiche Combinata

classifiche Campionato Piemontese

classifiche Prove singole