La Coppa delle Regioni di Attacchi 2021

Quasi tutti i nostri lettori sono al corrente di questa manifestazione che tutti gli anni attrae sempre più regioni a partecipare a questo entusiasmante sport denominato “Attacchi”, con cui s’intende l’antica arte di guidare una carrozza con uno o più cavalli tramite le redini lunghe. Solitamente questi eventi di nicchia sono vissuti dal vivo dagli interessati e pochi amici, ma da un’anno a questa parte, per i tristi motivi che neppure stiamo a ripetere, si è formata una nutrita schiera di appassionati e curiosi che vogliono vedere dal vivo di che si tratta. Ve lo anticipiamo noi con immenso piacere. Esistono tre modalità per praticare questa disciplina sportiva: l’attacco sportivo, che vedremo sui campi verdi dell’Ippodromo Arcoveggio di Bologna il 24/25 Luglio 2021, effettuato con moderne carrozze spesso in metallo e con freni a disco, in parte di foggia tradizionale e in parte altamente tecnologica a seconda della gara da affrontare, poi abbiamo gli attacchi di eleganza che si praticano con carrozze d’epoca rigorosamente in legno a cui si è soliti abbinare un abbigliamento classico-elegante. Infine abbiamo l’attacco rilassante da diporto, che consiste in tranquille passeggiate (ad invito) che si snodano in mezzo alla natura attraversando vecchi borghi, sostando in antiche e rinomate osterie o pranzando sull’erba con le vivande posizionate in eleganti cestini da pic-nic.

 

Le spettacolari gare di Attacchi

 

GLI ACCESSORI per praticare questo sport si differenziano in stretta relazione al tipo di attività che si vuole praticare. Nella foto sopra possiamo vedere l’attraversamento di un guado che se effettuato con la giusta carrozza “da maratona” offre oltre allo spettacolo e all’emozione anche buone probabilità di vittoria! Se il passaggio fosse effettuato con un vecchio “legno” costruito 100 anni fa e pazientemente restaurato con amore, all’uscita dal guado troveremmo i cavalli in libertà sul prato con i finimenti a ciondoloni, pezzi di legno che galleggiano sull’acqua come il vecchio galeone affondato dai pirati della Tortuga e il conducente al reparto gessi nel più vicino ospedale. Per ovviare all’incoveniente nella foto sottostante c’è la risoluzione del problema.

 

Bianchi – Carrozze, per sportivi e appassionati: una garanzia di qualità e serietà

 

I principali sponsor della manifestazione. Ricordiamoci di loro perchè è anche grazie al loro contributo che gli eventi godono di sempre maggiore visibilità

 

CI SAREMO ANCHE NOI!

Come sempre e ormai da anni, noi di www.carrozzecavalli.net saremo presenti e al termine della manifestazione troverete sulla nostra pagina Facebook oltre alla cronaca sportiva dell’accaduto e alle classifiche, anche un album fotografico con le immagini più significative dell’evento. Grazie ad accordi con il Comitato Organizzatore le foto potranno essere scaricate gratuitamente da chiunque. 

 

Bellezza ed eleganza nei concorsi di tradizione

 

Per passeggiate o pic-nic in compagnia di amici l’abbigliamento è a discrezione del proprietario dell’attacco, pertanto ci si affida sempre al “mitico” manualetto del bon-ton. D’altronde non dovete pensare che tutti coloro che vi guardano sono degli sprovveduti o dei male informati: sono molti di più di quanto si possa pensare coloro che sanno perfettamente distinguere un cafone da un gentleman, dunque … regolatevi!

Uno dei problemi annosi che sussiste nel nostro mondo è rappresentato dall’acquisto dell’accessorio giusto, che poi sarà impiegato dal guidatore e suoi ospiti nella giusta posizione. Se qualcuno crede che estraendo le banconote di tasca il problema si risolva in pochi minuti ditegli che … si sta sbagliando di grosso!

Uno dei problemi che impedisce da anni il decollo di tante vendite on-line è rappresentato dai truffatori che con i forzieri degli scudi d’oro si nascondono in misteriosi paradisi fiscali inaccessibili a tutti, ed in questo caso, per i nostri articoli, massima attenzione. Un altro problema sono le falsificazioni che, se fatte bene, possono anche essere ben viste da colui che vuole risparmiare sul prezzo, ma che sono poi perfettamente inutili se ci si presenta in Concorsi di Tradizione ed Eleganza dove il solito abile ed esperto Giudice quando vi vede arrivare a 50 metri di distanza ha già addocchiato le tre o quattro “schifezzine” presenti nell’insieme dell’attacco. Al momento dobbiamo ammettere che oggi, anno di grazia 2021, per certi acquisti come cavalli bravi e sani e accessori originali bisogna ricorrere alla serietà del venditore accompagnata dalla antica, salutare e benefica stretta di mano con immediata bevuta all’osteria più vicina.

Da qualche anno a questa parte si registra un momento di ferma per il nostro settore che richiede una certa quantità di danaro per aiutare a mantere il cavallo in buono stato di salute. Per praticare da appassionato questo sport non servono decine di migliaia di euro ma è sufficiente un normalissimo stipendio/pensione e il gioco è fatto. Piu dura è la lotta contro i nemici dei cavalli che vedono quotidianamente i simpatici zoccoluti fare un pieno di fieno, crusca e avena al prezzo di 25 anni fa senza tasse, accise e senza inquinare.  C’è da chiedersi perchè si fanno chiamare Animalisti.  Sempre questi signori tengono comportamenti molto più benevoli e accondiscendenti con il miliardario giro di cuccioli di cani che dà lavoro e crea un buon giro d’affari ad un indotto quantificabile in milioni di euro (fonte: Forze dell’Ordine). Se poi centinaia di cuccioli muoiono soffocati o di stenti dentro furgoni ci pensano gli Animal-strateghi della comunicazione che provvedono a bombardare il pubblico con centinaia di foto che ritraggono cavalli al sole senza cappello o ombrellone.

 

Ero Matovani, collezionista di carrozze e oggettistica d’epoca inerenti il mondo delle redini lunghe, che sicuramente troverà nel suo vasto inventario quello che può piacere all’appassionato

 

La piacevole usanza dei banchetti ambulanti di oggettistica “d’antan” da anni è rinomata in tanti concorsi d’eleganza all’estero e lentamente si sta diffondendo anche da noi in Italia.  Conosciuto da anni negli ambienti dei Concorsi di Eleganza, troviamo la figura carismatica di Ero Mantovani, antiquario, collezionista e intenditore di oggettistica equestre, al momento unico commerciante che gira nei più importanti mercati italiani con al seguito antiche carrozze e calessi debitamente restaurati. A seguire in anteprima una piacevole carrellata fotografica  di oggetti che troveremo esposti all’Ippodromo Arcoveggio di Bologna nella giornata di sabato 24 luglio 2021. Ci hanno comunicato in queste ore che l’evento completamente all’aperto non sarà a porte chiuse ma accessibile al pubblico.

 

UN ACQUISTO MIRATO

Per gentile concessione del Sig. Mantovani abbiamo il piacere di presentarvi una piccola parte degli oggetti e delle carrozze che vedrete dal vivo e che potrete toccare con mano per poi a vostra discrezione acquistarli e trasportarli a casa, nella vostra rimessa, come regalo al vostro bravo, anzi bravissimo Cavallo!

 

Ombrellini finemente lavorati e rigorosamente antichi, giusto complemento per ogni dama di rango

 

Proveniente da un’asta europea il bellissimo GIG

 

Fanali da carrozza originali e sapientemente restaurati

 

Un “Governess-Cart”, la carrozza dotata di innumerevoli paricolari di sicurezza con la quale la governante era solita portare a passeggio i rampolli affidati alle sue cure

 

Copricapi per lei e per lui

 

Fruste originali per tutti i gusti e tutti gli scopi. Non ultimo quello di appendere il simpatico manufatto in sala da pranzo (senza usarlo se la regina della casa brucia l’arrosto per la cena!)

 

Spider dell’anno 1935 firmato Edmondo Bassi, nota carrozzeria bolognese

 

Il mozzo delle ruote debitamente “firmato”

 

 

La carrozza ora monta l’attacco a pariglia ma è dotata di attacco anche per le stanghe da cavallo singolo

 

Come tutti gli Spider è una carrozza leggera, pratica e facilmente manovrabile, possiamo anche dire “trasformabile” visti gli accessori in dotazione. Il sedile dos-a-dos permette la seduta dietro al guidatore di due ragazzini oppure con l’apposito panno del cane o cani del proprietari. Un baule che si toglie a piacere può essere utile oltre che per le coperte dei cavalli anche per contenere le vivande di un pic-nic in compagnia. I sedili in pelle lavorata a “capitonné”

 

 

Esposto al pubblico un finimento da pariglia particolare e unico posseduto da uno sceicco arabo e usato nei suoi soggiorni a Bologna di fine ‘800

Non sappiamo molto sull’antico proprietario di questo finimento in cuoio e “Alpacca o argentone”. Questo Sceicco Arabo pare soggiornasse per lunghi periodi a Bologna presso una importante famiglia di Marchesi del posto, chiaramente si spostava con carrozza e cavalli, pertanto si fece confezionare su misura un finimento che portava gli stemmi del suo casato, le sue iniziali “H C” il tutto come si vede nella foto n°3 sormontato dalla mezza-luna Araba. Pare si facesse chiamare “El Bheij” . Il finimento passò da diversi proprietari, tutti oramai scomparsi, l’ultimo proprietario, circa 20 anni fà, ci rilasciò una intervista dettagliata su quello che sapeva di quel finimento che lui stesso con cura e pazienza restaurò prima di venderlo.

 

La briglia quasi interamente con il suo cuoio originale è stata rinforzata nel 1980 circa con pezzi di cuoio nuovi e più robusti per poter essere utilizzata

 

Di particolare vediamo le 4 tirelle in cuoio e altre 4 tirelle in corda nera ricoperte in cuoio nella parte finale, inotre i sellini a “pagnotta” tipici dei finimenti da “postiglione”

 

La corona con lo stemma del casato e le iniziali del nome sormontati dalla mezza luna araba

 

Ora non rimane che consultare il “Programma” della manifestazione che sarà aperta al pubblico nelle giornate di sabato e domenica 24/25 luglio 2021 e che sarà nostra premura completare via via con le ultime news e BUON DIVERTIMENTO!