Questa Gara Amatoriale  Sport-Attacchi organizzata da ASC nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 giugno 2021 ha offerto al pubblico degli intervenuti un vero e proprio “Spettacolo Equestre”. Uno spettacolo puramente sportivo nel contesto della gara amatoriale di Attacchi organizzata da ASC, per poi trasformarsi in spettacolo artistico sotto tutti i punti di vista nella rappresentazione Rinascita. Spettacolo e gara nel suggestivo “Ranch 4 Zoccoli” attrezzato per l’occasione come punto di ristoro e intrattenimento con la sua tipica cucina locale. Vogliamo a tutti i costi e con tutto il cuore credere nelle parole pronunciate al microfono da Maria Baleri : Che sia questo primo spettacolo l’inizio di una rinascita delle attività equestri e che segni anche la fine di questa indicibile tragedia che abbiamo vissuto fino ad oggi“.

 

Amelia Dall’Asta

 

 

Ricordiamo il Sommo Poeta Dante Alighieri nel Settecentesimo anniversario della sua morte. Per l’occasione gli artisti del gruppo di danza “Siyanda” insieme ai Cavalieri della Maremma (Nevio Prugnoli) e il gruppo di Cottanello (Alessandro Volpi) si sono esibiti in uno spettacolo … mozzafiato!

 

Francesco Giannini come primo partente dà il via alla Gara Amatoriale alle ore 9 di sabato 19 giugno 2021

 

Giampiero Calagreti Responsabile Nazionale della disciplina Attacchi ASC

 

Anche se la sigla A.S.C. non è tra le più pubblicizzate, ciò non toglie che non sia tra quelle maggiormente frequentate nel variegato mondo degli attacchi sportivi. Nella giornata del 30 maggio scorso si è svolta a Ladispoli (Roma) presso l’A.S.D. Colle Etrusco la prima tappa nazionale di queste Gare Amatoriali di Attacchi sotto la sigla A.S.C. – Attività Sportive Confederate, mentre nelle giornate del 19/20 giugno 2021 è stata la volta della seconda tappa nazionale che si è svolta a Lesignano de Bagni (PR) dove ci siamo recati seguendo le precise indicazioni descritte sulla bella locandina pubblicitaria e siamo arrivati all’Oasi Bianca, un accogliente ristorante circondato da infiniti prati verdi dove prospera un allevamento di bovini di razza Bianca Modenese. Nato come Circolo Ippico negli anni ‘80 ad opera dell’ideatore, il signor Sergio Rossi, oggi si propone come una rilassante meta per gli amanti della natura e della tranquillità. Ed è proprio Sergio Rossi in persona che ha messo a disposizione del Comitato Organizzatore gli spazi per la gara amatoriale odierna.

 

Fiore all’occhiello l’allevamento di bovini di razza Bianca Modenese il quale abbinato al Ristorante, offre un motivo in più per un fine settimana diverso dal solito. I figli del sig. Rossi; Luigi e Benvenuto vi aspettano anche per questa estate 2021.

 

Ristorante Oasi Bianca –   https://www.facebook.com/HorsesClubOasiBianca/photos/

Sergio Rossi, titolare dell’Oasi Bianca memore dei suoi trascorsi a redini lunghe ha voluto provare dopo tanti anni l’emozione del cavallo attaccato e ha dato una bella dimostrazione di saperci fare con le redini in mano!

 

Un discreto numero di spettatori e curiosi ha voluto assistere alle evoluzioni degli attacchi in campo anche perché è abbastanza raro vedere simili spettacoli. Giampiero Calagreti si è poi intrattenuto con diverse persone desiderose di addestrare il proprio cavallo oltre che a sella anche per gli attacchi. Nessun problema per il bravo Giampiero che ha dato grande disponibilità.

 

Per il benessere del cavallo una delle cose più importanti è il finimento che indossa, il quale deve essere idoneo alla tipologia del lavoro che deve svolgere e nel caso di competizioni agonistiche deve unire alla robustezza anche la praticità. Giampiero Calagreti infatti ha ben pensato di mettere come primo premio un bel finimento da lui selezionato che potesse soddisfare le esigenze dei guidatori. In tanti sono proprietari dei tipici cavalli di razza “Tolfettana” e alcuni driver hanno già acquistato l’idoneo finimento con belle finiture rosse che ben si adattano al mantello dei cavalli Tolfettani.

 

Gabriele Ciano

 

Simona Gennaretti

 

Giorgia Zavettieri

 

Ma quanti sono gli associati ASC e chi sono?

Si rende doverosa una premessa. Tutti conoscono il gioco del calcio e tutti sanno che i futuri campioni arrivano dal vivaio giovanile dopo accurate selezioni. Anche nell’equitazione funziona allo stesso modo e cambia di poco la terminologia, che nel nostro mondo viene classificata come “amatoriale”, e coinvolge una grossa fetta di appassionati che per 100 ragioni amano divertirsi una domenica ogni tanto in allegria senza l’assillo del cronometro, di un giudice che ti elimina se non ti ricordi un passaggio all’ostacolo e in particolare di tutta la burocrazia asfissiante che di anno in anno si è trasformata in una vera e propria persecuzione ai danni degli appassionati di attività sportive. Per avere un’idea anche dei numeri, chi può saperlo meglio di lui, Giampiero Calagreti, Responsabile Nazionale per la Disciplina Attacchi ASC. (Attività Sportive Confederate)

Sono molto soddisfatto di questa partenza post-Covid – ci conferma Giampiero – e devo ammettere che non mi aspettavo oltre 70 tesserati in così pochi mesi. Un aiuto ci è senz’altro arrivato dai 14 mesi di lockdown che hanno favorito questo e tanti altri sport all’aria aperta e senza contatto fisico. Un altro aiuto ci è arrivato dalla burocrazia asfissiante che nel nostro caso non esiste, infatti qui si può partecipare con un mulo, un asino, un pony o il proprio cavallo, basta essere tesserati e conseguentemente aver superato alcune prove pratiche in campo perché con i cavalli non c’è troppo da scherzare. Uno dei miei ruoli di grande importanza è il selezionatore di talenti, infatti oggi si vedranno in campo tra i coni due debuttanti, i quali non è detto che in futuro non arrivino molto in alto.”

 

Giampiero Calagreti in veste di Driver mentre si esibisce in un percorso dimostrativo davanti agli allievi che per la prima volta partecipano ad una gara amatoriale

 

Silvano Valerio

 

La Gara Amatoriale, i protagonisti ed i vincitori.

Per quanto riguarda il vincitore nessuno ha dei dubbi: ha trionfato lo sport nel senso più alto della parola, come registrato sui volti sorridenti e rilassati dei concorrenti. Considerato però che il cronometro con le sue lancette non si può eliminare da nessuna gara o evento sportivo, ecco di seguito la classifica finale con le due manche.

Per fare venire la carica competitiva giusta e vedere l’impegno profuso dai driver, Giampiero Calagreti l’ha pensata giusta mettendo in palio come primo premio il bellissimo finimento in pelle da cavallo singolo, perché è pur vero che siamo fuori per divertirci ma l’ABC di come si tengono le redini in mano ed un corretto passaggio tra i coni bisogna memorizzarlo, almeno per coloro che poi, avvinghiati da tremenda passione, intendano divenire degli assidui agonisti.

 

Gianluca Ciano

 

Stefano Ercolani

 

Giovanni Toschi

 

Suggestivi e accoglienti gli spazi del “Ranch 4 Zoccoli”, il luogo ideale per questi eventi-spettacolo

 

 

La postazione della Giuria del Concorso con i “vecchi del mestiere” a destra, affiancati dalle giovanissime nuove leve

 

La gara, le classifiche e tanta allegria

Sabato 19 verso le ore 17 tutti i concorrenti con cavalli, trailer e van al seguito si sono poi trasferiti a pochi chilometri dall’Oasi Bianca presso il “Ranch 4 Zoccoli” per il pranzo in compagnia, due commenti tecnici sulla gara mattutina e qualche consiglio per l’indomani, domenica 20 giugno, dove in loco era in programma la seconda e ultima manche.  Nella mattinata di domenica 20 giugno termina sotto gli applausi di un numeroso pubblico la seconda manche che vedrà di li a poco vinti e vincitori seduti insieme allo stesso tavolo circondati da arrosticini e vini locali a festeggiare nel nome dello Sport.

Classifica finale della 2° Tappa Trofeo Amatoriale ASC

1° Classificato Ercolani Stefano – 2° Class. Ciano Gabriele – 3° Class. Toschi Giovanni – 4° Class. Valerio Silvano – 5° Class. Gennaretti Simona – 6° Class. Ciano Gianluca – 7° Class. Giannini Francesco – 8° Class. Zavettieri Giorgia

 

 

Chiara Caponetti e Riccardo Di Giovanni si preparano per lo spettacolo

 

Per informazioni più dettagliate inerenti gli spettacoli: www.equiserv.it   –  equiservsrl@gmail.com

http://www.travagliatocavalli.com/

 

Maria Baleri, che dire? Grazie di esserci!

 

La Compagnia di Danza “SIYANDA” con Domanico Sabina, Angelo Venneri, Monica Mangoni e Simona Zampina

 

 

Un momento dell’esibizione del gruppo di danza Siyanda

 

A questo punto ecco una piacevole novità che manca nel modo più assoluto sui campi italiani durante competizioni di due giorni: l’intrattenimento serale! Ricordiamo che i guidatori sono fatti di carne e ossa, non tutti vanno a letto come i polli alle ore 20 dopo una tazza di latte caldo e a molti fa piacere vedere qualcosa di interessante per risvegliare dal profondo dell’anima antichi spiriti maligni.  A tutto questo ha provveduto il Gala Serale “Rinascita” curato dalla Scuola Italiana di Equitazione Classica – SIEC con la regia di Maria Baleri. Questo spettacolo dal vivo veramente unico e con performance equestri di grande impatto visivo, segna la fine dell’era Covid, come ha sottolineato nella presentazione Maria Baleri, un periodo di un anno e mezzo che ha messo a dura prova i nervi e la passione di tutti gli addetti ai lavori. Non per nulla questo primo spettacolo ha proprio nel suo titolo l’essenza di ciò che tutti gli amanti del cavallo si aspettano da oggi in poi.

 

Nella sottostante locandina troverete indicati gli artisti equestri che hanno partecipato all’evento anche se chiaramente per le solite ragioni di spazio-tempo qualcuno resta fuori nonostante il suo prezioso contributo. Con l’aiuto di Francesco Di Giovanni ci siamo fatti dare una lista un po’ più dettagliata e con piacere ve la comunichiamo qui di seguito. Inoltre per alcuni di questi artisti siamo riusciti a scattare alcune foto in modo che possiamo anche farveli vedere. Un piccolo album fotografico dell’evento lo troverete sulla nostra pagina facebook di Carrozze&Cavalli a questo link

 

Presentano lo Spettacolo “RINASCITA”: Riccardo Di Giovanni e Chiara Caponetti con la regia di Maria Baleri.

Il primo numero a cura della SIEC (Scuola Italiana di Equitazione Classica) è presentato da Silver Massarenti, Francesco Di Giovanni, Ilaria Stefanini e Martina Olmi.

Segue il numero di Gessica Panbianchi con Amelia, Matilde, Christin e Lorenza.

Breve presentazione del pittore Andrea Baleri il quale regala all’Associazione Italiana del Cavallo Sudamericano un suo quadro realizzato appositamente per l’evento di oggi.

Si prosegue con un assolo di Silver Massarenti accompagnato dalla voce solista di Alice Di Giovanni. Segue l’esibizione di attacchi sportivi di Giampiero Calagreti.

Ilaria Stefanini con il suo TPR “Isabel” presenta un numero in libertà mentre a seguire ancora a cura della SIEC il numero “Meravigliosa Creatura” con Francesca Di Giovanni e Margherita Massarenti e voce solista di Nicole Manenti.

Uno dei numeri più toccanti sotto il profilo umano è stato “Imparare a Volare” di Enea Ferroni

In chiusura a ricordo del Sommo Poeta Dante Alighieri nel Settecentesimo anniversario della sua morte, una vera e propria kermesse che ha visto in campo Gli Allevatori del Cavallo Tolfetano di Cottanello, i Cavalieri della Maremma e la Compagnia di Danza “Siyanda”

Grazie a tutti per le emozioni che ci avete fatto vivere!

 

 

Il “Carro di Fuoco” di Giampiero Calagreti

Considerata la presenza di Giampero Calagreti e Danilo Bombardi in stretta collaborazione con tutto lo staff degli agonisti ASC, non poteva mancare un numero spettacolare con una carrozza da maratona impegnata in una funambolica esibizione di abilità con effetti speciali.  Ci spiega Giampiero a fine spettacolo che queste esibizioni spettacolari a redini lunghe non sono solo gioia momentanea per gli occhi, ma a fine spettacolo in tanti si avvicinano per chiedere informazioni su come imparare a guidare un attacco e dove andare. La nostra redazione (purtroppo) lo sa bene perché ogni tanto qualche lettore ci scrive chiedendo dove poter andare ad apprendere le prime nozioni di questa non facile disciplina sportiva e ahimè, per i desiderosi di apprendere residenti nel Lazio, non abbiamo sotto mano nessun indirizzo, almeno fino a qualche giorno fa: speriamo che il futuro ci riservi piacevoli sorprese.

 

Il mondo degli attacchi è sempre in condizioni di offrire un grande spettacolo

 

 

 

Cavalieri della Maremma e Associazione Allevatori del cavallo Tolfetano di Cottanello

 

Ilaria Stefanini con il suo TPR “Isabel”

 

Francesca Di Giovanni

 

Silver Massarenti e Alice Di Giovanni

 

Amelia Dall’Asta

 

 

Francesca Di Giovanni

 

Francesca Di Giovanni con la piccola Margherita Massarenti

 

Omaggio dell’artista Andrea Baleri di un suo quadro all’Associazione Italiana del Cavallo Sudamericano

 

Presentazione del Pittore Andrea Baleri il quale regala all’Associazione Italiana del Cavallo Sudamericano un suo quadro realizzato appositamente per l’evento di oggi

 

Nella foto sottostante il numero “Imparare a Volare” con Enea Ferroni alle redini

 

Enea Ferroni in un momento della sua esibizione equestre

 

Riccardo Di Giovanni e Chiara Caponetti