Spesso ci si dimentica di citare gli autentici protagonisti dei nostri eventi … W I CAVALLI !!

 

Criniere al vento

 

“A me piacciono i cavalli e le carrozze e poi sono anche molto brava”  (Petenzi Iris)

 

Adesso sono piccolina e mi impegno molto perchè poi da vecchi ci si deve riposare (Corghi Angelica)

 

Adesso vi faccio vedere io cosa si fa da “vecchi”

 

Esibizione superlativa di Carlo Mascheroni con il tiro a quattro cavalli. Nella foto una figura di dressage con i quattro cavalli guidati con una mano sola.

 

Averne in circolazione di gente come Carlo, grinta da vendere e che non mollano mai! Anni? Sopra gli 80, per rispetto e come regola, … non si conteggiano più!

 

A Sommacampagna Attacchi “mascherati”, ottimisti & vincenti!

Caselle di Sommacampagna (VR) Sporting Club Paradiso H&P 25 ottobre 2020, ore 8 del mattino, primo giorno di ora legale e ricognizione del percorso con una leggera nebbia in campo che via via si diraderà per lasciare spazio ad una piacevole e calda giornata di sole. L’argomento che tiene banco, ma con discrezione per non spaventare i più piccoli e sensibili driver è il solito virus Covid-19 (nell’articolo verrà nominato al massimo due volte perché l’abbiamo “censurato”). Per i tristi motivi sopra citati il Comitato Organizzatore, coordinato magistralmente dall’esperto Enrico Tortella, ha aggregato alla tradizionale Combinata Attacchi (A+C) anche la finale del Campionato Veneto e del Campionato Lombardo, che segnerà, per questo 2020, la chiusura della stagione agonistica 2020. Un’ottima idea per limitare al massimo gli spostamenti degli atleti e ridurre le spese e le fatiche che fanno da contorno all’organizzazione di un evento. Vantaggi? Uno dei più interessanti che si è visto dentro e fuori dai campi di gara è stato il grande spirito di socializzazione che all’insegna dello sport ha unito virtualmente sotto un’unica bandiera le due regioni italiane che più delle altre praticano con assiduità la disciplina (difficile e impegnativa) degli Attacchi. A fine giornata durante le premiazioni il presidente della FISE Veneto, Clara Campese, ha voluto sottolineare tra le altre cose che in questa giornata si è voluto dare un segnale alla odierna politica di come nello sport e per gli interessi comuni di tutti gli atleti, vadano superate a forza ogni tipo di contrapposizioni politiche, non solo per i motivi sopra citati, ma anche per le conseguenti ricadute economiche a livello nazionale.

 

La nebbia del mattino si dirada ed i campi in sabbia di coni e dressage attendono gli equipaggi che a ricognizione effettuata faranno il loro ingresso.

 

Dopo questa prima bella notizia è stata la volta di una seconda bella notizia, i nostri migliori driver impegnati in Francia per i Campionati del Mondo di Attacchi si erano comportati statisticamente bene rispetto gli anni passati: dalle posizioni di coda si è passati alle posizioni di centro e per le forze di cui disponiamo in Italia c’è da essere soddisfatti! Sempre via internet però è arrivata una triste notizia: le ultimissime norme governative per scongiurare il terribile virus cancellano di fatto l’evento più atteso dell’anno, la classica Fieracavalli di Verona. Quando mesi or sono tutti uscivamo da un isolamento casalingo, ci era stato fatto dall’alto un appello e una raccomandazione: “Adesso dipende da voi e dai vostri comportamenti”. La gente di cavalli, abituata alle regole e alla disciplina, è arrivata ad oggi con i suoi atleti ad un contagio zero e, nella speranza che altri avessero seguito l’esempio, anche nella giornata odierna i più piccoli si sono infilati le mascherine e hanno tenuto le doverose distanze sperando che per Fieracavalli fosse tutto finito. Nulla da fare! Nelle discipline equestri e quindi anche negli attacchi, l’allievo si presenta in campo, l’Istruttore o il Tecnico gli dicono quello che deve fare e … lui lo fa. E l’allievo impara. Fuori dai campi di gara, nella vita di tutti i giorni, da un po’ di tempo a questa parte “l’Istruttore e il Tecnico Governativo” dicono quello che si deve fare e in troppi … non lo fanno, danneggiando anche noi, assolutamente incolpevoli. A questo punto per i cattolici e credenti resta solo da recitare il “Mea culpa, mea maxima culpa”, per tutti gli altri … speriamo che qualcuno, nonostante tutto, ci salvi!

 

A trascinare gli atleti veneti ed incoraggiarli a proseguire le attività una “Super Donna” piena di grinta, entusiasmo e grandi idee: Clara Campese, Presidente del Comitato FISE Veneto (foto al centro). Gestire eventi così importanti vuole dire anche accontentare i sostenitori economici (in lingua estera sponsor) come vediamo dalle foto. Nell’immagine in basso a destra la spettacolare coreografia delle premiazioni con i fari che illuminano a giorno le “vele” con i nomi delle Aziende sostenitrici. In basso a sinistra lo staff del bar con le due belle signore che indossavano le innovative mascherine trasparenti per non azzerare il loro fascino

 

Sporting Club Paradiso: www.sportingclubparadiso.it   —-  fiseveneto.com

 

Passiamo ora alla cronaca della giornata di gare con veramente poca soddisfazione per noi appassionati di foto nel vedere troppe persone mascherate ma così è la vita, l’erba voglio non cresce neppure nel giardino del re. In compenso dato che siamo ottimisti e positivi di natura, in fondo all’articolo vi abbiamo preparato un piccolo concorso a premi intitolato: Vota la tua immagine mascherata preferita”: il premio per i più votati sarà un bel libro che parla di Attacchi.

In ottemperanza al Protocollo FISE e alle direttive igienico-sanitarie del Comitato Organizzatore si vedranno alcuni driver in azione senza mascherina o con mascherina abbassata: il tutto è in piena regola perché nell’equitazione e sotto sforzo rappresenta un piccolo impedimento; inoltre il groom o aiutante di carrozza posizionato a oltre un metro che in tanti casi è il papà, la moglie o il fratello convivente rispetta la regola anche senza mascherina. Per i tre minuti della gara la situazione e il rispetto delle regole è stata tenuta sotto controllo sia dal Direttore di campo Emilio Gamba che dal Presidente di Giuria Mariangela Beverina. Molto più rigide invece sono state oggi le regole del distanziamento sociale all’interno dei box dove solitamente si chiacchiera e c’è del via-vai. Nessun problema per la ristorazione dato che i grandissimi e ben attrezzati spazi dello Sporting Club Paradiso permettevano a tutti gli intervenuti di ristorarsi comodamente seduti e distanziati.

 

 

AVANTI TUTTA … NONOSTANTE TUTTO !

 

Campionati a gogò

(a cura di Elvezia Ferrari)

Questo è stato forse uno dei concorsi più belli degli ultimi due anni, con un’atmosfera rilassata e gioviale, dove lo sport è stato l’unico protagonista. Usciti dal trauma dell’inondazione di Caravino all’inizio del mese, tutti avevano voglia di normalità, di cancellare i brutti ricordi e di dare libero sfogo alla tanta voglia di gareggiare. La tiepida giornata di autunno, baciata dal sole, ha contribuito al buonumore generale: peccato che sotto le mascherine non si potessero vedere i sorrisi di compiacimento, ma la convivialità era palpabile e per una volta l’assenza o l’autocontrollo dei soliti elementi disturbatori ha permesso di vivere una giornata totalmente libera da sterili dissapori.

Per la forzata cancellazione del Campionato Lombardo in settembre, perché in concomitanza con un evento nazionale, il Comitato Lombardo FISE ha ottenuto di poterlo disputare in questa sede, in contemporanea con quello Veneto, approfittando della gara di Combinata aperta a tutti. Per il Veneto è stata stilata inoltre la classifica del tradizionale Trofeo Lady, unico nel suo genere in Italia. Molto efficiente la segreteria con Doriana Mino che ha saputo destreggiarsi abilmente nelle pieghe di tre regolamenti diversi che hanno portato ad una serie interminabile di medaglie e premi offerti dagli sponsor. A premiare per il Veneto la Presidente del Comitato Regionale, Clara Campese, affiancata dal neo-eletto Consigliere Regionale e Referente Attacchi Enrico Tortella, e per la Lombardia il Vice-Presidente del Comitato Regionale Lombardo, Diego Vanoli, affiancato dal Referente Regionale Attacchi, Maurizio Morbis.

Molto apprezzato il percorso coni predisposto dal costruttore Emilio Gamba, con un tracciato tecnico ma scorrevole, con ampi tratti galoppabili, che ha soddisfatto non solo lo spirito competitivo, ma anche il divertimento. In quanto al dressage, le valutazioni molto allineate fra i tre giudici hanno dato modo ai concorrenti di avere indicazioni non ambigue sulle proprie performance. Per i dettagli sui risultati rimandiamo alle classifiche in calce.

 

COMBINATA valida quale prova unica di CAMPIONATO VENETO E LOMBARDO ATTACCHI

Categoria: ESORDIENTI

1° Class. Vivian Gaia  ——– 2° Class. Bendotti Ilary  ——- 3° Class. Corghi Angelica

 

In alto a sin. Vivian Gaia, sulla des. Bendotti Ilary e in basso Corghi Angelica

 

Categoria: ADDESTRATIVA AVANZATA

1° Class. Petenzi Iris —– 2° Class. Rovida Sonia —- 3° Class. Rimondi Carlo

In alto a sin. Petenzi Iris sulla des. Rovida Sonia in basso Rimondi Carlo

 

Categoria: BREVETTO JUNIOR PONY

1° Class. Ranzetti Giulia

Ranzetti Giulia

Cattelan Michele

 

Barbieri Giuseppe

 

Rettore Elena

 

Passuello Alice

 

Pizzulli Rebecca

 

Cazzin Andrea

 

Roncarà Stefano

 

Tortella Enrico

Consolini Francesca

 

Marini Alberto

 

Baroni Davide

 

Perale Elena

 

Bonetti Alessandro

 

Zampini Paola

 

Mottin Antonio Pietro

 

Guidi Riccardo

 

Categoria: 1° GRADO H1

1° Class. Lombardi Larissa  —-  2° Class. Bordignon Stefano

 

Lombardi Larissa

 

Bordignon Stefano

 

Categoria: 1° GRADO P2

1° Class. Bombelli Sara

 

Bombelli Sara

 

Categoria: 2° GRADO H1

1° Class. Lunardon Flavio

 

Lunardon Flavio

 

Categoria: 2° GRADO HP2

1° Class. Bavaresco Ivano  —-  2° Class. Calzavara Alessandro  — 3° Mascheroni Carlo

 

Bavaresco Ivano

 

Calzavara Alessandro

 

Mascheroni Carlo

 

Categoria: PARA-DRIVER

1° Class. Tronca Giulio

Tronca Giulio

 

Enrico Tortella e Clara Campese premiano Giulio Tronca

 

Per chi desiderasse qualche fotografia “professionale” delle premiazioni può rivolgersi a “Fotoshop – Mario Canteri” presente presso gli impianti dello Sporting Club Paradiso oppure ai numeri sopra indicati.

 

Foto di gruppo intitolata: “Grazie per il vostro impegno!”

Giudici, organizzatori, segreterie, instancabili nel loro silenzioso lavoro, costantemente nell’ombra e a giochi finiti, pochissimi GRAZIE e magari qualche critica in più da tutti gli “espertologi & tuttologi” che dal Bar Sport degli anni ’70 si sono trasferiti nel 2020 al FB-Bar. A tutti voi, come diceva il grande Totò: “E pigliate na pastiglia siente a mè!”

 

Con la solita incontenibile esuberante grinta, prima a sin. Clara Campese, presidente del Comitato FISE Veneto, a fianco il titolare dello Sporting Club Paradiso, Giustino Canteri, poi a seguire Luigi Marinoni, Diego Vanoli, Doriana Mino, Enrico Tortella, Mariangela Beverina, Rita Onofrio, Roland Morat, Emilio Gamba.

 

GRAZIE PER L’ATTENZIONE E ALLA PROSSIMA!

 

Concorso a premi “Vota la tua immagine mascherata preferita”

Vi preghiamo di considerare questo piccolo Concorso come un’occasione per stemperare la troppa tensione che si sta vivendo e ne approfittiamo anche per una ventata di cultura equestre perchè ultimamente sono stati pubblicati libri e ristampe molto interessanti e non tutti ne sono a conoscenza. Regolamento: le tre immagini che riceveranno più consensi avranno un libro in omaggio. Il solito clik alla voce Contatti e naturalmente vi terremo informati. Grazie per la collaborazione.

 

classifiche Combinata

classifiche Campionato Veneto

classifiche Trofeo Veneto Lady

classifiche Campionato Lombardo