Un saluto al bel mondo degli Attacchi da Giulio Tronca

 

Un saluto al bel mondo degli Attacchi da Antonio De Santis

 

Un saluto al bel mondo degli Attacchi da Davide Venanzoni

 

Un saluto al bel mondo degli Attacchi da Davide Baroni

 

Veranda all’aperto con vista panoramica, tutti completamente soddisfatti!

 

Da sin. Grazia Basano (V. Pres. Fise Naz.) Mirella Bianconi (Pres. Fise Reg. Umbria) Gabriella Moroni (Pres. Fise Reg. Marche)

 

Ultimo Test di Attacchi al “Centro Ippico Caldese” in vista della Coppa delle Regioni

Terminati i due giorni di stage non c’è nulla di meglio che stemperare le tensioni e le ansie al cospetto di una bella tavola imbandita e apparecchiata con tanti amici vecchi e nuovi. Questo è quanto è successo sabato sera 22 agosto 2020 all’interno dello stupendo Borgo di Celle situato a pochi passi dagli impianti sportivi del Centro Ippico Caldese a Caldese di Celle. La location molto raffinata nella sua antica cornice di un tempo perfettamente conservata, con le sue romantiche atmosfere, ha trasformato una normale cena conviviale in un interessante evento mondano arricchito da ospiti di tutto riguardo. La serata accompagnata dalle melodie di un piano bar è scivolata via allegramente, tranne un momento di triste raccoglimento per ricordare la prematura scomparsa di Mariuccia Grandinetti.

https://www.borgodicelle.com

Home Page

 

Decisamente una bella serata. Resort come questo che offrono vitto e alloggio a poche centinaia di metri dal Centro Ippico sono da preferirsi per competizioni equestri con concorrenti che arrivano da lontano

 

Per quanto concerne i soliti pettegolezzi che tengono banco in casi del genere, non si è registrato nulla che valga la pena di citare; l’ambiente era troppo spensierato, i guidatori troppo giovani per “abboccare” ed occupati in pensieri più produttivi! Presenti alla serata quelli che contano a partire dalla vice Presidente FISE Nazionale Grazia Basano, la Presidente FISE Regione Marche Gabriella Moroni e la Presidente FISE Regione Umbria Mirella Bianconi. Al cospetto di un simile staff tutto al femminile ci è tornata alla mente una vecchia storia molto politicizzata che parlava di quote rosa. Come al solito in Italia il senso della misura non esiste: o tutti da una parte o tutti dall’altra! Ci consola sapere (supportati da statistiche precise) che in tantissimi casi il gentil sesso è meglio del vecchio e rimasticato sesso forte! In sala si mormorava di una visita a sorpresa l’indomani del Presidente FISE Marco Di Paola e tra tutti i guidatori aleggiava una ventata di ottimismo per la grande considerazione in essere, rivolta al povero e bistrattato mondo delle redini lunghe al quale in tante occasioni è pure proibito piangere perché ritenuto un modo di fare non olimpionico!

 

Domenica 23 Agosto 2020 visita al C.I. Caldese del Presidente Nazionale FISE Marco Di Paola

 

Terminata la prova di Dressage e con il Presidente FISE in tribuna, tutto lo staff supportato dai volontari reclutati al momento ha iniziato ad attivarsi, dalle simpatiche e agili signorine del servizio bar a Cividini con getti potenti di acqua sul campo, coadiuvato da Cividini senior, arruolato in mezzo ai coni. Il Giudice Angela Toschi, oggi affascinante più che mai, attrezzata di tutto l’occorrente. La bella figura è servita su di un piatto d’argento!

 

Fortunato Buffoni, costruttore di percorso e onnipresente sul campo gara, sul campo prova e come groom, si è pure esibito nella sostituzione di una tirella rotta dopo un ostacolo. Tempo impiegato per la riparazione: un minuto e 54 secondi! Probabilmente il prossimo anno lavorerà per il Team Ferrari (girano più soldi!)

 

Domenica 22 Agosto 2020 ore 8,15 – C.I. Caldese di Città di Castello

La situazione aggiornata alla giornata di sabato 22 agosto a fine stage segnalava la presenza di 15 atleti provenienti da 6 Regioni: Lazio, Umbria, Marche, Toscana, Emilia Romagna e Veneto. Nonostante qualche defezione dell’ultima ora come Luca Silvino in rappresentanza del Lazio ed Eleonora Goruppi, alle 8,15 di domenica 23 agosto quasi tutti sono ai nastri di partenza. Giornata calda ma ventilata, Giudice unico Angela Toschi, alla Segreteria Roberta Celi, costruttore di percorso e giudice di campo Fortunato Buffoni mentre in campo prova categoria “consigli per gli acquisti” Cristiano Cividini.

Segnaliamo per correttezza come nota tecnica, che il Tecnico Cristiano Cividini nelle giornate di venerdì 21 e sabato 22 aveva già concluso il suo lavoro, ma spinto dalla passione e dai complimenti di tutti ha deciso di trattenersi un giorno in più per motivare maggiormente tutti i guidatori e anche, da buon “maestro” vedere se avevano capito la lezione!

 

Si parte con il Dressage, si continua con la Prova Coni, spuntino, premiazioni e poi … tutti casa verso le 15

Il primo concorrente è seguito in carrozza personalmente dal Tecnico Cividini. Si tratta di una giovane promessa e bisogna dedicargli la giusta attenzione: Alessandro Cagnoni (Umbria) Cat. Pony – Pat. A/Addestrativa

 

Il Tecnico Cristiano Cividini segue personalmente le evoluzioni del piccolo Alessandro

 

Anita Salghini (Emilia Romagna) Cat. Pony – Pat. Brevetto Attacchi  

 

 Sauro Cagnoni (Umbria) Cat. Pony – Pat. Brevetto Attacchi

 

Gaia Casadio (Emilia Romagna) Cat. Pony – Pat. Brevetto Attacchi

 

Davide Baroni (Emilia Romagna) Cat. Pony – Pat. Brevetto Attacchi

 

Eva Valbonesi (Toscana) Pat. Brevetto Attacchi

 

Andrea Schulz (Umbria) Pat. 1° Grado Attacchi

 

Antonio De Santis (Toscana) Pat. Brevetto Attacchi

 

Davide Venanzoni (Toscana) Para-driving

 

Giulio Tronca (Veneto) Para-driving

 

Andrea Schulz (Umbria) Cat. Cavalli da Lavoro – Pariglia

 

Gara terminata e … occhio alle palline!

 

La “trecciolina portafortuna” della cavalla di Gaia Casadio

 

Visita a sorpresa del Presidente FISE Marco Di Paola

 

Con grande piacere oggi 23 Agosto 2020 a vedere le evoluzioni degli Attacchi in campo gara c’erano da destra: Marco Di Paola, Mirella Bianconi, Gabriella Moroni e Grazia Basano: grazie per la considerazione.

 

Un’affettuosa “gomitata” di Marco Di Paola a Giulio Tronca in segno di saluto. Adesso per il Covid-19 va bene così, dopo le elezioni Fise forse ci saluteremo diversamente

 

Poco prima dell’inizio della Prova Coni un arrivo a sorpresa: il Presidente FISE Marco Di Paola che ha voluto personalmente salutare tutti i Tecnici presenti ed i vari presidenti dei Comitati Regionali. Infine si è soffermato a vedere alcune prove dei driver impegnati nei Coni. Di Paola nel vedere i giovani e giovanissimi alle prese con questa difficile disciplina sportiva ha dimostrato un certo interesse a dare una mano a questo settore un po’ trascurato e Cristiano Cividini ne ha subito approfittato per farsi portavoce di una larga fetta di atleti che gravitano nel giro delle redini lunghe. Da quanto appreso da Cividini stesso, pare che la politica dei risultati sul campo più il fattore umano sia molto più valida della solita politica a tavolino. Inoltre pare che dopo un breve dialogo di 8 minuti e 32 secondi faccia a faccia e in viva-voce su alcune problematiche tecniche, si siano potuti evitare litigi tra 200/300 persone e un milione di e-mail inutili e controproducenti. Se e sottolineiamo se, alle parole “faccia a faccia” seguirà una concreta politica del fare, il mondo degli attacchi ringrazierà chi di dovere.

Trattandosi di una Gara Promozionale con distribuzione finale di coppe e coccarde diamo di seguito le classifiche, ma ci teniamo a precisare che i veri e unici vincitori di oggi sono stati lo Sport e la Passione per il Cavallo.

 

Ricco bottino per la squadra Emilia Romagna: da sin. Tecnico FISE-Attacchi Ivano Cavina con Davide Baroni Gaia Casadio e Anita Salghini.

 

Doveroso, senza fare torto a nessuno, pubblicare i volti entusiasti del Team Emilia Romagna per i risultati ottenuti e per la volontà del loro Tecnico Ivano Cavina di affrontare l’impegnativa trasferta

 

Da sin. Angela Toschi, Cristiano Cividini e Roberta Celi

 

Il commento del Tecnico FISE Cristiano Cividini:

Nei primi mesi di questo 2020 si era già tenuto uno stage qui al C.I. Caldese, ma purtroppo dopo anni di inattività erano presenti solo quattro persone. Grazie ad un Presidente Regionale nella persona di Mirella Bianconi che ha saputo stimolare nei giusti modi questa iniziativa, a distanza di pochi mesi il numero dei partecipanti è cresciuto vertiginosamente da 4 a 15 partecipanti, coinvolgendo oggi ben sei Regioni. Molto importante per il nostro settore di nicchia e con il problema della logistica molto complessa, riuscire a coinvolgere in tanti eventi anche le regioni limitrofe. Termino con il ripetere il solito messaggio: in questa disciplina sportiva è prioritaria l’importanza delle persone qualificate! “

 

Angela Toschi – Giudice unico

 

Il parere del Giudice unico Angela Toschi segue la linea appena citata di Cividini e puntualizza maggiormente il livello qualitativo di atleti e cavalli.

Ho potuto notare nel giro di circa un anno in tutte le regioni dove ero presente a giudicare, un discreto aumento dei partecipanti che andava di pari passo alla buona qualità dei cavalli, seguita da una grande motivazione di tutti i driver che crescevano anche tecnicamente. Ripeto pure io quanto affermato da Cividini nel dare la massima importanza ai Tecnici di Attacchi Fise che hanno saputo indirizzare questi giovani nella giusta direzione.“

 

A destra Roberta Celi oggi alla Segreteria accanto ad Angela Toschi

 

La voce di Roberta Celi, oggi alla Segreteria del Concorso che ci parla di un piacevole retroscena sul Covid-19

“Dopo lo stop forzato di alcuni mesi a causa di questa terribile pandemia mondiale, abbiamo registrato noi dei Centri Ippici un grande incremento di telefonate di persone che desideravano avvicinarsi al nostro mondo del cavallo. In effetti la voglia di sport all’aria aperta a stretto contatto con cavallo e natura circostante ha fatto la parte del leone. Se poi aggiungiamo il fattore sicurezza, che per dovere e per regola impone distanze precise e mai ravvicinate, possiamo veramente essere contenti del nostro operato fino ad oggi. Infatti è grazie al grande senso di responsabilità di atleti e operatori del settore che ad oggi non si sono avuti né contagi né focolai.”

 

Concludiamo noi di Carrozze&Cavalli con un modesto punto di vista più ampio che abbraccia un certo modo di vedere e interpretare le cose. Questi “contagi zero” nel mondo dell’equitazione forse riflettono un modo di vedere e pensare attinente alla disciplina equestre che impone per serietà e correttezza di eseguire gli ordini! Difficile comprendere le motivazioni dei troppi disobbedienti fuori dal giro equestre: forse sanno perfettamente che nessuno li castigherà (dal 1914 al 1918 a parità di disgrazie non la passavano liscia!)

 

E ora gustiamoci questo bel video curato dal “Videomaker” Giorgio Palazzoli per conto di “AVI-news” dove vedremo belle immagini ed interessanti interviste.

www.avinews.it