(Comunicato stampa AFAC)

Anche in questa calda domenica di luglio i soci AFAC si sono dati appuntamento presso la cascina Todone, dove si è svolta la tradizionale passeggiata lungo gli argini del Torre. Quindici carrozze, cariche di gente allegra e briosa, hanno solcato per l’intera giornata i sentieri scelti accuratamente da Renato Todone per raggiungere la meta stabilita, per consumare uno squisito banchetto dal menù estivo.

 

 

TUTTI IN CARROZZA CON AFAC

Lentamente e con le dovute cautele il mondo equestre sta ripartendo e anche l’Associazione Friulana Appassionati Carrozze – AFAC – qualche settimana fa ha inaugurato la sua stagione sportiva. Anche se la parola d’ordine degli ultimi tristissimi mesi è “distanziamento sociale”, la cosa non ha influito più di tanto nel contesto specifico degli attacchi. In questo sport gli assembramenti non sono mai stati benvisti e bengraditi, le carrozze hanno il loro mondo a parte che non si può propinare a forza come una medicina o una pubblicità web; questo modo di vivere il tempo libero con il proprio cavallo, la famiglia, gli amici o i parenti – o piace o non piace! E’ chiaro che non possiamo essere simpatici a tutti: quando mettiamo in moto lo “zoccoluto con pelo e criniera” non paghiamo le accise dei combustibili, quando vogliamo arrivare al pic nic velocemente al trotto nessun autovelox ci legge la targa e durante l’anno diamo poco lavoro e pochissima resa ai burocrati delle carte, cartine, cartelle ecc. In futuro il pianeta Terra ci ringrazierà per quello che facciamo; al momento proseguiamo in attesa di momenti migliori perché non bisogna poi essere neppure egoisti con il nostro prossimo, una bella manifestazione agonistica con carrozze e driver che si misurano sul filo dei secondi è sempre un bello spettacolo, come pure è bello ed educativo un evento di tradizione ed eleganza con legni originali di 100 anni fa che, oltre ad accontentare l’occhio, ingrassano la nostra cultura. Purtroppo per via del maledetto distanziamento sociale gli eventi gratificanti per appassionati e pubblico sono rimandati a data da definire, ma in ogni caso notiamo da parte di tutti una grande fiducia e tanta speranza. Un antico Saggio diceva che a tutto c’è un rimedio fuorchè alla morte, pertanto, fiduciosi, attendiamo il rimedio.

 

 

 

Ricordiamo a tutti l’appuntamento prossimo di Domenica 12 Luglio 2020 a Manzano con il programma come da locandina sottostante.  W L’AFAC!!