Flavio Ancarani alle redini dei suoi due fedelissimi cavalli Bardigiani di nome Argo e Artù

 

Non perdiamo la bussola!

 

 

Proseguiamo oggi 6 luglio 2020 il nostro sommesso viaggio tra gli appassionati (superstiti) di attacchi i quali, per chi non lo sapesse, sono quelle persone a cui piace il cavallo in generale e prediligono guidarlo tramite le redini lunghe seduti in carrozza invece che a redini corte sellato. Uno di questi appassionati risponde al nome di Flavio Ancarani, da anni sportivo e agonista sotto la bandiera della FITETREC-ANTE e campione italiano per diversi anni consecutivi della specialità “Trec-Attacchi”. Ad oggi il 90% di tutte le competizioni sportive in Italia e all’estero sono state annullate, e tanti appassionati, vittime del “distanziamento-sociale”, pensando al benessere del proprio cavallo, tutto si inventano, pur di non lasciarlo abbandonato all’interno di un box da 3mx4.

Un incontro fortunato

Flavio Ancarani risiede a S. Antonio di Ravenna e a poca distanza c’è il paese di Alfonsine (RA) dove sorge un’attrazione turistica diversa dal solito, desueta e unica al mondo: Il Labirinto Effimero di Carlo Galassi. Proprio così, cari viaggiatori con la valigia costantemente in mano, pronti a scoprire orizzonti lontani cosparsi di spiagge candide, mari turchesi e affettuosi squali dai tanti denti aguzzi, le autentiche bellezze rilassanti le avete dietro casa vostra a km zero!

In questa autentica oasi di pace, benessere e relax, implementata dal doveroso tocco eno-gastronomico, mancava una pennellata di colore che in un simile contesto “nature” ben si adattava: l’animale cavallo. E senza indugi, dopo una rapida e ben ponderata ricognizione del percorso come da prassi, Flavio Ancarani e Carlo Galassi convenivano che sì … si può fare!

 

Percorsi da favola

 

 Un successo annunciato? No, solo ben programmato!

Eccoli “Argo” e “Artù” i due cavalli Bardigiani pronti per la partenza; il tassello che mancava al mosaico, anzi, al labirinto, era sullo zoccolo di partenza, per accontentare grandi e piccini, al passo o al leggero trotto, attraverso gli ampi spazi esterni che delimitano i due misteriosi labirinti e le attigue aree sosta per i pic-nic.

 

Flavio Ancarani e la consorte Tiziana Gasperetti indaffarati fino alle ore 23,45 con i cavalli; poi, accuditi e sistemati questi ultimi nel trailer, scatterà il loro turno di riposo.

 

Anche se è più facile eludere un milione di euro in un “paradiso fiscale” Flavio preferisce fare la ricevuta fiscale di tre euro a persona e stare con la coscienza “in paradiso”

 

Accontentare tutti ma nel rispetto delle regole!

E di regole di questi tempi ce ne sono tante, a partire da quelle burocratiche per finire a quelle, tristissime, della sicurezza anti Covid-19. Clienti che arrivano con mascherine sul volto, postazioni di disinfettanti ovunque, personale di bar e ristorante dal sorriso nascosto dietro gli anti-estetici pezzi di tela multicolore: che tristezza! In tutti i casi indietro non si torna e Carlo Galassi continua imperterrito il suo lavoro importantissimo di cicerone, illustrando ai sempre più numerosi ospiti le curiosità del posto che andranno a scoprire di li a poco. I tavoli del ristorante sono immersi nel verde e a tarda sera non è raro scorgere in lontananza gruppi di lucciole vagare tra i ciuffi rossi del granoturco. Flavio Ancarani è pronto, armato di pazienza e di blocchetto per le ricevute fiscali; l’avevamo detto in precedenza, il dopo-Covid è alle porte e nuovi stili di vita sono in arrivo: “Correttezza e rispetto delle regole”. Proprio così, anche se maggiorenni, di mezza età o attempati siamo tutti tornati a scuola, con il maestro o gli insegnanti se preferite (Governo) che ci dicono quello che dobbiamo fare per il nostro bene. E’ una lezione dura da ingurgitare per tanti furbetti del quartierino autonomi e tanti altri globalizzati e ben pagati, però confrontandosi con il resto del mondo c’è da ammettere che noi siamo stati molto bravi. Oggi 7 luglio 2020 qui a Ravenna si conta una sola persona positiva e zero decessi, a dimostrazione, se mai ce ne fosse bisogno, dei virtuosi e corretti comportamenti di tutta la cittadinanza.

 

Carlo Galassi impegnatissimo con i visitatori sempre e giustamente curiosi!

 

Venite a scoprire in che albero è appeso questo antico lampadario

 

 

La carrozza di Flavio Ancarani transita accanto all’ingresso del “Labirinto Sospeso”, pensate: unico al mondo!

 

Ci troviamo all’interno dell’Azienda di Carlo Galassi  che da oltre 30 anni opera nel settore della floricoltura, con piante e fiori per ogni stagione. Nell’ambito dell’arredo e la cura dei giardini, incluse più vaste aree verdi ed interni, troviamo esposti in bella mostra un’oggettistica dal sapore provenzale e complementi d’arredo di ricercata fattura. Dal 2007 l’azienda Galassi offre alla sua clientela la possibilità di visitare il primo labirinto di mais presente in Italia, ricavato in uno spazio di oltre 70.000 mq sito all’interno della proprietà. Dal 2008 al 2014 il più grande d’Europa e nel 2016 con “Sentieri Peregrini” il primo e il più grande labirinto dinamico del mondo. Nel 2019, parallelamente al labirinto nel mais, l’Azienda Galassi apre il primo labirinto sospeso del mondo.

http://www.galassicarlo.com/il-labirinto/ 

 

 

E dopo una sosta in mezzo al verde, tutti all’avventura nell’interno del “Labirinto Effimero Sospeso”

 

Nel 2019 nasce il primo Labirinto Effimero Sospeso del mondo, il percorso è realizzato unicamente con materiale di recupero e biodegradabile. Il labirinto sarà presente per 1000 giorni e ospiterà al suo interno installazioni e opere d’arte. Se immaginate di entrare in un labirinto classico rimarrete delusi, perchè il Labirinto Sospeso che vi attende è una vera e propria opera di land art, un’installazione che gioca sulla sonorità e la trasparenza, in una totale fusione fra terra e cielo, un percorso di grande respiro. Il progetto è rivolto in particolare alle scolaresche, con l’intento di sensibilizzare i ragazzi al contatto con la natura e con la propria interiorità.
Il progetto è registrato e brevettato con il marchio LABIRINTO EFFIMERO Azienda Galassi.

 

 

A sin. Carlo Galassi spiega alla Sig.ra Ancarani la storia rocambolesca del leone in bronzo

 

Le incredibili, artistiche, pratiche e suggestive aree pic nic.

Il servizio messo in essere dall’Azienda Galassi è unico e forse dire unico è troppo riduttivo, indipendentemente dal periodo di epidemia che si sta vivendo; questi spazi all’aperto permettono un distanziamento sociale senza limiti e allo stesso tempo consentono alle famiglie o a gruppi di amici di portarsi da casa pomodori, melanzane, peperoni, costolette e pancetta da grigliare in allegria. Come funzionano le griglie? Chiaramente con la legna, messa a disposizione e già posizionata dall’Az. Galassi accanto agli artistici barbecue, piccole opere d’arte, uno diverso dall’altro.

 

 

Le aree pic-nic sono da prenotare e scelta in base al numero di persone

 

Una vera e propria “Grigliata Artistica!”

 

Nelle quattro foto in alto vediamo una panoramica della “Terrazza Sospesa”. Posta a tre metri d’altezza con un grazioso tavolo laccato bianco trovano posto 4/6 persone per una cenetta tra i rami di un albero, unica nel suo genere. Al centro del tavolo, a cura del’Az. Galassi, il contenitore con piatti in ceramica e bicchieri in vetro per salvaguardare l’ambiente

 

E le stoviglie con piatti in ceramica e bicchieri in vetro?

E’ tutto a cura dell’Az. Galassi. Insieme all’attrezzatura da barbecue, legna inclusa, troverete anche le stoviglie che non essendo in plastica ci aiuteranno a creare un mondo migliore. Anche se non è possibile eliminare dalla mattina alla sera la plastica dalla nostra vita quotidiana, è giusto almeno provarci. Con questo gesto significativo e di grande impatto ambientale, l’Az. Galassi contribuisce a rendere più vivibile la situazione del pianeta Terra.

 

Veduta dall’alto della “Terrazza Sospesa” dove è posizionato il barbecue (somigliante ad un Hansom Cab) per grigliare le cibarie che poi i commensali porteranno sulla tavola sospesa. Sul sentiero transita continuamente la carrozza con i visitatori amanti dei cavalli

 

Durante il percorso si incontrano altri spazi pic-nic sempre pieni di ospiti vogliosi di pace, relax e aria fresca.

 

La Carrozza sarà a disposizione del pubblico tutti i sabati e domeniche di luglio e agosto 2020

Per info. più dettagliate:  http://www.galassicarlo.com/il-labirinto/

Vuoi grigliare o fare un pic-nic? Puoi prenotare una delle aree al 335 8335233.

Ingresso + griglia: adulti 14,00 €, bambini 10,00 € Ingresso + area pic-nic: adulti e bambini 10.00 €

Grazie alla versatilità dell’azienda, sono sempre più numerosi gli sposi che negli ultimi anni hanno scelto l’Azienda Galassi come incantevole location per il loro matrimonio.

 

 

 

Disseminate qua e là le aree pic-nic

 

Una cena romantica? Una cena tra amici? Una cena in allegria con moglie e suocera? C’è solo l’imbarazzo della scelta; l’Az. Galassi saprà accontentare ogni vostra richiesta.  La prima foto in alto ve la riproponiamo sotto più in evidenza con descrizione tecnica

 

Postazione ideale per un pic-nic di lavoro. Fatto tardi sul lavoro? Una giornataccia? Portatevi appresso un po’ di pratiche da sbrigare insieme alla segretaria 30enne che tra una parola e una piadina vi allevierà lo stress della giornata. Il caffè con digestivo vi consigliamo di assaporarlo sul piccolo tavolo a 4 metri d’altezza sotto il romantico lampadario tra le fresche-frasche

 

La fidanzata che porterete sotto questa lanterna in mezzo al verde a luglio, se sarete fortunati, potrebbe diventare la vostra futura moglie a settembre!

 

Il Labirinto Effimero è visitabile fino a tarda sera e con la giusta e romantica illuminazione crea atmosfere particolari

 

Labirinto 2020: L’inferno di Dante sta arrivando

Si dice che se si entra in un labirinto, con difficoltà si ritroverà la via di uscita. Allora perché entrare? Questa è già una domanda “labirintica” perché potrebbe supporre che in fondo il labirinto è un luogo più sicuro di ciò che ci circonda e da cui tentiamo di scappare. La storia del labirinto è testimone di una notorietà che non è certamente dovuta al caso. In effetti, la forza primigenia profondamente radicata in esso ha permesso a questo segno iconografico di significare un’idea archetipica universale e assoluta. Il labirinto evidenzia cioè, nella sua stessa forma figurale, quell’itinerario mentale che ha accompagnato l’uomo nella storia e nel suo tortuoso cammino di conoscenza. Questo labirinto effimero in un campo di mais non è altro che l’idea del “labirinto come opera d’arte”. “L’arte destruttura la sua mentalità tradizionale per accedere al mito, fonda un territorio magico, il luogo della totalità, diventa lo strumento che consente di aprire il reale verso relazioni inedite e imprevedibili”.

Camminare nell’abbandono della luce dei sentieri ci porterà a ritrovare noi stessi.

 

 

Riusciranno le tre ragazze a trovare l’uscita del “Labirinto Effimero Sospeso”?

 

Tantissimi i visitatori che hanno richiesto un giro in carrozza e tutti naturalmente sono stati accontentati

 

Tanti i bambini che volevano accarezzare i docili cavalli

 

 

Numerose le famiglie al completo che non avevano mai provato l’emozione di un giro con un mezzo a trazione animale

 

Fino alle 23 la carrozza non si è mai fermata per dare modo a tutti di vivere l’emozionante viaggio

 

Belle donne e tanta allegria, questa è la Romagna!

 

Per tutto il mese di luglio e agosto 2020, sia il sabato che la domenica, la carrozza resterà in servizio presso l’Az. Galassi

 

 

Sono passate da poco le 24 e Flavio Ancarani con la moglie Tiziana Gasperetti mangiano un boccone, brindano al successo dell’iniziativa e naturalmente vi aspettano prossimamente!