Il Direttivo AFAC: da sin. Bruno Cotic, Marco Puntin e Renato Bolzon

 

Bruno Cotic, Presidente dell’Associazione Friulana Appassionati Carrozze

 

Ad ogni inizio di stagione l’Associazione Friulana Appassionati Carrozze – AFAC – ci ha piacevolmente abituati a delle novità a sorpresa e del tutto esclusive. Come di consueto lo staff. della Direzione insieme a tutti i Soci raccoglie nel corso dell’anno i pareri, le opinioni, i reclami e le idee del pubblico, delle istituzioni e di tutti gli appassionati per poi redigere un calendario di eventi che per forza di cose accontenta tutti! Il calendario degli appuntamenti a redini-lunghe alterna intelligentemente nel corso dei mesi passeggiate in eleganza, concorsi di tradizione itineranti e gare sportive, per dar modo a tutti ed in particolare ai cavalli di … non annoiarsi! Da qualche anno a questa parte in qualche occasione partecipano in sempre maggior numero equipaggi che arrivano da oltre frontiera e altri dalle regioni limitrofe, ma appare chiaro che, per quanto bella e attraente possa essere la manifestazione, i chilometri da percorrere a velocità moderata con auto più carrello sempre a tariffa raddoppiata, più carburante, accise comprese, e tasse autostradali, fanno sentire il loro peso come un macigno. Aiuti che arrivano dall’alto? Nessuno, solo l’altissima misericordia Divina che fortunatamente è sempre presente. Ci sarebbe poi un altro desiderio nel cuore di tanti equipaggi ed è rappresentato dalla terribile e incontenibile voglia di staccare la spina dallo stress della routine di tutti i giorni. In sintesi, non si va a lavorare con l’orologio davanti alla faccia e una videocamera dietro o in alto che ti controlla i movimenti: sarebbe bello poter disporre di un paio di giorni per diluire con i giusti tempi il momento delle trottate, gli attimi per l’aperitivo ed il pranzo nell’agriturismo con i prodotti tipici, per poi concludere con un’animata serata danzante. Probabilmente con un mix del genere in molti dimenticherebbero le spese sostenute. E’ possibile tutto questo o rimarrà un sogno?

Sentiamo cosa ha da dirci il Presidente dell’AFAC Bruno Cotic:

” Visto che negli ultimi anni i soci AFAC residenti fuori regione sono sempre piu numerosi è ovvio che per venire a partecipare agli eventi in Friuli devono sostenere oltre alle spese di viaggio anche quelle del pernottamento e dei box per i cavalli. Dicasi altrettanto per i soci friulani che vogliono recarsi alle manifestazioni in Veneto, Lombardia o Piemonte organizzate da nostri soci. Il direttivo ha voluto mettere a disposizione di tutti i soci che vogliono andare in trasferta un contributo che consiste nel rimborsare a drivers e groom il pernottamento di una notte (sabato su domenica) e le spese del box per i cavalli per due manifestazioni a scelta in calendario AFAC nell’arco dell’anno.

Il direttivo vuole anche supportare gli organizzatori di eventi sul nostro calendario contribuendo con un contributo economico mettendo in palio dei premi. Da sottolineare inoltre che per l’evento di tradizione denominato “8° Incontro Internazionale di carrozze d’epoca”  che si svolgerà a Farra d’Isonzo (Gorizia) il 6 e 7 giugno la partecipazione di due persone per carrozza sarà completamente gratuita, ivi compreso il vitto, l’alloggio, la cena di gala e i box per i cavalli.”

 

 

 

 

 

 

 

 

Per tutte le vostre informazioni e curiosità non esitate a contattare: AFAC

E-mail: incarrozzaafac@gmail.com

 

 

 

 

NOTA della Redazione di Carrozze & Cavalli.

In momenti come questi dove il Turismo e le attività sportive sono in grande sofferenza per le oramai angoscianti notizie dell’epidemia, non possiamo che complimentarci con questa Associazione tra le più importanti e conosciute del nostro paese che si occupa di attacchi, per lo sforzo economico che si sta per accollare nel nome della passione per il cavallo ed il bel mondo che lo circonda. Siamo speranzosi che qualche istituzione o ente si faccia avanti per dimostrare con i fatti e poche parole che il turismo equestre è al 90%  quello racchiuso nel Calendario AFAC e non il “solito” 0,o1% della “Botticella” romana con il cavallo stramazzato sull’asfalto!