La Villa Reale di Monza ha fatto da scenario all’apertura dei Campionati del Mondo di discipline sportive dell’USIP riservati alle Forze di Polizia e Polizia Locale, assegnati nel 2019 all’Italia. A fare da corollario ad un evento di grande spessore anche un piccolo gruppo di carrozze che hanno dato un ulteriore tocco di signorilità alla manifestazione di apertura.

 

 

testo di Giuseppe Angiulli, foto a cura del dott. Daniel degli Esposti

Ci sono telefonate a cui stenti di credere, non fosse altro che per la portata dell’evento annunciato.

Qualche tempo fa il mio caro amico Giovanni Papetti mi annunciò: “Peppe il 20 settembre a Villa Reale a Monza si effettuerà l’inaugurazione delle 3^ edizione dei Giochi Mondiali delle Polizie di Stato (3^ USIP World Police Games), che si svolgeranno in Lombardia dal 19 al 26 settembre ed il mio amico Gen. Antonio Barbato mi ha dato l’incarico di organizzare una parata di carrozze per il giorno dell’inaugurazione”.

 

 

La notizia mi sembra immensa per la nostra portata, ma la conferma non si fa attendere: un messaggio mi invita ad un concerto presso il Teatro Manzoni a Milano il 10 luglio.

In quella serata l’importanza dell’evento viene a galla, i protagonisti, ad iniziare dal Gen. Antonio Barbato, al testimonial Daniel Bertuzzo, senza contare autorità e poi tutti gli artisti, sfilarono sul palco per rendere grande questo primo appuntamento che precedeva quello che poi è stato un evento irripetibile.

 

Il regista dell’evento, Daniel degli Esposti, affianca il militare che recita il giuramento dell’atleta, mentre altri militari procedono alla rituale accensione del braciere

video di presentazione dell’evento

Iniziano le prime riunioni organizzative. Tutte le componenti danno il loro contributo – l’unione fa la forza – ed è proprio in uno dei tanti incontri che si decide di far partecipare, oltre alle carrozze, le amazzoni le quali, accompagnate a loro volta dai corni da caccia, avrebbero allietato gli ospiti nella serata inaugurale che si sarebbe svolta nei giardini reali, là dove per motivi tecnici le carrozze non avrebbero potuto arrivare.

Le componenti sono tante ma la regia è perfetta: il Gen. Barbato si è dotato di uno staff efficientissimo guidato dalla effervescente Michela Locatelli.

 

In alto il palco delle autorità tra cui spicca lo Sceicco Ahmad Nawaf Al Sabah. In basso l’anima dell’evento, il Gen. Antonio Barbato, il Presidente di ACSI Lombardia Claudio Barteletti, il Sindaco di Monza con il Prefetto e José Altafini, testimonial dell’evento sportivo

 

Molti i protagonisti, ad iniziare dall’ideatore dei giochi, lo sceicco Ahmad Nawaf Al Sabah, figlio maggiore del principe ereditario del Kuwait, nonché Presidente dell’Usip  (Unione sportiva internazionale delle polizie);  il Gen. Antonio Barbato, Presidente dell’A.S.P.M.I. (Associazione Sportiva Polizie Municipali d’Italia); Claudio Barteletti, Presidente Acsi Lombardia; le Giacche verdi; la S.I.A.T. DRIVING (Società Italiana Attacchi di Tradizione), la ragazze dell’A.I.M.A. e quelle della EquiAma, Scuola d’Equitazione in Sella da Amazzone con i loro cavalieri. A fare da trait d’union i cavalli, la cui presenza è dettata dal tema dei giochi: il cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci.

 

 

Le amazzoni dell’associazione EquiAma

 

Le amazzoni dell’Associazione AIMA

 

Alla data prefissata tutti pronti. La fase di apertura è stabilita per le ore 16,30. Allora perché non sfruttare l’occasione per poter approfittare del parco per una bella trottata, anche perché, complice la giornata infrasettimanale, il traffico pedonale è molto limitato.

L’appuntamento è previsto per la mattinata del 20 presso la cascina Casalta vista la vicinanza al centro ippico Santa Maria dove sarebbe stato possibile scuderizzare i cavalli.

 

Durante una breve sosta nel parco gli esperti di attacchi d’epoca ne approfittano per analizzare questo o quel particolare

 

Come ogni uscita in carrozza che si rispetti, l’occasione è ideale per organizzare uno spuntino e perché non farlo a base di mozzarelle di Gioia del Colle (BA) “GIOIELLA” cortesemente offerte dalla ditta Capurso Azienda Casearia, accompagnate da buon pane di Altamura prodotto dal Forno BISCO’ e gentilmente offerto dall’appassionato di cavalli Carlo Rotunno di Altamura (BA), insieme a salame, il tutto innaffiato da ottimo vino gentilmente messo a disposizione dall’amico Giovanni Papetti.

 

 

Dopo il momento di convivialità, redini in mano e prove in campo. Nessun giudizio individuale ma sotto la supervisione di due giudici sono stati presi degli appunti che possano servire per una chiacchierata da fare in un momento diverso discutendo di attacchi. Segue una lunga trottata per le vie del parco in un clima romantico; come gran signori, in carrozza si percorrono viali e si passano ponti che attraversano il fiume Lambro ed i suoi affluenti.

 

A sinistra Alessio Spalluto, a destra Domenico Bagnaschi, alla guida di due degli attacchi che hanno fatto da cornice al prestigioso evento

 

Diretti verso la Villa Reale le carrozze raggiungono la parte antistante lo storico palazzo dove sono già schierate le giacche verdi a cavallo e tutte le forze di polizia a cavallo, insieme alle amazzoni della Scuola d’Equitazione in Sella da Amazzone; il quadro è completato dai maestri suonatori dell’Equipaggio della Reggia di Venaria Reale, formazione musicale dell’Accademia di Sant’Uberto e della FITF – Fédération International des Trompes de France con i fantastici corni da caccia.

 

I maestri suonatori dell’Equipaggio della Reggia di Venaria Reale, formazione musicale dell’Accademia di Sant’Uberto, davanti alla Villa Reale di Monza illuminata dai fuochi d’artificio

 

Una foto è d’obbligo prima che le autorità facciano il loro ingresso per poter assistere allo spettacolo di apertura dei giochi.

L’omnibus del signor Adamo Martin è stazionato all’ingresso del cortile della Villa per poter accogliere a bordo le autorità che presenzieranno alla serata e le personalità della vita politica e civile sino al momento in cui arriva una formazione composta da circa dieci auto blindate: è lo sceicco con il suo staff, circa trenta persone che vengono fatte salire sull’omnibus e trasportate davanti a Villa Reale.

 

Eleganti carrozze davanti ad una dimora regale; tra queste spicca l’omnibus di Adamo Martin che ha fatto la spola per trasportare le autorità

 

Certamente il signor Martin non avrebbe mai immaginato di trasportare simili personalità ma la sua professionalità ha permesso alla delegazione di gustare anche se per poche centinaia di metri la bellezza di un viaggio in carrozza.

 

 

 

A questo punto tutti i guidatori possono abbandonare villa Reale e raggiungere i van, là dove i partecipanti vengono omaggiati con un bastone da passeggio la cui impugnatura rappresenta la testa di un cavallo, gentilmente offerto dalla ICT CARD di Roma ed un voucher generosamente elargito dalla Caroli Hotels di Gallipoli (LE) per un fine settimana gratuito nelle proprie strutture per tutti i concorrenti e per le delegazioni di tutte le squadre partecipanti alla manifestazione.

 

Alcuni momenti dello spettacolo serale: il musical su Leonardo da Vinci, pas-de-deux dell’Associazione Amazzoni, un’aria di musica lirica e uno dei suonator di corno da caccia

 

Questa la testimonianza di gratitudine di una delle personalità presenti, che conferma l’ottima riuscita dell’evento e ripaga di tante fatiche organizzative:

“Di questa giornata, insieme agli amici francesi, conserveremo un ricordo unico, un sentimento di profonda gioia e gratitudine. Grazie per aver potuto partecipare ad un evento straordinario, gestito con sensibilità, spirito di amicizia e collaborazione, e grande professionalità. La bellezza della residenza è stata promossa ai più altri livelli, in armonia con le esigenze dell’evento. Grazie ancora da noi tutti. Con stima e simpatia. Giorgio Marinello, Vicepresidente Vicario dell’Accademia di Sant’Uberto”

 

Luci e colori tra cielo, acqua e splendide architetture

 

Anche l’Avv. Carlo Misasi, in qualità di sponsor della manifestazione, è intervenuto per esprimere tutto il suo apprezzamento nei riguardi di una manifestazioni di sì grande portata. Ecco la breve intervista rilasciata a “Carrozze & Cavalli”:

“Sono stato onorato, in qualità di sponsor, di coadiuvare l’organizzazione di questo splendido evento con riguardo alla sfilata di attacchi che hanno così ulteriormente ingentilito le rappresentazioni andate in scena nel magnifico scenario del parco reale di Monza. E‘ un modo come un altro per rimanere nel perimetro delle attività legate agli Attacchi di tradizione ed eleganza, posto che, al momento, sembrerebbe che la FISE abbia scelto di restare alla finestra … Un vero peccato, se si pensa che dopo moltissimo tempo, lo scorso anno l’iniziativa  “Le carrozze raccontano” sembrava aver stimolato molti appassionati a riavvicinarsi a questo magnifico mondo, in ambito federale. Nel mentre, con un gruppo di amici, cerco di far sì che non venga disperso un importante patrimonio culturale che tanti ci invidiano.”

Video della cerimonia di apertura