MONTECATINI TERME  15 AGOSTO 2019

Il programma odierno prevede una bella trottata per le vie di Montecatini Terme con il preciso scopo di dare uno spettacolo di pura eleganza in stile Liberty a turisti e visitatori che affollano la città termale. Passeggiata particolarmente gradita anche dai cavalli i quali, come ben si sa, non amano stare chiusi dentro un box di 4×3 m.

Entriamo nel dettaglio e vediamo a titolo di cronaca da che regioni italiane provengono i guidatori che partecipano a questa tre giorni firmata “Incanto Liberty”. Regioni presenti: Lombardia, Toscana, Friuli V.G., Veneto, Puglia e Campania.

Le razze dei cavalli carrozzieri  presenti sono numerose e ben assortite: Frisone, Haflinger, Hackney, Pura Razza Spagnola, Cruzado, Lipizzano, KWPN, Ungherese, Cavallo da Tiro Pesante Rapido, Murgese e Orlov.

Notevole l’assortimento di carrozze d’epoca, diligentemente restaurate per essere sicure e rotabili: Pistoiese, Cestina in vimini, Dottorina, Rally Car, Phaeton, Calesse, Spider Phaeton, Dog Cart e Break Wagonette.

 

Alessandro Cattarin con il maestoso cavallo di razza “Cruzado”

 

Amazzoni EquiAma

 

Andrea Chiavacci e Stefania Innocenti

 

Domenico Ardito

 

 

Il corteo delle 15 carrozze parte dal “Tettuccio” e si appresta ad attraversare le vie e le piazze di Montecatini con un duplice scopo: sensibilizzare l’opinione pubblica su questo settore sportivo-agonistico che interessa con il suo indotto almeno un milione di persone sul territorio nazionale, e allo stesso tempo creare, anzi, riproporre al pubblico attività lavorative come la vettura turistica di piazza la quale, oltre qualsiasi polemica, ha sempre avuto il suo giusto spazio nel comparto del turismo. L’odio che si è creato intorno a queste vetture di piazza è una caratteristica tipica “italiana” perché in altre nazioni europee non è presa in considerazione neppure per sbaglio; il nocciolo è solo quello di rimettere un po’ di ordine e disciplina nel comparto e allinearsi con le vetture di piazza europee le quali, indipendentemente se sei un novello sposo in viaggio di nozze o pesi 104 kg. ti fanno pagare la stessa tariffa ben esposta e visibile.

 

Angelo Da Frè

 

Linda Cordenos alle redini accompagna Samuel Muccin in giro per Montecatini Terme

 

 

Domenico Ardito

 

Marco Puntin

 

Mario Lorenzi

 

Fabrizio Canali

 

La responsabile della scuola di equitazione EquiAma: Silvia Villa

 

Valentino Pozzer

 

Bruno Cotic, Presidente dell’Associazione Friulana Appassionati Carrozze -AFAC- apre il corteo e alza il sipario su di uno spettacolo unico che solo a Montecatini Terme per tre giorni all’anno, è possibile ammirare.

 

Tutti gli equipaggi si ritirano per la sosta delle ore 14, alcuni dentro i box con acqua, paglia e fieno, altri con i piedi sotto una tavola imbandita con maccheroni e patate al forno, arrosti misti, dolci vari e fresco frizzantino dei colli toscani. Seguirà per tutti un momento di riposo visto l’importante impegno serale che dovrà chiudere in bellezza questa emozionante tre giorni di concorsi e sfilate. All’Ippodromo Sesana sono attese oltre 10.000 persone e dare una bella e realistica immagine del mondo delle carrozze è assolutamente indispensabile. Da qualche anno a questa parte sulle prime, seconde e terze pagine di tutti giornali cartacei e web si respira la solita aria di crisi, le carrozze sono censurate da anni e a tener banco solo le polemiche, dunque avanti tutta perchè siamo dalla parte della ragione!

 

 

La carrozza di Luciano Gaiardoni ha fatto fare un giro d’onore ai Driver del Gran Premio, in seguito al solo vincitore oltre che portare in passerella le Autorità convenute. Un super lavoro ma concluso in bellezza grazie alla sua addestratissima pariglia di cavalli “Ungheresi”.

 

UNO SPETTACOLO DENTRO LO SPETTACOLO!

Come ribadito anche nelle parole del Ministro Centinaio nel corso della serata (vedi video) uno dei tasselli da inserire nel programma per il rilancio dell’ippica italiana è quello di copiare le nazioni più brave di noi che queste cose le hanno capite da anni. In maniera molto modesta, ma che inizia dare i suoi frutti, gli organizzatori di Incanto Liberty da qualche anno a questa parte stanno andando nella direzione giusta e in questa Edizione 2019 si iniziano a vedere i primi segnali positivi. Come tutti gli eventi di grande livello è matematicamente impossibile primeggiare se alle spalle non c’è un team di specialisti che sappiano come muoversi. Purtoppo siamo abituati, anche nel mondo equestre degli attacchi a redini lunghe, che ai massimi livelli a dare ordini e distribuire moneta sonante ci siano persone che hanno poca dimestichezza con la pratica. Anche se i tempi del Liberty sono passati da oltre 100 anni, il consiglio del Nobiluomo di fine ‘800 resta sempre una pietra miliare ed esempio da seguire per tutti coloro che ambiscono al salto di qualità: “Chi non sa fare non può regnare!”

 

Luciano Gaiardoni, il fascino del driver mantovano dietro gli occhiali scuri; nella mano sinistra il destino del turismo equestre in Italia e del Sindaco neo-eletto! (Speriamo che me la cavo!)

 

Il Ministro Centinaio segue in diretta i cavalli in pista durante una corsa, esperienza emozionante.

 

Alle redini Luciano Gaiardoni, di fianco il Sindaco di Montecatini Terme Luca Baroncini, dietro il Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio e gli ospiti si dirigono alle premiazioni

 

Trattandosi di un evento molto importante anche le più note testate giornalistiche hanno dato spazio e risalto alla cronaca e vi invitiamo a leggere l’interessante articolo corredato dalle belle ed eloquenti foto dello Studio Fotografico Rosellini.

https://www.lanazione.it/montecatini/cronaca/trotto-1.4739425

 

Oltre 13.000 spettatori per il grande spettacolo andato in onda all’Ippodromo Sesana (Foto Rosellini)

 

Gli elegantissimi Equipaggi invadono pacificamente e con charme la pista prima della finalissima del Gran Premio “Città di Montecatini”

 

Tutto come 200 anni fa, solo il “Sediolo” a ruote alte che è stato sostituito dal moderno “Sulky”

 

Esibizione delle Amazzoni di EquiAma (Foto Rosellini)

 

Le carrozze a più riprese e accompagnate da tanti applausi transitano davanti alle gremitissime tribune: dobbiamo ammetterlo, è stato un successo! (Foto Rosellini)

 

Sulle tribune, microfono alla mano, Mario Fenocchio, la sua voce ed i suoi autorevoli commenti sull’elegante mondo Liberty delle carrozze, hanno fatto da colonna sonora per tre giorni consecutivi sulle vie e sulle piazze di Montecatini Terme, ed ora le sue parole rieccheggiano tra gli oltre 13.000 spettatori del Sesana. Carrozze, eleganti equipaggi, amazzoni e sedioli da corsa, tutto come 100 anni fa … ci sarà una nuova stagione del Liberty nel 2020?

 

Mario Fenocchio, speaker e autore di un libro a tema equestre, è stato la figura nuova di questo evento Liberty 2019. In casi come questi indispensabile una spiegazione alle tante curiosità del pubblico, una tra tutte: perchè il cappello in testa al guidatore? Perchè trovandosi sulla via con carrozza e cavallo saluta la gentildonna sul marciapiede opposto togliendosi il cappello con un accenno di sorriso. (Oggi si abbassa il finestrino elettrico e se ha la gonna corta le urliamo ciao, se invece siamo dispari non la salutiamo nemmeno! Addio “Bon Ton” )

 

 

 

Ancora una volta ringraziamo uno dei principali interpreti di questo “Incanto Liberty”: lo Studio Fotografico Rosellini che passo-passo ha immortalato per sempre i più significativi momenti di questo evento mondano e sportivo al tempo stesso. Chi gradisse immagini anche personalizzate, su carta fotografica o CD al proprio domicilio, può contattare lo Studio Fotografico Rosellini ai seguenti numeri: 057.278770 e 338.6489774

 

 

 

Infine ecco alcuni brevi video con interviste e riprese dal centro della scena che vi faranno rivivere tutta l’elettrizzante atmosfera di “Incanto Liberty 2019”