Complimenti a Davide Maggi (Foto Rosellini)

 

MONTECATINI TERME 14 AGOSTO 2019  ore 15: prova coni e Tiffany.

 

Hai voluto la bicicletta? (carrozza) e allora pedala! Oggi a Montecatini Terme non fa freddo, anzi, la giornata è abbastanza calda e dalla vetrata del ristorante annesso all’Ippodromo Sesana, i concorrenti adagiati mollemente sulle comode sedie nel locale climatizzato si fanno coraggio l’uno con l’altro prima di andare … all’assalto. Tranquilli, non stiamo parlando dei fanti italiani che dall’interno della trincea uscivano coraggiosamente gridando viva il Re, stiamo solo assistendo ai preparativi di una prova coni riservata ad equipaggi con carrozze d’epoca che per motivi organizzativi deve assolutamente svolgersi alle ore 15, anche se c’è il sole, anche se fa caldo, anche se non siamo riusciti a bere un caffè. Quest’anno si sono avute regole più stringenti nel comparto del benessere animale e per evitare maltrattamenti fuori luogo o gratuiti che incitassero alla violenza sugli animali, sopra le tavolate riservate agli equipaggi non c’era neppure un quartino di vino, solo della salutare e digeribile acqua!

 

I concorrenti impegnati nella Prova Coni, attentamente osservati dai tre giudici (foto Rosellini)

 

Equipaggi tirati a lucido, giudici e commissari di gara tutti ai propri posti, ottimo, possiamo iniziare. Quindici gentiluomini, molti accompagnati dalle loro consorti, tutti vestiti elegantemente, si sono dati battaglia nelle due prove consecutive: coni e Tiffany. La prova più desiderata e meglio riuscita è stata senza dubbio quella “del bicchiere”. Come si vede dalla foto si trattava di fermare il cavallo tenendo le redini in una mano sola (all’inglese) e con l’altra prendere un piccolo calice di cristallo pieno fino all’orlo di un fresco frizzantino dei Colli Friulani e sorseggiarlo con calma. A bicchiere vuoto il guidatore doveva poi riporre il bicchiere alcuni metri più avanti facendo delicatamente ripartire il cavallo. Nessuno ha ribaltato il bicchiere, perché uno dei costruttori del percorso era friulano, rigorosamente non allineato alla politica salutistica del “ristorante H2O”

 

Alcuni momenti della Prova Tiffany – in questo caso la prova del bicchiere – che consiste nell’eseguire alcune manovre atte a mettere in risalto le capacità del guidatore di maneggiare le redini con una sola mano, mantenendo un perfetto controllo del cavallo o dei cavalli (foto Rosellini)

 

La gara clou della manifestazione “Incanto Liberty” è tuttavia la Prova di Presentazione, nella quale i diversi equipaggi si sottopongono alla valutazione dei giudici che analizzano nei minimi particolari il cavallo o i cavalli, i finimenti, la carrozza e l’equipaggio assegnando voti distinti per ogni elemento che andranno poi a riflettersi nella quinta voce relativa all’impressione d’insieme nella quale viene messa in evidenza l’armonia tra le singole componenti.

 

A sinistra l’inossidabile Marchese Giuseppe Ramirez, decano dei Giudici FISE, che ha supervisionato l’operato dei tre giudici incaricati: Michele Santoro (in alto), Lorenzo Gatti, Presidente di giuria – con l’assistente Susanne Probst – e Alfredo De Paoli (al centro) e di nuovo durante la premiazione (in basso)

 

Dopo la lunga preparazione e l’impegno nelle varie prove, ecco finalmente il verdetto finale con la consegna dei premi distinti per le categorie “Singoli”, “Pariglie”, e “Carrozze Repliche”. Un ringraziamento va ai partecipanti che, nonostante il periodo vacanziero e la calura estiva, si sono voluti mettere ancora una volta alla prova, sia perché un riconoscimento, per quanto modesto, è sempre un bel cimelio da ammirare sulla credenza di casa, sia per l’atmosfera magica che Montecatini Terme sa offrire ai convenuti. Poi c’è comunque il piacere di stare insieme con persone che condividono la stessa passione per scambiarsi le ultime novità su fortunati ritrovamenti, nuove scoperte di particolari in precedenza trascurati, prospettive future e chissà quali altri segreti.

 

I tre migliori classificati della categoria Singoli: in alto Davide Maggi e Signora, vincitore sia di categoria che del Premio “Best in Show”, in basso a sinistra Simone Stefanini con Roberta Papini, in basso a destra Fabrizio Canali e Signora

 

Sempre nella categoria Singoli: in alto da sin. Lucio Formisano (Campania) con i due figlioletti, Valentino Pozzer (Veneto) e Alessandro Cattarin (Friuli VG). In basso da destra Samuel Muccin, Angelo Da Frè e Renzo Pezzutto, tutti e tre friulani

 

In alto al centro Bruno Cotic, Presidente dell’AFAC e vincitore della categoria Pariglie nonché, insieme a Pierantonio Rossi qui alla sua destra, principale co-organizzatore sul campo dell’evento. In basso a sinistra Luciano Gaiardoni e a destra Andrea e Stefania Chiavacci, che si sono misurati sempre alla guida di pariglie

 

In alto concorrenti della categoria Repliche, classificati nell’ordine (da destra): Domenico Ardito (Puglia), Marco Puntin (Frliuli VG), Mario Lorenzi (Lombardia). In basso le amazzoni dell’EquiAma che hanno dato all’evento un tocco di femminilità e maestria nelle loro evoluzioni con sella da amazzone e lunghi, romantici abiti tradizionali

 

Uno spettacolo all’interno dello spettacolo per questa esibizione di rara bellezza del gruppo delle Amazzoni EquiAma (Foto Rosellini)

 

Anche quest’anno l’ottima riuscita della manifestazione è in gran parte merito dei principali organizzatori a livello fattivo, Pierantonio Rossi, e Bruno Cotic, Presidente dell’Associazione Friulana Appassionati Carrozze (AFAC) che hanno reso possibile uno spettacolo gradito ai partecipanti e al pubblico, senza intoppi e, grazie anche all’esperienza accumulata nelle due precedenti edizioni, senza situazioni inutili o poco produttive nel quadro generale.

Alle spalle di chi progetta sul campo c’è tuttavia una squadra organizzativa senza il cui entusiasmo e impegno “Incanto Liberty” non potrebbe esistere, a cominciare dalle autorità per proseguire con gli addetti ai lavori.

 

In alto a sinistra la Vice-Sindaco di Montecatini Terme Francesca Greco con Massimo Petaccia, Presidente del Comitato Regionale FISE Toscana. A destra, con microfono e targa, Alessandro Bracali, Presidente dell’Associazione “Il Cavallo e l’Uomo” e, alla sua destra, Stefano Marzullo, Direttore  Ippodromi Snaitech. In basso a sinistra il poliedrico speaker Mario Fenocchio e a destra Esmeralda Ramirez, incaricata dei complessi conteggi per la formazione delle classifiche

 

Al di sopra dell’atmosfera di festa che ha caratterizzato l’intero evento aleggiava perennemente la figura di colui alla memoria del quale è stata dedicata l’edizione 2019 di “Incanto Liberty”: il compianto Cav. Adolfo Paul Gross che come nessun altro era riuscito a portare vita, entusiasmo, passione, crescita nel mondo degli attacchi, sia sportivi che di tradizione, negli anni in cui era stato Responsabile del Dipartimento Attacchi della FISE, settore che ha gestito con grande intuito e visioni talvolta persino rivoluzionarie, purtroppo in seguito non emulate.

 

 

Il Cav. Adolfo Paul Gross, alla memoria del quale è dedicato il Premio di Eleganza 2019, in perfetta tenuta da gentiluomo che sa come godersi la sua Toscana: con il fidato Haflinger e la carrozza che si dice fosse appartenuta alla famiglia di Enrichetta Blondel, moglie di Alessandro Manzoni

 

La vedova del Cav. Adolfo Paul Gross, sempre elegantissima, riceve l’ambito riconoscimento per la dedizione profusa dal marito nella disciplina equestre degli attacchi

 

Visto poi che l’allocuzione “dulcis in fundo” è di prammatica, ecco che la teoria a Montecatini Terme viene anche messa in pratica!

 

 

 

In questa come in altre manifestazioni sulle locandine vengono riportati nomi e loghi vari e assortiti di Enti, Associazioni, Club e persone che in varia misura collaborano alla riuscita della manifestazione stessa. Puntualmente i nomi o i contatti telefonici dei fotigrafi con la “F” maiuscola non vengono quasi mai citati se non con un piccolo nome ai bordi della foto. Considerato che noi della redazione di Carrozze & Cavalli siamo dei veri maestri nel capire “Chi fà e chi … guarda” dobbiamo veramente dare merito e ringraziare Francesco Rosellini titolare con il padre dello Studio Fotografico Rosellini che da tre generazioni ci racconta gli eventi equestri e mondani di Montecatini Terme. Eventi irripetibili e di grande successo come questo Incanto Liberty 2019 non possono essere relegati a pochi pixel all’interno di una scatoletta parlante, a certi ricordi va data l’importanza che meritano e a questo pro lo Studio Fotografico Rosellini insieme a noi di Carrozze & Cavalli sta confezionando un CD con una miscellanea di immagini dell’evento. Chi fosse interessato: Studio Fotografico Rosellini: 057.278770 – 338.6489774

 

Davanti ad un pubblico entusiasta lo speaker Mario Fenocchio illustra le caratteristiche e le particolarità di questi antichi legni, come quello della foto, che solo 100 anni fa popolavano le vie della affascinante cittadina termale (foto Rosellini)

 

Continuate a seguirci anche nel prossimo articolo (4 … in città e alle corse) per la sfilata d’eleganza a Montecatini Terme e il Gran Premio alle ore 20 presso l’Ippodromo Sesana.