Torna a brillare sul cielo di Montecatini Terme l’evento “Incanto Liberty”, una stella tra le stelle dell’ippica a redini lunghe che allieterà le giornate festose di tutti coloro che sceglieranno la sempre affascinante città termale per le loro vacanze o anche per un divertente e rilassante fine settimana. Vi aspettiamo numerosi per farvi assistere ad uno spettacolo unico e di rara bellezza, non mancate!

 

 

“COME ERAVAMO”  Montecatini Terme nei primi anni del ‘900

 

Vi preghiamo di osservare le due foto (sopra e sotto) e vi invitiamo ad un attimo di riflessione alla luce dei fatti e degli antefatti che popolano le cronache di questi ultimi mesi. Per quanto ci riguarda noi della Redazione ci asterremo da qualsiasi commento, faremo solo una considerazione alla luce dei fatti concreti. Da quando sono state scattate le due foto sono passati solo 120 anni circa e ad oggi sono completamente spariti i cappelli in testa alle Signore e ai Signori, inoltre “forse” stanno per fare la stessa fine le carrozzelle con il fidato cavallo.

E’ questo il progresso?

 

“COME ERAVAMO” Montecatini Terme a fine ‘800

 

 

Ricordiamo a tutti i partecipanti ma anche a turisti e spettatori che dall’anno scorso è in essere una interessante collaborazione con il Team di professionisti dello“Studio Fotografico Rosellini”, presenti a Montecatini Terme da tre generazioni. Chi gradisse un CD con foto assortite dell’evento Liberty del 2018 (euro 50) e intendesse prenotarsi per le foto dell’evento di questo 2019 può contattare personalmente lo Studio Fotografico Rosellini ai seguenti numeri: 057.278770 – 338.6489774. Volendo potete anche chiedere informazioni a noi della Redazione di Carrozze&Cavalli alla mail:  ermes.dallolio@yahoo.it

 

 

 

Bruno Cotic riceve il meritato premio nel 2018. In questo 2019 sarà in veste di Presidente dell’AFAC e avrà la responsabilità di coordinare tutti gli attacchi partecipanti

 

Nella speranza di non esagerare, consentiteci di dire che l’Associazione Friulana Appassionati Carrozze – AFAC – con in testa il suo Presidente Bruno Cotic è un vulcano di idee in continua eruzione che, nonostante i tempi di vacche magre, pare destinata a collezionare altri successi. All’indomani della manifestazione di Villa Manin 2019, l’AFAC è passata subito alla ribalta delle cronache italiane ed estere per essersi qualificata prima Associazione equestre “plastic-free” italiana. Ha poi rincarato la dose con una grande festa poche settimane fa per i suoi 10 anni di attività. Forte di oltre un centinaio di soci dei quali quasi la metà dispongono di cavalli di proprietà, carrozze e moderne attrezzature per il trasporto, i soci AFAC, come vedremo a Montecatini Terme, sono in condizioni di organizzare e gestire con classe ed esperienza manifestazioni, concorsi e rievocazioni storiche in costume.

Nella parte finale dell’articolo i link relativi ai due nostri articoli su “plastic-free” e “10 anni di AFAC”

 

Le tre intense giornate di Incanto Liberty alterneranno in una sequenza ben calibrata di tempi e spazi due tipologie di eventi: il Concorso Sportivo di Tradizione e lo spettacolo di eleganza itinerante che si snoderà attraverso le vie di Montecatini Terme per tre giorni consecutivi. Quest’anno il Concorso per Equipaggi di Tradizione è stato dedicato in memoria al Cav. Adolfo Paul Gross, indimenticato Presidente della FISE attacchi Toscana che riuscì, tanti anni fa, a portare in gara ben oltre 100 equipaggi! Sono passati gli anni e oggi purtoppo dobbiamo constatare che i 100 equipaggi eleganti e ben curati sono presenti e attivi su tutto il territorio nazionale ma con una differenza sostanziale di “forma”: invece di implementare lo sport lo vogliono fare sparire completamente!

 

Scenografie da favola anche in questo 2019 con gli eleganti equipaggi che sfileranno con l’elegante struttura del “Tettuccio” alle loro spalle per incorniciare un perfetto abbinamento Liberty-2019

 

 

 

 

Per info. Bruno Cotic: cell. 348.3827241 – Chiara Donati: cell. 339.2120254

 

 

Tutto il team dei giudici che l’anno scorso si sono prodigati per rendere sempre più importante e famosa questa manifestazione di Tradizione ed Eleganza. Purtroppo il Giudice Giuseppe Del Grande (il 5° da destra con coccarda) ci ha lasciato per sempre da poche settimane

 

Fiorenzo Erri, ad oggi il Guidatore “da battere”. Incontrastato vincitore nei più importanti Concorsi di Eleganza e Tradizione Europei nel 2018 si classificò primo … e quest’anno cosa accadrà? Venite a Montecatini Terme e lo scoprirete.

 

 

“Passi di gloria” fino al Tettuccio

In viale Verdi placche di bronzo con i nomi di 200 ospiti famosi

MONTECATINI. A spasso calpestando i personaggi famosi che hanno fatto la storia della città. Da Verdi a Woody Allen (in ordine cronologico di apparizione), un percorso fatto da 200 borchie di bronzo ci accompagnerà da piazza del Popolo fino al Tettuccio. Una sorta di “walk of fame” (la strada di Hollywood con le famose stelle incastonate sugli ampi marciapiedi), che in salsa montecatinese prende il nome di “Passi di gloria” e che, nelle intenzioni dell’amministrazione, dovrebbe essere pronta già per giugno. Le borchie (che saranno situate a raso sui marciapiedi) avranno un diametro di 10 centimetri e recheranno inciso il nome del personaggio e l’anno in cui è stato ospite di Montecatini. Il primo tondino sarà posizionato in Piazza del Popolo e sarà dedicato al Granduca Leopoldo, vero e proprio “creatore” della città. Poi i “passi di gloria” cercheranno di invogliare le persone a seguire l’intero tragitto che attraverserà il Viale Verdi per fermarsi davanti al Tettuccio.  E a chi pensa che sarà difficile trovare 200 personaggi famosi ricordiamo solo alcuni di questi che hanno frequentato la città: Clark Gable, Audrey Hepburn, Orson Welles, William Holden, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Arturo Toscanini, Rose Kennedy, Gabriele D’Annunzio, René Magritte, Paul Cézanne, Richard Wagner, Filippo Marinetti, Christian Dior, Coco Chanel, Adriano Celentano, Alighiero Noschese, Mina, Alberto Sordi, Silvana Mangano, Nino Manfredi, Franco Zeffirelli, Pelè, Kobe Bryant, Ibn Saud, Grace Kelly. Fino alle ultime apparizioni di Woody Allen, Giorgio Panariello e Massimiliano Fuksas.  «Il progetto – dice l’assessore alla cultura, Bruno Ialuna – ha il duplice obiettivo di non dimenticarsi di questi personaggi e di creare un arredo urbano in centro».

 

 

Una piacevole novità che ben si sposa con il tema LIBERTY dell’evento 2019 è rappresentato dalla presenza della Scuola d’Equitazione in Sella d’Amazzone “EquiAma”. Il Team al completo sfilerà per le vie di Montecatini Terme insieme alle eleganti carrozze per dare alla città una pennellata storico-culturale che ben di rado, ai giorni nostri, è dato poter ammirare.

 

 

 

Utilizzando il termine amazzone oggi si usa indicare una donna che monta a cavallo, senza particolare distinzione sullo stile di equitazione. Nell’equitazione in amazzone invece le gambe si posizionano entrambe sul lato sinistro del cavallo e un frustino a destra sostituisce l‘aiuto di gamba. Per praticarla occorre una sella speciale, “the side saddle” una sella d’Amazzone , che storicamente ha permesso alle dame di indossare le gonne senza rinunciare all’arte di cavalcare. Inizialmente la sella da amazzone del 1300 detta ’sambue’ era uno scomodo seggiolino, con un predellino di appoggio per i piedi, e l’amazzone sedeva lateralmente al cavallo, che veniva condotto da un palafreniere. Solo nell’epoca rinascimentale le dame iniziarono ad acquisire maggior autonomia nella conduzione della loro cavalcatura; sorse quindi la necessità di una sella più versatile, che permettesse di mantenere il corpo rivolto verso il senso di marcia parallelo alle spalle del cavallo in modo da permettere loro di montare a cavallo in maniera stabile e autonom.

Nel 2017 nasce la Scuola EquiAma dedicata all’equitazione in sella d’Amazzone con l’obiettivo di diffondere questa storica disciplina. La scuola è ubicata nella meravigliosa cornice del Circolo Ippico la Rocca a Cambiago, un centro multidisciplinare presente sul territorio lombardo dal lontano 1973.  EquiAma si occupa di formare il suo team sempre pronto a mettersi in gioco partecipando anche a concorsi di livello internazionale sia dal punto di vista teorico che pratico in tutte le varie discipline. EquiAma inoltre organizza periodicamente presso la sua sede giornate di avviamento e perfezionamento all’equitazione in sella d’Amazzone e su richiesta stage in tutta Italia.

Per informazioni più dettagliate:  Silvia Villa  cell. 333.62 12 133

e-mail: equiama@libero.it

 

 

Silvia Villa responsabile della scuola e le allieve: Camilla Robbiati, Sabrina Bianco e Serenella Raffain in sella a: SERMON cavallo di pura razza spagnola – ZOMEGON cavallo di pura razza minorchina – ZOE cavalla anglo araba sarda – IBILI cavallo maremmano

 

A seguire Vi proponiamo due interessanti articoli (AFAC) dal profondo significato educativo secondo le antiche regole del galateo e del bon-ton, regole perfettamente smarrite o dismesse dagli attuali canali dell’informazione che sulla tematica “carrozze trainate da cavalli” insistono da anni con cavalli abbronzati al sole o sdraiati a terra, della serie … fantasia zero e Cultura Equestre … sotto zero!

 

 

Giugno 2019 – Incontriamoci a Villa Manin

 

 

AFAC Il traguardo dei 10 anni di attività in Friuli