Il cavallino a pedali con il piccolo Sulki cerca un ragazzino per regalargli momenti di felicità e salute! L’antico e raro oggetto d’antiquariato anni ’50 è in vendita.

 

 

Il cavallino a pedali del nonno

 

Il cavallino a pedali. Negli anni 50 e 60 quasi tutti i giardini pubblici avevano tricicli, automobiline e mezzi simili completamente a pedali e per poche lire procuravano la felicità di mamme e nonni che facevano “scaricare” le infinite energie dei ragazzini i quali, dopo 10 minuti di pedalate forsennate venivano portati nelle rispettive case e si addormentavano dalla stanchezza in pochi minuti senza infastidire le persone che stanche tornavano dal lavoro. La ricetta “medicamentosa” utilizzata era quella di mangiare e smaltire, ai tempi nostri assolutamente caduta in disuso. Non è difficile trovare in giro simpatici e paffutelli ragazzini – che più che camminare rotolano – girare sopra automobiline elettriche dopo aver mangiato un mix di merendine con vitamine e antibiotici assortiti e, perchè no, pure colorati come i palloncini! Il cavallino che vedete nella fotografia darà nuova vita ed energia al fortunato ragazzino che lo acquisterà e che contemporaneamente lo guiderà tramite le due redini ingegnosamente fissate sul garrese del cavalluccio. Abituandosi a girare a destra e sinistra tirando le giuste redini, il ragazzino acquisterà una buona manualità e forse anche una grande passione per i cavalli veri che prima o poi qualcuno in famiglia gli procurerà (quelli che poi si mettono a pensione nel Centro Ippico a qualche centinaio di euro al mese).

Il bambino è pieno di energia e vuole scatenare i suoi giovani e potenti muscoli? Portatelo nella più vicina pista ciclabile e per 10 km seguitelo nelle sue potenti pedalate con la vostra bicicletta elettrica a pedalata assistita; al ritorno in serata presso il focolare domestico il pargoletto si addormenterà calmo e tranquillo fino al giorno dopo e dalla stanchezza si dimenticherà pure di mangiare. Un doppio risparmio in stile SS (Salute+Soldi), che nel giro di poche settimane vi farà ammortizzare completamente il costo del rarissimo oggetto.

La bella stagione è alle porte, non lasciatevi sfuggire l’occasione a dir poco irripetibile e scriveteci una mail alla voce CONTATTI