IMG_9792bis

 

IMG_9703bis

 

IMG_9735bis

A CASOLA VALSENIO (RA)  IN  CALESSE CON  LA  DOLCE  … GIORGIA

 In tutta Italia le competizioni agonistiche a base di “Equidi” sono arrivate al capolinea invernale, i quadrupedi finalmente possono assaporare in tranquillità due fili d’erba “paglia & fieno” alla fioca luce della calda scuderia. Qualcuno invece, nell’ombra e fuori dalle luci dei riflettori, non si è ancora fermato e continua a lavorare per tutte le “Giorgia” della Romagna, stiamo parlando di ALBERTO MINARDI.

ALBERTO MINARDI

ALBERTO MINARDI

 Alberto Minardi, Presidente dell’ As.I.R.A.R.A. – Associazione Italiana Allevatori di Razza Asino Romagnolo

Per info.  www.asinoromagnolo.it 

Per tutti coloro che giornalmente hanno un “cavo” attaccato alle orecchie e seguono una media di 20 Notiziari assortiti, il  Minardi  è decisamente un personaggio  contro-tendenza, che però incarna in maniera mirabile, mentalità, usi e costumi della gente di Romagna che troviamo riassunti in una  ricetta gastronomica ai giorni nostri dimenticata in soffitta:  “Con acqua e chiacchere non si  fanno  frittelle!   Ci vuole la  farina !! “

In alto Lino Zerbini, in basso da sin. Lino Zerbini e Andrea Minardi

In alto Lino Zerbini, in basso da sin. Lino Zerbini e Andrea Minardi

IMG_9853bis

 

DOVE CI TROVIAMO?

Siamo Casola Valsenio (RA) in Via Furma n°2 presso l’Azienda Agricola FURMA, e accanto all’Asinella Giorgia, uno dei proprietari; Giacometti  Mirko che non disdegna, nei rari momenti di libertà dal lavoro, di fare un giro in calesse con tutta la famiglia.

L'Asina Giorgia con il suo proprietario Giacometti Mirko

L’Asina Giorgia con il suo proprietario Giacometti Mirko

IMG_9842bis

IMG_9835bis

I momenti di libertà a dire il vero non sono tanti e le motivazioni eccole in breve descritte e fotografate; 60 Bovini di Razza Romagnola, sette Cavalli da Tiro Pesante Rapido (TPR) con lo Stallone, 30 capi di Pecore e Capre e per concludere tre Asini di Razza Romagnola inclusa la bravissima Giorgia, che da “indiscrezioni” raccolte in Azienda pare sia in “dolce-attesa!”

IMG_9633bis

PicMonkey Collage-3

Oggi è una bella giornata di sole con un’aria frizzante che “mette appetito” e seguendo gli antichi usi Romagnoli, tanti amici e qualche gradito ospite hanno approfittato per una gita “fuori-porta”.  Qualche centinaio di metri su di un vecchio calesse, ascoltando racconti dal sapore antico, resta pur sempre un’emozione da non lasciarsi sfuggire, e oggi, oltre al Dott. Alberto Minardi era presente uno dei più noti Allevatori di Asini di Razza Romagnola dell’Emilia Romagna: Lino Zerbini, in veste di “guidatore di calesse”, esperto della Razza Romagnola e pure abile Maniscalco!

LINO ZERBINI

LINO ZERBINI

Presso l’Azienda Agricola Lino Zerbini  in località Palesio (BO) è possibile ammirare lo  Stallone di pura Razza Romagnola, “ROMANO”.

“Romano” non ha bisogno del cellulare perché ha orecchie abbastanza grandi per udire, non usa le “Chat” per nuove amicizie perché ha gli zoccoli troppo grandi per premere i tasti del PC, però svolge il suo dignitoso compito “all’antica” e pare sia … molto apprezzato!

Top-002bis-ok

Orecchie a "confronto"

Orecchie a “confronto”

LE ORECCHIE DELL’ASINO

Ai giorni nostri si è detto oramai di tutto su questo antichissimo animale dalle “lunghe e grandi orecchie” e per non ripeterci e allo stesso tempo sintetizzare, partiamo dall’Equide-Cavallo, animale timoroso e non carnivoro, dunque non aggredisce, per difendersi è sempre stato in “branco” e grazie al suo potentissimo udito, in caso di pericolo si dava alla fuga.  E’ probabile che nel corso dei millenni, Madre natura  abbia voluto dotare il pacifico e lento Asino, pure lui Equide non carnivoro, di queste enormi orecchie-radar dalla grandissima sensibilità per offrirgli un’ arma in più a sua difesa personale contro le tante insidie e pericoli.

IMG_9772bis

 

Da sin. Lino Zerbini e A

Da sin. Lino Zerbini e Andrea Minardi

 

In quanto ai pericoli, tutti (purtroppo) siamo a conoscenza di quale sia la “bestia più feroce” in circolazione sul Pianeta Terra (Homo Sapiens ?!?).  A conferma i cenni storici del Dott. Minardi che parlano di migliaia di Asini in queste zone della Romagna fino agli anni trenta, poi a Guerra iniziata da queste parti venne realizzata la “Linea Gotica” che con i gelidi inverni e lo stallo delle truppe affamate, segnò il triste destino di qualunque tipo di animale “commestibile”. A conflitto terminato il buon Asino Romagnolo era quasi estinto.

Un Censimento effettuato in Italia nel 1918, posizionava l’Italia al secondo posto in tutta Europa, dopo la Spagna, come numero di Asini, contandone ben 949.152 soggetti.

Vecchia foto dei primi anni del '900

Vecchia foto dei primi anni del ‘900

 

Immagine di oggi, qualcosa è cambiato, il colore!

Immagine di oggi, qualcosa è cambiato, il colore!

Sempre con il “chiodo-fisso” di fare Cultura, siamo andati a “pescare” il punto di vista di un esperto di settore del 1400 così, a titolo di curiosità per “capire” se a distanza di circa 500 anni qualcuno ha “capito” le stesse cose.

_________________________________

“” Vive di poco posto et contentasi di ogni cosa, sopporta molto la carestia, la fame, la fatica, le busse, è patientissimo  d’ogni persecuzione, di semplicissimo et poverissimo spirito, si ch’egli non sa discernere tra lattughe, et cardi, di core innocente, et mondo, e sanza colera, et ha pace con tutti gli animali; onde in merito di questa sua bontà non ha pidocchi, rare volte inferma, et più tardo che ogni altra bestia muore “”

Tommaso Garzoni; studioso e autore Rinascimentale

________________________________

__________________________

 

IMG_9739bis

 

E' in arrivo la "sorpresa" di oggi

E’ in arrivo la “sorpresa” di oggi

Ma come veniva utilizzato l’Asino Romagnolo dalle popolazioni locali?  Quali le sue doti per essere apprezzato ed allevato da tante famiglie?  Per questi e tanti altri perché, Vi rimandiamo all’interessante Documentario curato e realizzato dalla Troupe di CANALE 5 “La Mela Verde” dove il bravissimo Edoardo Raspelli in collaborazione con Alberto Minardi  ci sveleranno storie, annedoti e curiosità di questo “piccolo” quadrupede dalle “grandi” orecchie.

A des. Edoardo Raspelli intervista Andrea Minardi

A des. Edoardo Raspelli intervista Andrea Minardi

 

IMG_9809bis

 

La "Troupe" di La Mela Verde", Canale 5

La “Troupe” di La Mela Verde”, Canale 5