Una prima volta per l’Italia ma siamo convinti che preluderà ad un consolidarsi del progetto per il futuro. Il 2014 segna la svolta voluta dal Dipartimento Attacchi FISE per allinearsi con le maggiori nazioni europee nel sostenere il ricambio generazionale e dare obiettivi a chi vuole intraprendere una disciplina di grande spettacolarità e al contempo raffinatezza come quella degli attacchi. Gli obiettivi agonistici di alto livello, raggiungibili anche in giovane età se supportati da un lavoro serio, metodico ma non necessariamente monotono perché prevalentemente proiettato nella natura, sono suffragati dalla partecipazione quest’anno, per la prima volta nella storia equestre italiana, di una squadra di giovani che intende portare alto il nostro tricolore in un Campionato Europeo.

flags Collage 2

Tra poco più di una settimana (20-24 agosto 2014) si svolgeranno infatti a Ksiaz/Walbrzych, nella regione della Slesia, nel sud della Polonia, i CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI, che prevedono guidatori dai 12 ai 21 anni, suddivisi nelle 3 categorie “Children” (12-14 anni), “Junior” (14-18 anni) e “Young Driver” (16-21 anni).

Siamo orgogliosi di presentarvi oggi i giovani atleti che ci rappresenteranno

 

Categoria CHILDREN

RAY LUNARDON, classe 2000, di Bassano del Grappa (VI) con il pony sauro Spirit.

Ray resize

Ray ha iniziato l’attività equestre all’età di 5 anni montando i pony e partecipando a manifestazioni ludiche di Pony Games. Dopo alcune esperienze, sempre in ambito pony, in concorsi di Salto Ostacoli, si è reso conto di trovare maggiore soddisfazione nelle gare di attacchi e, grazie all’esperienza acquisita, non ha avuto difficoltà a mettersi in luce anche in questo settore, partecipando alle Ponyadi FISE nelle edizioni 2009, 2010 e 2011 dove ha riportato sempre la medaglia d’argento dietro alla sorella Jasmine. Grande soddisfazione nel 2013 per la medaglia d’oro Campionati Regionali Attacchi categoria Junior, ha brillantemente dimostrato la sua tempra recentemente nel Concorso Completo di Caravino in Piemonte nel mese di luglio di quest’anno.

 

Categoria JUNIOR

JASMINE LUNARDON, classe 1999, di Bassano del Grappa (VI) con il pony grigio Rajà.

Jasmine 3 resize

Quasi sempre a fianco del fratello a battagliare per le prime posizioni in classifica, a cominciare dalle vittorie in 3 edizioni consecutive delle Ponyadi, a causa del regolamento italiano è costretta da quest’anno a confrontarsi con i concorrenti Senior ai quali … dà spesso la polvere! Assolutamente padrona della situazione anche con testi di dressage di livello medio-alto, fredda e calcolatrice in maratona, precisa nella prova coni, è una delle maggiori speranze dei giovani atleti italiani per questa disciplina. Ha partecipato al pari del fratello a vari campionati italiani riportando sempre ottimi risultati.

Sia Ray che la sorella Jasmine vengono seguiti nella loro preparazione dal padre, Flavio Lunardon, tecnico di attacchi e concorrente internazionale di categoria Singoli – e quando capita, anche pony singoli, quando gli impegni scolastici dei figli costringono i loro cavallini ad una forzata lontananza dalle gare. Ha fatto parte della compagine italiana ai Campionati del Mondo nel 2010 ed è attualmente in lizza per la selezione di coloro che si presenteranno con i colori dell’Italia al prossimo impegno mondiale di Iszak/Ungheria.

 

Categoria YOUNG DRIVER

MIRKO CASSOTTI, classe 1995, di Ponte S. Pietro (BG) con il cavallo grigio Milord.

Cassotti 2 resize

Figlio “d’arte” con nonno e papà che fanno notare la loro presenza nei maggiori appuntamenti di tradizione alla guida di prestigiosi legni d’epoca tirati da imponenti cavalli murgesi. La passione si è trasmessa al giovane Mirko già in giovane età, tanto da permettergli di piazzarsi sempre ai primi posti nei Concorsi di Tradizione con uno spettacolare pony dalla lunghissima criniera. Dopo un assaggio di agonismo nelle gare amatoriali – che tuttora non disdegna quando si tratta di testare nuovi attacchi o di accumulare esperienza in campo – ha deciso di dedicarsi seriamente allo sport puntando in alto ed attestandosi sempre ai vertici della sua categoria. Seguito dapprima da Emilio Gamba, tecnico di 2° livello, guidatore e anch’egli “figlio d’arte”, si è recentemente affidato per un maggiore affinamento a Cristiano Cividini, medaglia di bronzo di Campionati del Mondo 2006 ed aspirante membro della squadra italiana ai prossimi Mondiali in Ungheria a fine settembre. Mirko sembra aver messo a buon frutto i preziosi insegnamenti di Cividini, in grado di introdurlo anche nei circuiti internazionali che contano, visto l’ottimo risultato ottenuto recentemente all’Internazionale 2* di Kisber-Aszar (Ungheria) con un punteggio di 57,69 penalità nel dressage ed un 2° posto nella classifica finale della sua categoria.

 

Chef d’Equipe

TATJANA FALCONI, di S. Felice del Benaco (BS)

Tatjana resizeLaureata in veterinaria nel 1993 ma già legata al mondo degli attacchi dall’età di 17 anni quando ricopriva le funzioni, successivamente abolite, di arbitro di carrozza nelle prove di maratona. Dal punto di vista professionale è specializzata in agopuntura veterinaria e collabora come libera professionista con varie strutture pubbliche e private in fisioterapia riabilitativa per cavalli. Veterinaria FEI per le gare di Endurance, ricopre la qualifica di Giudice Nazionale di Attacchi ed ha spesso fatto parte del team Mascheroni come groom, sia di dressage che di maratona, nelle gare internazionali e nei Campionati del Mondo di Tiri a Quattro. La sua esperienza come Capo Equipe, oltre che Veterinario di squadra, inizia nel lontano 1997 nei Mondiali Pariglie di Riesenbeck in Germania, per poi essere nominata Veterinario di squadra l’anno successivo nei primi Campionati del Mondo di Singoli a Ebbs in Austria. Nel 2008 fa parte del Team Mascheroni nei mondiali di Tiri a Quattro a Beesd/Olanda mentre nel 2012 le viene affidato il compito di Capo Equipe e Veterinario nei Mondiali di Tiri a Quattro di Riesenbeck/Germania. A livello personale riesce a combinare brillantemente non solo i tanti impegni legati alle gare di attacchi con quelli della libera professione, ma anche quelli di mamma di 2 figli di 12 e 14 anni, che cerca di motivare più che di spingere verso il mondo equino di cui lei è parte integrante.

Ksiaz allevamento Collage 2

A beneficio di chi volesse concedersi una breve vacanza in Polonia, vuoi per fare il tifo per i nostri rappresentanti, vuoi pervisitare una regione coperta di magnifiche foreste ai piedi dei monti Carpazi, ricordiamo che il deposito statale di Ksiaz gode di una lunga storia, come testimoniano le strutture dal fascino particolare. Qui si allevano soprattutto cavalli di razza Silesian, quelli per intenderci che tante medaglie fanno vincere al guidatore di punta polacco Bartlomiej Kwiatek che qui lavora.

Ksiaz castello Collage 2

Nelle immediate vicinanze sorge anche un famoso castello dalla collocazione a dir poco fiabesca, con interni sontuosi. Perché non farci un pensierino?

Intanto auguriamo ai nostri portacolori una trasferta ricca di soddisfazioni e di esperienze positive, in attesa che il loro esempio sproni schiere di ragazzi a seguire le loro orme.

logo KsiazEnglish text / deutscher Text auf Hippoevent.at