Meeting di Razza Haflinger

Meeting di Razza Haflinger

(Testo E Foto ANACRHAI)

GIORNATA ALL’INSEGNA DELLA RAZZA HAFLINGER A TUTTO TONDO. UN APPUNTAMENTO INTERESSANTE PER GLI APPASSIONATI E GLI ALLEVATORI CHE HA VISTO LA RAZZA PRESENTATA IN MODO MODERNO CON NOZIONI STORICHE, DI MORFOLOGIA MA ANCHE DI ATTITUDINE

SOLESINO (PD) 6 APRILE 2014

ANACRHAI, già da quattro anni, propone un servizio tecnico particolare che consiste nell’organizzare, a richiesta degli interessati, dei Meeting di razza che hanno un programma modulare articolato in nozioni teoriche e momenti pratici.

Tra l’altro anche la tipologia di Meeting è modulata in base alle richieste con Incontri orientati più agli aspetti morfologici, altri focalizzati invece sugli aspetti attitudinali per arrivare, infine, al modulo classico misto che prevede momenti di approfondimento per entrambe le grandi branche del lavoro selettivo sulla razza.

Un’iniziativa che si vorrebbe potesse diffondersi quanto più possibile perché permette di approfondire, assieme agli allevatori, molti concetti ed aspetti tecnici che nelle occasioni “ufficiali” di valutazione o presentazione non è possibile illustrare per motivi spesso di tempo.

Ma torniamo al Meeting del Centro Le Coccinelle, prima iniziativa di questo tipo per il 2014. Una simpatica, ma impegnativa giornata con l’Haflinger al centro dell’attenzione, questo il messaggio riassuntivo dell’evento.

haf3Il Meeting presso il Centro le Coccinelle di Solesino, nasce ancora l’autunno scorso dai contatti avuti con la Responsabile del Centro, Signora Longo,  che riteneva interessante una giornata dedicata ad approfondire la conoscenza della razza Haflinger, la quale sta divenendo l’asse portante del parco soggetti del Centro. Molti hanno avuto l’occasione di vedere la presenza “tutta al femminile” di questo Centro equestre nel Haflingerfolie dell’ultima Mostra Nazionale.
Un Centro che ha rivolto, come si diceva, il suo interessa al Haflinger solo da qualche anno, ma che ha trovato subito un buon riscontro nei nostri soggetti, tanto che ora la presenza è molto ampia con oltre una decina di cavalli tra quelli in proprietà al Circolo e quelli di proprietà dei Soci. E la soddisfazione di “usare gli Haflinger” si sta a tal punto radicando che i proprietari stanno valutando di cambiare il nome del Centro ne “Le bionde trecce”….. noi ci contiamo!

Già da febbraio, in collaborazione con ARA Veneto, si è messo a punto il programma e la data del Meeting che era aperto a tutti gli appassionati della razza e non solo ai Soci del Centro. Una bella presenza sin dal primo mattino con oltre una quarantina di persone ad assistere alla lezione sulla storia e sull’evoluzione selettiva della razza tenuta dal Dr. Andrea Sgambati. Molti i giovani, anzi pressoché tutti giovani  o giovanissimi i presenti e, in particolare questi ultimi, molto attenti anche nella parte teorica.

Terminata questa importante introduzione didattica, si è passati in campo simulando le presentazioni al triangolo ed alcune valutazioni morfologiche in un gruppo composto da ben 11 soggetti. Questa fase ha concluso la mattinata e, nel primo pomeriggio, si è passati alle presentazioni in libertà di 4 capi scelti appositamente dal Dr. Sgambati tra quelli che al mattino avevano evidenziato, già al triangolo, propensioni dinamiche diverse e più o meno aderenti a quello che la selezione attuale del Haflinger ricerca.

Infine, la parte attitudinale. La Responsabile del Centro aveva espressamente richiesto la presentazione della Prova di addestramento approvata dalla Commissione Tecnica Centrale nel 2013. Un nuovo strumento tecnico finalizzato a valutare il soggetto sotto il profilo dell’addestramento generale e dell’affidabilità. Un livello più basico rispetto alle classiche Prove attitudinali già introdotte nel 2006, ma che ha un importante significato nel certificare ufficialmente il livello di addestramento e la facilità/docilità d’impiego dei nostri soggetti.

haf1Grande attenzione anche in questa fase con la presentazione di cavalli a diversi stadi di affidabilità. Alcuni soggetti hanno eseguito la Prova egregiamente superandola a pieni voti; altri invece, , pur trovandosi a lavorare nel loro stesso ambiente quotidiano, han rivelato difficoltà di vario genere che ne avrebbero forse decretato il rinvio ad ulteriore test e dopo una fase di addestramento più prolungata. Ciò dimostra la validità dell’impianto di questo test molto serio ai fini di certificare ufficialmente l’avvenuto addestramento basico del soggetto. La Prova è concepita anche in modo un po’ giocoso, se si vuole utilizzare questo termine, perché prevede anche momenti con sorprese visive (apertura dell’ombrello) e acustiche mediante fischietto o scoppio del palloncino. Accanto a ciò il soggetto deve, però, superare anche vari ostacoli (barriere a terra, ponte in legno, telo) e deve dare i piedi senza difficoltà oltre a farsi sellare e dissellare in campo. Insomma, una vera prova per il cavallo amatoriale e per cavalieri amatoriali che sono un importante fetta dello sbocco economico della razza Haflinger.

Molti anche i presenti provenienti da esperienze con altre razze i quali sono stati dapprima incuriositi dalle approfondite nozioni sulla storia e l’evoluzione della razza, per poi farsi sempre più seri nella considerazione dell’importante lavoro selettivo che si è fatto nell’ultimo trentennio e con crescente interesse anche al fatto che il LG abbia istituito dei momenti ufficiali e delle modalità altrettanto ufficiali di valutazione dell’addestramento e dell’attitudine dei soggetti. Evidentemente, quello che a noi appare scontato non lo è per chi proviene da altre esperienze dove la struttura di selezione e di assistenza tecnica agli allevatori non è così sviluppata e consolidata come nel LG Haflinger.

L’appuntamento per tutti gli allevatori della zona è ora alla Mostra di Rustega (PD) del 3-4 maggio dove, accanto ai classici momenti dedicati alle valutazioni morfologiche, vi sarà spazio, ancor più ampio che in passato, per gli show “All Haflinger” e per la prima sessione ufficiale in assoluto della Prova di Addestramento con le prime, ci auguriamo, certificazioni ufficiali di alcuni soggetti anche per questo test al suo debutto “sul campo”.

Ovviamente i ringraziamenti vanno alla Signora Longo Responsabile del Centro, ad ARA Veneto per il supporto organizzativo, ma anche a tutte le ragazze del Centro che si sono prestate con entusiasmo a presentare i loro soggetti in tutte le diverse fasi del Meeting.