Top bis1

Nella vecchia foto; DONNE  CAVALLI & MUSICA !!

Nella vecchia foto; DONNE ,CAVALLI ,CARRETTI & MUSICA !!

LA  MUSICA “MECCANICA” A  TRAZIONE  ANIMALE DI “VILLA SILVIA CARDUCCI”

500 anni di musica-meccanica al Museo “Musicalia” di Villa Silvia Carducci di Cesena.

Il mondo è grande e vario e c’è sempre in qualche angolo remoto della terra qualcuno che si preoccupa di conservare e recuperare antichi oggetti con il solo ed unico ambizioso fine di tenere viva l’eterna fiamma della conoscenza in tutti noi. Un’infinità di questi rarissimi esemplari sono stati pazientemente raccolti a cura dell’Associazione Italiana Musica Meccanica (AMMI) il cui Presidente Sig.Franco Severi ora, con dovizia di particolari e curiosità inedite, andrà ad illustrarci.

Il Sig. FRANCO  SEVERI ci documenta attraverso libri, foto e documenti RARISSIMI

Il Sig. FRANCO SEVERI ci documenta attraverso libri, foto e documenti RARISSIMI

Top unoTop uno-bis

Lo schizzo a matita di LEONARDO DA VINCI del Tamburo Meccanico e la ricostruzione in scala funzionante.

Lo schizzo a matita di LEONARDO DA VINCI del Tamburo Meccanico e la ricostruzione in scala funzionante.

CHI ERANO QUESTI “ARTISTI GIROVAGHI?”

Trattasi di persone vissute oltre 100 anni fa che per rimediare qualcosa da mangiare si erano inventati un lavoro “innovativo”. Dalle informazioni giunte fino a noi, possiamo facilmente dedurre che anticamente in occasione di grandi Fiere Agricole e Feste Patronali Religiose, le attrazioni e gli spettacoli per allietare o divertire la gente erano molto scarsi, e l’arrivo sulle piazze di questa “Televisione del XVIII° Secolo” rappresentava un grande evento.  Quando ancora i giornali si trovavano solo nelle grandi città e difficilmente arrivavano nelle campagne o sui monti dove in pochi sapevano leggere, queste persone, solitamente in coppia, con il loro strumento musicale a manovella (Piano a Cilindro), raccontavano fatti di cronaca realmente accaduti o struggenti avventure amorose, accompagnati dalla voce e dai suoni del binomio cantante+organo.  Ben presto aumentò il gradimento di questo vero e proprio “spettacolo ambulante” ed entrarono in scena piccoli animali addomesticati ed addestrati come scimmiette, pappagalli e merli che con vari incarichi “circensi” avevano sempre come unico fine quello di rimediare qualche moneta.  Questi artisti girovaghi in base alla grandezza ed al peso di questi Piani a cilindro meccanici si servivano di un cavallo o di un asino per i più pesanti che potevano arrivare anche a 250 chilogrammi e che consentivano spostamenti più veloci, poi c’erano i più diffusi che erano quelli trainati a braccia e come da foto, aiutati dal fido cane che tramite pettorale, tirelle ed un bilancino dava un validissimo aiuto al suo compagno di lavoro.  Per ultimi gli “appiedati”, con il solo aiuto di due buone scarpe si caricavano sulle spalle lo strumento musicale e partivano alla ricerca dell’agoniata “monetina”. Uno di questi “organetti” esposto nel Museo era chiamato “Spallone” e pesava quasi 50 chilogrammi!

Nella rarissima cartolina c'è la STORIA di UN  MESTIERE in uno SCATTO !!

Nella rarissima cartolina c’è la STORIA di UN MESTIERE in uno SCATTO !!

Esposto al Museo in una suggestiva coreografia ecco un PIANO a CILINDRO  stanga corta per il traino a"braccia".

Esposto al Museo in una suggestiva coreografia ecco un PIANO a CILINDRO stanga corta per il traino a”braccia”.

I FOGLI VOLANTI

I cosiddetti “fogli volanti” sono l’ennesima dimostrazione di come la Televisione 200 anni più tardi, copiò Regia & Coreografie da questi cantastorie i quali leggevano su questi fogli stampati in accattivanti colori, fatti di cronaca, amori traditi e chi più ne ha più ne metta! Nel finale poi dell’esibizione supportata da cani, pappagalli o scimmie e rallegrati da una voce suadente ecco l’invito ad acquistare uno di quei preziosi “fogli-volanti” per, manco a dirlo, una monetina!

Un prezioso libro presente nel museo dove sono raccolti  i FOGLI VOLANTI

Un prezioso libro presente nel museo dove sono raccolti i FOGLI VOLANTI

Primo a sin. uno SPALLONE

Primo a sin. uno SPALLONE

 

CHI ADDESTRAVA GLI ANIMALI? E COME  VENIVANO UTILIZZATI?

Ascoltiamo alcune curiosità storiche ma velate di un romanticismo da fare scendere  una lacrima, dalle parole del Sig. Franco Severi “” In Francia verso la metà del 700 a Mirecourt , famosa per i suoi violini, si costruivano delle Serinettes (canarini) delle Mèrlin (merli) e Perroquets (pappagallo),che altro non erano che ingegnose “scatole-musicali” che venivano utilizzate per addestrare i tre tipi di volatili a “fischiettare” una determinata musica.  In una stanza dove al suo interno vi era l’animaletto da addestrare, veniva azionata tramite la manovella, l’apposita “scatola-musicale-meccanica” in maniera ripetitiva per svariate ore al giorno fino a quando il pennuto non aveva imparato il motivetto musicale.  Un altro “numero” di grande successo che si protrasse nel tempo fino quasi la metà del 900 era rappresentato dal “Pianeta della fortuna”. La messa in scena era psicologicamente-spettacolare; terminata l’esibizione musical-canora l’Artista chiedeva ai presenti chi era interessato a sapere il suo futuro, inclusi anche alcuni numeri fortunati che (forse) gli avrebbero fatto cambiar vita, il tutto per la modica cifra di …?  Come la moneta tintinnando rimbalza sul piattino ecco che dalla gabbia posta alla sommità dell’organo esce con passo vellutato il pappagallo che dirige il proprio becco al cospetto di una scatola con decine di bigliettini recanti le “magiche-profezie”, la dea-bendata sotto le mentite spoglie del pappagallo-ingannatore prende con il becco un biglietto e lo consegna (tra ovazioni e applausi) al fortunato acquirente! Inutile dire che le ”predizioni” erano solo ed esclusivamente ottimistiche ai massimi livelli altrimenti …col cavolo che avrebbero comperato un altro biglietto! ””

Questo biglietto è abbastanza recente come indicato dalla schedina del Totocalcio

Questo biglietto è abbastanza recente come indicato dalla schedina del Totocalcio

Possiamo vedere il cane attaccato al bilancino e sulla stanga il pappagallo

Possiamo vedere il cane attaccato al bilancino e sulla stanga il pappagallo

Nella foto 4 chiacchere tra ARTISTI

Nella foto 4 chiacchere tra ARTISTI

Topbis

Per info. www.ammi-italia.com

La Villa è a disposizione su prenotazione anche per banchetti e cerimonie nuziali

La Villa è a disposizione su prenotazione anche per banchetti e cerimonie nuziali

Topcarducci

 Topcardu-cci

Per prenotazioni  www.museomusicalia.it

 IMG_7590bis

Topbis

IL ROMANTICO & AFFASCINANTE  GIARDINO  PARLANTE

IL ROMANTICO & AFFASCINANTE GIARDINO PARLANTE

IMG_7589bis

   Per visite guidate, prenotazioni al Ristorante, manifestazioni ed eventi in Villa comunicare alle seguenti mail:  info@ammi-italia.com    www.ammi-italia.com

 

www.museomusicalia.it

L'INCREDIBILE  BIBLIOTECA  INERENTE IL MAGICO MONDO DEL "PIANO a CILINDRO"

L’INCREDIBILE BIBLIOTECA INERENTE IL MAGICO MONDO DEL “PIANO a CILINDRO”