Stai guardando: Home » Tradizione e Cultura, Costume e Societa', In Evidenza » Arte, Musica, Pittura e Calessi a Savarna (RA) nel Museo “Sgurì”

 

 

Oltre 50 calessi tipici Romagoli da poter ammirare presso il Museo Etnografico di Romano Segurini

 

 

Decorazione di un carro con il classico San Giorgio che trafigge il drago dipinto nel 1926 da Maddalena Venturi

 

UN PICCOLO (si fa per dire) MUSEO UNICO IN ITALIA

Conosciamo bene alcuni importanti Musei ove sono esposte in bella mostra importanti carrozze, molte delle quali hanno avuto il piacere di traportare illustri personaggi, Principi e Re, ma solo Romano Segurini ha pensato di esporre nei suoi locali oltre 50 “legni” utilizzati oltre 100 anni fa, da contadini e lavoratori di vario genere per i loro spostamenti quotidiani. Certo Signori, anche se a qualcuno dispiace, non c’erano solo Principi e Re, c’erano anche tutte quelle migliaia di personaggi che in mezzo ai campi, sotto il sole e nelle stalle … procuravano il mangiare a Principi e Re.

Ogni tanto a cadenza mensile salta fuori da qualche trasmissione televisiva un suadente personaggio che ci ricorda che l’Italia è piena di tesori artistici e che bisogna andare a vederli. Grazie del consiglio che è seguitissimo da tanti turisti esteri che si riversano puntualmente in tre o quattro Musei … e tutti gli altri?  Tutti i Musei minori si arrangiano e fanno come possono visto e considerato che non c’è “Papà-Stato” che paga le spese di gestione. Non abbiamo ancora capito bene (visti i problemi economici) perché un importante Museo si possa visitare Gratis o con due o tre euro, mentre milioni di Italiani spendono quattro o cinque euro volentieri per una decina di minuti passati al telefono a “parlar di nulla”. Probabilmente la Cultura via-cavo sarà il futuro!

 

Esposizione di “vasi da notte”

 

Chiaramente Romano Segurini nei locali del suo Museo Etnografico a Savarna (RA) non fa cultura via-cavo, anzi, da svariati anni ha lanciato un interessante connubio tra Arte, Gastronomia, musica e spettacoli teatrali. Basta leggere la locandina che Vi proponiamo e tutti capiranno le motivazioni del successo di questi eventi ( Salcicce alla griglia e vino buono).  Per quello che ci riguarda Vi invitiamo a visitare non solo i calessi tipici “Romagnoli” ma anche un centinaio di imboccature da cavallo, tantissime lampade da carrozza, attrezzature per il governo del cavallo e la manutenzione della carrozza, senza tralasciare una delle più ricche e assortite collezioni di Caveje Romagnole. Per tutte le altre infinite curiosità riguardanti la Civiltà contadina racchiuse in questi spazi, c’è solo l’imbarazzo della scelta, dalle due case a grandezza naturale in legno e canna palustre fino alla collezione di vasi da notte e poi … poi non Vi raccontiamo più niente, l’ingresso al Museo è gratuito e Vi aspettiamo numerosi!

 

L’ultima fatica-editoriale in vendita presso il Museo “Sgurì” Il libro ci viene presentato e venduto, per chi lo desidera, da Romano Segurini e Osiride Guerrini (nelle foto)

 

 

 

 

 

La classica “Spallona” una variante “Romagnola” del tipico calesse

 

 

 

Si è un po’ persa la tradizione della Preghiera serale bene-augurante. Eppure se ci pensate bene, dopo un’occhiata ai notiziari televisivi e una lettura ai quotidiani, chi pensate Vi possa … dare un aiuto?

 

 

 

 

© Copyright Carrozze&Cavalli · Powered by Purple Lab Design