Stai guardando: Home » Sport, In Evidenza » 8 aprile 2018 a Verolanuova/BS: una Combinata … ben combinata!

 

Un clima primaverile, un’atmosfera distesa e piena di voglia di fare, un gruppo meraviglioso di volontari ad affiancare gli organizzatori, una gara ben gestita su ottimi campi e una schiera di debuttanti che fanno ben sperare per il futuro: questa in sintesi la giornata di concorso a Verolanuova di domenica 8 aprile 2018 presso il Centro Ippico Scuderia San Giorgio.

 

Fervono i preparativi per la gara

 

Ma incominciamo dall’inizio: l’accoglienza sempre cortese e disponibile, offerta dai ragazzi del circolo e dalle “sante” mamme che non si sono certo tirate indietro quando c’era da impegnarsi perché tutto funzionasse a puntino. Ottima la scuderizzazione, gustoso il vettovagliamento autogestito e spostato per l’occasione tra i due campi di attività in modo che i presenti, concorrenti, entourage e spettatori, non si disperdessero in mille capannelli lontani dal fulcro dell’azione. Un grazie va a tutti costoro che hanno messo una forte ipoteca sulla buona riuscita della manifestazione.

 

Ultimo ripasso: spero di ricordarmi il grafico del dressage (Désirée Casati-Morbis) e nel percorso coni là in fondo prima si gira a sinistra, poi a destra (Alessandro Bonetti)

 

Il “Team Verolanuova” tuttavia non è stato il solo a collaborare fattivamente per il raggiungimento di un epilogo positivo dell’impresa. I circoli ippici della Lombardia stanno veramente mettendoci l’anima per avviare allo sport degli attacchi sempre nuove leve, sia giovanissimi che giovani – almeno nello spirito! Un ringraziamento va quindi anche al Centro Attacchi Team Morbis di Treviglio/BG, alla stessa Scuola Federale di Attacchi Scuderia San Giorgio di Verolanuova/BS che ha organizzato il concorso, ma anche al Circolo Ippico Ruk di Darfo-Boario Terme/BS e all’Associazione sportiva Ca’ Chiodelli di Trigolo/CR. Ovviamente la Lombardia occupa nel quadro generale della disciplina degli attacchi una posizione di predominio potendosi avvalere del costante apporto di concorrenti grazie alla collaborazione di validissimi Tecnici FISE lombardi quali Emilio Gamba, Cristiano Cividini e Alberto Tosi, oltre ai neo-laureati Tecnici di Base Larissa Lombardi, Nicoletta Danieli e Dalmazio Bertulessi. A loro vanno i complimenti per essere riusciti a dare una svolta allo sport con un ricambio generazionale di grandi potenzialità  – e i risultati si vedono! Purtroppo le regioni limitrofe – e ci riferiamo soprattutto a Piemonte e Veneto, dove lo sport degli attacchi è una realtà consolidata, contrariamente a quanto accade dal Po in giù ad eccezione della Puglia – non hanno ancora trovato la chiave di volta per garantire un analogo apporto di giovani leve sia in termini di quantità che di qualità.

 

Giuseppe Barbieri

 

Nicolas Merlini

 

Lucia Dell Putta

 

Chiara Berton

 

Ritornando alla gara, è stata molto apprezzata l’opera sia del Giudice incaricato per il dressage, Luigi Marinoni, che ha avuto parole incoraggianti per tutti i concorrenti, facendo loro capire che ci sono ancora grandi margini di miglioramento e che le capacità non mancano. Avanti tutta, quindi! Un graditissimo ritorno anche quello di Giuseppe Del Grande, assente dai campi di gara per qualche tempo per motivi di salute, che con grande forza di volontà e desiderio di rimettersi in gioco, ha gestito la prova coni con la consueta professionalità. Non certo facile il percorso studiato da Pietro Ghislandi a giudicare dai risultati che non vedono neppure un percorso netto nel tempo da parte dell’intera compagine di concorrenti. E’ pur vero comunque che siamo all’inizio della stagione, con alle spalle un tempo atmosferico non certo collaborativo e quindi un allenamento ancora lontano dalla forma ottimale.

 

Alessandro Bonetti

 

Enrico Tortella con il cavallo debuttante Djiango

 

In quanto ai concorrenti, buona affluenza, come abbiamo detto, dei giovani, sia quelli alle prime armi che quelli con evidenti capacità agonistiche già collaudate e registrate dal Tecnico Cristiano Cividini il giorno precedente la gara nello stage organizzato dal Comitato Regionale Lombardo FISE. Sabato prossimo toccherà al Tecnico Emilio Gamba portare avanti il progetto FISE Lombardia in un analogo stage. Non sono mancati però neppure quelli un po’ più grandicelli, con una grinta e una dedizione che non lasciano nulla al caso.

 

Giorgio Proietti

 

A mo’ di esempio è doveroso complimentarsi per la presenza di un attacco proveniente dalle lontane Marche: un bravo quindi al sig. Riccardo Giusti, allievo di Alberto Tosi, che si è sobbarcato la lunga trasferta per partecipare a questa gara di combinata, vista la carenza di attività nella sua regione. Quando c’è la passione e la buona volontà gli ostacoli sembrano diventare meno insormontabili – in attesa ovviamente che anche il Comitato Regionale FISE Marche dia vita ad un progetto di rilancio dello sport degli attacchi nella propria regione. La Federazione centrale è sempre pronta a collaborare purché da parte delle istituzioni periferiche ci sia un impegno altrettanto determinato.

 

Larissa Lombardi

 

Maurizio Morbis

 

Poco meno lontano anche il luogo di provenienza di Giorgio Proietti dalla provincia di Belluno che tuttavia ha potuto avvantaggiarsi di un avvicinamento alla meta nella giornata di sabato, quando nel Veneto è stato organizzato uno stage sotto le direttive del Tecnico Johann Weitlaner con il duplice scopo di continuare un percorso formativo già iniziato da tempo e creare appunto un avvicinamento al luogo in cui il giorno successivo si sarebbe svolta la gara.

 

Cristiano Cividini con Handro e con Boss

 

In quanto ai “soliti noti”, Cristiano Cividini ha presentato i suoi due attuali “gioielli”: Handro e Boss, attaccati in singolo, ma si è cimentato anche con Greydanus, il giovane cavallo già in campo con la sua allieva Rita Onofrio, dimostrando con un ottimo punteggio in dressage di 42,41 penalità le grandi potenzialità del cavallo.

Apprezzabile la prestazione di Ivano Cavina con il suo Haflinger che aspira a partecipare al Campionato Europeo di Razza, con un buon dressage ed un’ottima prova coni, senza errori agli ostacoli ma con qualche penalità sul tempo. Coraggio: c’è tutto il tempo per affinare sia l’una che l’altra prova!

 

Ivano Cavina

 

Molto buono anche il dressage di Matteo Crimella, appena dietro al suo istruttore Cividini, risultato ahimè un po’ rovinato da un percorso coni terminato con qualche penalità di troppo.

Unica concorrente in categoria Singoli Pony 1° Grado Ivana De Giorgi con il suo Haflinger Luna, con un risultato decisamente soddisfacente.

 

Matteo Crimella

 

Ivana De Giorgi

 

Nei Brevetti senior mattatrice assoluta in entrambe le prove la Junior Sara Bombelli, con un dressage da manuale e una prova coni con una sola pallina e nel tempo. Brava Sara!  Seguono nell’ordine Mario Uberti, Larissa Lombardi e Riccardo Guidi, con posizioni in classifica per ogni prova assolutamente costanti. Debutto infine in un percorso fuori classifica per Désirée Casati-Morbis.

 

Francesca Consolini

 

Purtroppo nessuna possibilità per i giovani campioncini di confrontare le loro prestazioni con quelle di altri concorrenti nelle stesse categorie ma la consapevolezza di aver comunque lavorato molto bene. Sia Francesca Consolini (Children) che Andrea Pili (Junior), entrambi in gara con 2 attacchi, hanno effettuato delle prove di dressage di tutto rispetto e nei coni nessun fuori tempo e solo 1 pallina per ciascuno. Una buona premessa per gli imminenti concorsi internazionali in calendario utili ai fini delle selezioni per i Campionati Europei 2018. Buono anche il dressage del Young Driver Gabriele Grasso che però offuscava il risultato finale con una prova coni abbastanza pulita agli ostacoli (una sola pallina) ma con un pesante bagaglio di penalità per superamento del tempo accordato.

 

Andrea Pili

 

Poca affluenza dalle fila dei guidatori veneti, a parte Enrico Tortella in un fuori-classifica con un nuovo cavallo e il già citato Proietti. Nessun concorrente invece dal Piemonte per la concomitanza con uno stage di Luca Cassottana a Moncrivello/VC.

 

Categoria Patenti Addestrative: (da sinistra) Giuseppe Barbieri, Luca Molinari, Nicolas Merlini, Sabrina Cappelletti, Lucia Della Putta e Chiara Berton

 

Cat. Brevetti Junior Pony: (da sinistra) Giorgia Brillantino, Alessandro Bonetti, Greta Bignamini e f.c. Enrico Tortella

 

Nelle foto grandi, Dalmazio Bertulessi, l’Organizzatore, e tutto il meraivviglioso staff di supporto con i giudici Luigi Marinoni e Giuseppe Del Grande. Nelle immagini piccole tanti volti sorridenti al termine di una bella giornata di gara

 

Al momento delle premiazioni è stato riservato un minuto di silenzio in ricordo di Valter Geroldi, creatore del centro San Giorgio, scomparso due mesi fa. Sul palco, a fianco del presidente della Scuderia San Giorgio Aldo Paloschi, del direttore Dalmazio Bertulessi e del responsabile della scuola federale di attacchi di Verolanuova Alberto Tosi, c’era la compagna di Geroldi, Antonietta Ghaleb.

In conclusione un sentito ringraziamento al padrone di casa, Dalmazio Bertulessi, per aver organizzato una bella giornata di gara, forse un po’ deludente per i numeri nelle categorie superiori, ma con tanta voglia di fare da parte dei neofiti, che si spera sia contagiosa. Eventuali lamentele e malumori non servono a nulla: per affermarsi nello sport non c’è altro modo che calcare con assiduità i campi di gara con un solo obiettivo, migliorarsi. Come dice una famosa canzone: “Tutto il resto è noia!”

 

 

classifiche

 

Per le foto si ringrazia ancora una volta l’efficientissimo staff del Centro Ippico San Giorgio

© Copyright Carrozze&Cavalli · Powered by Purple Lab Design