Stai guardando: Home » Sport, In Evidenza » Travagliato 4 febbraio 2018: terzo successo per il Derby Indoor FISE

Il commento di organizzatori, concorrenti, simpatizzanti e addetti ai lavori è stato unanime: una bella giornata, un bel concorso!

Esemplificative le parole espresse dalla spumeggiante Maria Baleri, l’anima di questa manifestazione e di Travagliato Cavalli in genere, validamente affiancata da Riccardo Di Giovanni, per conto della “Società Italiana Equitazione Classica”:

 

La sempre sorridente Maria Baleri con Riccardo Di Giovanni

“Sono estremamente soddisfatta sia per il numero di iscritti, sia perché c’erano tanti giovani driver e questo vuol dire che la disciplina cresce, sia per l’atmosfera rilassata e cordiale che ha caratterizzato la giornata.

Il sole che ha baciato Travagliato domenica di certo ha aiutato molto, ma è stato davvero tutto molto bello.

In Segreteria Carolina Marenghi, puntuale ed efficiente, ottimo Corrado Cotti che come giudice si è prestato con spiegazioni puntali e precise, Pietro Ghislandi sempre con la sua super Simpatia e Daniel Gritti, sempre molto carino e disponibile.

Belle le premiazioni che abbiamo arricchito di premi grazie ai nostri sponsor: Azienda Servizi Territoriali, L’Histoire d’Or, Selleria Tombini e Free Horses.

Appuntamento per la finale di Travagliatocavalli dal 28 aprile al primo maggio, dove vi aspettiamo numerosi!”

 

A sinistra Carolina Marenghi con l’Assessore Bertozzi, al centro il Giudice Corrado Cotti con Maria Baleri e a destra Pietro Ghislandi con il suo valido aiutante Daniel Gritti

 

Il concorso si è svolto secondo la regolamentazione ormai collaudata del Derby FISE che rispecchia, soprattutto per le categorie riservate ai driver meno esperti, gli intendimenti della Federazione: puntare ad una graduale crescita qualitativa capace di spostare gli obiettivi sempre più in alto attraverso l’esperienza consapevole e il desiderio di progredire, per gettare le basi di sempre maggiori soddisfazioni legate alla possibilità di confrontarsi un domani con campioni di livello sia nazionale che internazionale. Per questa ragione le categorie ludico/addestrative e quelle riservate ai brevetti sono strutturate come gare a punti, dove quello che conta è la capacità di eseguire un percorso non tra i più semplici, né come tracciato, né come larghezza delle porte, ma in maniera pulita, senza abbattimenti, senza lotte tra le mani inesperte dei guidatori e le povere bocche dei cavalli o pony; la fluidità alla fine paga, sia in fatto di piazzamento che di appagamento per un “bel percorso”. Chi questo concetto non lo ha accettato, ritenendo di essere superesperto per aver sinora sgaloppazzato senza arte né parte, alla fine ha dovuto pagare il conto!

 

Piccoli ma tosti! Alle prese con i loro pony Alessandro Bonetti, Sofia Ferri, Greta Bignamini, Giorgia Brillantino, Chiara Berton, Laura Ramella e Iris Petenzi

 

Molte le nuove leve soprattutto di giovanissimi, frutto dell’impegno profuso negli ultimi anni dal Comitato Regionale Lombardo all’indirizzo dei “giovani talenti”: encomiabile la loro applicazione, serietà e costanza (loro e dei loro genitori, a dire il vero!). Per ora è ancora un bel gioco, ma si incominciano già a vedere i primi germogli di quella che potrebbe diventare una brillante carriera agonistica. Tutti assistiti da validi Tecnici a cui va il plauso per averli ben indirizzati ed introdotti alla disciplina degli attacchi, da Emilio Gamba ad Alberto Tosi in Lombardia, da Enrico Tortella a Paolo Stecca nel Veneto. Ma nel novero dei maestri c’è anche una rappresentante del gentil sesso, una certa Larissa Lombardi del C.I. Ruk di Boario Terme/BS, che non solo addestra i suoi “pulcini” ma non esita a mettersi in gioco personalmente, partecipando alle gare, per essere loro di esempio tangibile.

 

Esordienti over 18 all’attacco! Luca Molinari, Andrea Cazzin, Teresa Tattoni, Giuseppe Barbieri, Sabrina Cappelletti, Alain Ferraro, Andrea Ferrari, Carlo Franchi e Melissa Morbis

 

In quanto ai centri ippici dove si praticano gli attacchi, sembra che la disciplina stia avendo un impulso di rinascita: oltre al Ruk, anche la Scuderia San Giorgio di Verolanuova/BS con il Tecnico di recente nomina Dalmazio Bertulessi, il Pony Club Ca’ Chiodelli di Trigolo/CR e il C.A. Team Morbis di Treviglio/BG sembrano distinguersi particolarmente.

Unico neo forse la scarsa presenza dei “big”: sarebbe auspicabile che questi dimostrassero un po’ più di dedizione verso la diffusione dell’immagine di questo sport affascinante se pur poco conosciuto. I principianti, giovani e meno giovani, hanno bisogno di “vedere per credere”! Restiamo fiduciosi che in futuro da questi arriverà un segnale forte, quello di cui il mondo degli attacchi ha bisogno. Quindi a Travagliato Cavalli per la finale del 1° maggio contiamo di vederli tutti ai nastri di partenza: sono scusati solo coloro che lamenteranno un febbrone … da cavallo!

 

Nella categoria Brevetti Massimo Marini, Sara Bombelli, Gabriele Grasso, Larissa Lombardi, Andrea Pili, Nicoletta Danieli e Costanzo Tameni

 

Per quanto riguarda la gara in sé, come abbiamo detto i giovanissimi TUTTI BRAVISSIMI! E con che cipiglio hanno affrontato la loro prova lo dimostrano le foto che li ritraggono. Alla fine risultano primi a pari merito con 2 percorsi netti ciascuno, Alessandro Bonetti, che sta veramente facendo progressi da gigante, e la piccolissima e tenera Sofia Ferri. Seguono con un solo errore a testa Greta Bignamini (P.C. Ca’ Chiodelli) e Giorgia Brillantino (C.E. Scuderia San Giorgio). A seguire Chiara Berton (C.I. Ruk), Laura Ramella (P.C. Ca’ Chiodelli) e Iris Petenzi (C.I. Ruk). Tra queste c’è da segnalare un felice ritorno – della figlia, in luogo del padre: infatti si è dimostrata grintosa e abile Laura, la figlia di quel dott. Francesco Ramella che tanto ha fatto per la diffusione della razza Haflinger nello sport degli attacchi. Ora il ghiaccio è rotto e siamo sicuri che il papà saprà trasmettere il suo stesso entusiasmo alla nuova generazione (e il dott. Ramella di figlie ne ha ben 3!).

Nove i concorrenti nella categoria esordienti over 18: alcune facce nuove in ambito FISE, alcune già viste sporadicamente, nessun doppio percorso netto: l’augurio è che si instauri una continuità nella partecipazione per realizzare un percorso di affinamento della tecnica che preluda a traguardi di eccellenza. Il risultato finale ha visto la vittoria di Luca Molinari davanti ad Andrea Cazzin e a Teresa Tattoni.

 

I guidatori esperti della categoria Singoli: pochi ma buoni! Paolo Stecca, Flavio Lunardon, Enrico Tortella, Giulio Tronca e Francesco Ramella

 

Nei Brevetti si è imposto su tutti Massimo Marini, un driver che sicuramente ha la stoffa per andare lontano, come dimostra anche il doppio percorso netto della sua categoria. Nella stessa categoria anche il più giovane ed il più “maturo”, curiosamente nonno (Costanzo Tameni) e nipote (Andrea Pili). Al secondo e terzo posto ancora due giovani, nell’ordine Sara Bombelli e Gabriele Grasso, oltre alle due maestrine – contraddistinte dalla giacca di un giallo sgargiante anziché dalla tradizionale penna rossa – del C.I. Ruk: Larissa Lombardi e Nicoletta Danieli.

Veniamo ora alle due categorie di esperti. Nei Singoli straccia tutti Paolo Stecca, con i due percorsi più veloci e con due soli abbattimenti in ciascuna manche. Segue Flavio Lunardon con le stesse penalità complessive ma più lento. Al terzo posto si insedia il para-driver Giulio Tronca che nella seconda manche mette a segno l’unico percorso netto della categoria: in una gara a punti sarebbe stato il vincitore! Chiude la categoria Enrico Tortella, mentre Francesco Ramella si cimenta con un percorso fuori classifica.

 

Non potevano mancare le pariglie con Emilio Gamba, Ivano Bavaresco e Maurizio Morbis

 

Tre i concorrenti nella categoria 1° e 2° grado pariglie: prevale su tutti Emilio Gamba, seguito da Ivano Bavaresco e da Maurizio Morbis. Le loro penalità agli ostacoli stanno a dimostrare che il percorso disegnato da Pietro Ghislandi era tutt’altro che facile!

Dulcis in fundo, le due parigliette scatenate di papà Consolini in gara contro la figlia Francesca, alla quale deve cedere la vittoria a causa di un’eliminazione: sempre spettacolare però la loro esibizione!

 

Scontro papà – figlia: Francesca Consolini e Giacomo Consolini, ognuno con una pariglia dalla grinta non certo inferiore a quella dei driver!

 

Ottima la prestazione del Giudice Corrado Cotti, con interventi di fermezza ove necessario ma anche tanta intelligenza nell’interpretazione dei regolamenti quando ne sarebbe andata di mezzo la sicurezza. Peccato che un giudice così, con tanta esperienza agonistica alle spalle e tanto buon senso, non si lasci coinvolgere maggiormente anche in gare di maggiore spessore agonistico.

 

Premi, premi, premi per tutti!

 

E siccome ogni incontro che si rispetti finisce in festa, ecco le premiazioni con la presenza delle autorità nelle persone dell’avvenente Vice-Sindaca del Comune di Travagliato, Simona Tironi e del giovane Assessore Christian Bertozzi.

 

Da sinistra l’Assessore Christian Bertozzi, una hostess con Travallino la mascotte, la Vice-Sindaca Simona Tironi e la seconda hostess

 

A vegliare sulla distribuzione di bellissimi premi d’onore generosamente offerti dal Comitato Organizzatore anche grazie al supporto degli sponsor, la mascotte del Trofeo, Travallino, sempre accompagnato dalla sua scorta, nelle persone di due graziose hostess pronte ad intervenire in momenti di difficoltà dovute alla pesantezza del costume.

 

 

Appuntamento quindi per la finalissima del Trofeo Derby FISE nato dalla collaborazione dei Comitati Regionali di Lombardia e Veneto, sempre a Travagliato il 1° maggio, questa volta in una gara outdoor, dove l’ambiente festaiolo, la musica, il suono degli zoccoli dei tanti cavalli presenti in tutte le attività equestri possibili, uno staff di primo piano e l’entusiasmante gara di Jump & Drive che tanto successo ha riscosso nella passata edizione, nonché la presenza dell’anima della manifestazione, la sempre sorridente ed entusiasta Maria Baleri, promettono una giornata indimenticabile a tutti. E vediamo chi oserà disertare!

 

Ed ecco insieme tutta l’allegra brigata!

 

Per le belle foto si ringrazia il fotografo GAETANO CUCINOTTA, Tel. +39 3927368185, E-Mail: photo@gaetanocucinotta.com

 

classifiche

 

© Copyright Carrozze&Cavalli · Powered by Purple Lab Design