Stai guardando: Home » Tradizione e Cultura » Federico Tesio Studi di Veterinaria del Passato o … ancora attuali?

 

 

Negli ultimi anni si sono accesi parecchi dibattiti con relative liti e polemiche più o meno accentuate riguardo a modificazioni genetiche varie e assortite che spaziavano dai vegetali agli animali fino all’essere umano. Traspaiono evidenti i grandi passi avanti compiuti dalla scienza che pare voglia mettersi in competizione e poi vincere la sfida contro le antiche regole del mondo della natura e forse anche quelle del Padre Eterno.

Una delle ultime news che ci riguarda da vicino cita proprio il nostro amico cavallo e vi invitiamo a leggere l’interessante articolo pubblicato su Cavallo 2000 a questo Link:

http://www.cavallo2000.it/detail/ci_mancava_pure_il_super_cavallo_geneticamente_modificato-id_18465.htm 

Arrivati a questo punto credo sia giunto il momento di rispolverare un volumetto polveroso degli anni ’50 semi-nascosto in un angolo della libreria che avevo sfogliato distrattamente e con poca attenzione. Ne ho estrapolato alcuni brani “a tema” con il filo conduttore dell’articolo, e ve li propongo nella modesta veste di una testimonianza del passato. La speranza è che ci aiutino a riflettere sulla tematica … dove andiamo?

 

 

 

FEDERICO TESIO nasce a torino il  17 gennaio 1869 e muore a Milano il  1° Maggio 1954

Di seguito una parte della biografia scritta da Leopoldo Pagliano.

 

 

 

 

 

 

Secondo Federico Tesio chi gettò le basi del Purosangue Inglese fu Giulio Cesare che nel 55 a.C., sbarcato con le sue legioni in Inghilterra, vide combattere dei cavalli indigeni i quali possedevano chiare tracce di sangue orientale. Col tempo poi i Romani iniziarono a sbarcare dalle loro navi cavalli orientali velocissimi. Giulio Cesare guidava le bighe nel Circo e a Roma tutti sapevano che per vincere bisognava galoppare con cavalli orientali. Documentazioni scritte o statistiche però non se ne vedono fino all’anno 1533.

(Foto di F. Tesio nel 1921 grazie a Wikipedia)

 

 

 

 

 

 

Ricordiamo che la ristampa che stiamo leggendo è del 1978  e che Federico Tesio che scrisse il libro nacque a Torino il 17 Gennaio 1869 e morì a Milano nel 1954.

 

 

 

 

 

 

 

Prossimamente si parlerà della vista del cavallo, naturalmente con gli studi e gli scritti di Federico Tesio

 

 

 

 

 

© Copyright Carrozze&Cavalli · Powered by Purple Lab Design