Stai guardando: Home » Cronaca e Attualità, In Evidenza » Rovigo dicembre 2017 Strenne in piazza con la Carrozza di Babbo Natale

 

Ritorna anche in questo fine 2017 il progetto promosso dal Comune di Rovigo “Strenne in Piazza” che tanto successo aveva riscosso l’anno passato. Quest’anno si è arricchito di novità e tutti gli enti, associazioni e privati si presentano compatti per ben figurare nei confronti di cittadini e turisti che sicuramente non si faranno attendere. In stretta collaborazione con il Comune di Rovigo hanno dato il loro contributo: RovigoFiere, Confesercenti, Confcommercio, Centro Città, Pro Loco città di Rovigo e Asm Set. 

Ora la palla passa in mano a tutti gli operatori del commercio che con aperture straordinarie e iniziative promozionali varie ed assortite cercheranno di fare trascorrere ai visitatori di Rovigo una giornata in spensieratezza ricca di piacevoli novità. Nel nostro caso specifico punteremo i riflettori su di un binomio di sicuro successo: Centro Ippico “Il Criollo” e la Fattoria agri-didattica “La Pignara”. Il primo gestito da Mario Girotto, la seconda da Sandro Zancanella. Li troverete insieme sotto un gazebo infiocchettato a festa in Piazza Vittorio Emanuele, e vi stupiranno con le loro specialità per tutte le Domeniche del mese di Dicembre (3/10/17 e 24). Di che specialità si tratta direte Voi, eccovi accontentati, oggi 3 dicembre 2017 siamo andati a trovarli sul posto di lavoro … buona visione.

Tanti bambini hanno consegnato le letterine a Babbo Natale travestito perfettamente da Mario Girotto

 

 

Una grande folla di appassionati ha salutato l’arrivo del mitico vecchietto con la barba bianca!

 

 

 

 

 

 

Tanti bambini hanno potuto consegnare la “letterina” al Babbo Natale in carrozza e poi usufruire della carrozza per un bel giro panoramico di Rovigo e allo stesso tempo assaggiare una specialissima “Merenda pane-olio” al gazebo dell’Az. “La Pignara” Il tutto a titolo gratuito, ma con la possibilità di infilare una piccola offerta libera in un vaso di ceramica per acquistare mele, carote e zuccherini ai bravissimi e bellissimi cavalli. Questo gazebo sistemato all’angolo della piazza sarà presente in tutte le Domeniche di Dicembre (3/10/17 e 24)

 

 

 

 

 

 

 

Un binomio azzeccato quello che ha coinvolto il Circolo Ippico “Il Criollo” e l’Azienda “La Pignara”, entrambi appassionati di Attacchi e nello specifico con le Redini Lunghe. Sotto il gazebo allestito nella piazza che fungerà anche da capolinea per la carrozza, i visitatori potranno trovare per tutto il mese di Dicembre lo specialissimo pane fatto come una volta e l’olio di produzione propria dell’Az.”LaPignara”      www.lapignara.it   insieme ad altri prodotti a chilometri “zero” prodotti nell’Azienda e Frantoio di Monselice, contemporaneamente fianco a fianco la simpaticissima Alessandra del C.I. “Il Criollo”  www.ilcriollo.it  sarà a disposizione per tutte le informazioni inerenti i tantissimi servizi disponibili presso il Centro Ippico di Tribano (Padova). Tutti coloro che vorranno provare l’emozione di un piccolo tour in carrozza per le vie di Rovigo potranno salire gratuitamente sulla carrozza del Centro Ippico “Il Criollo” dove alle redini si alterneranno a turni di 20 minuti prima Babbo Natale travestito da Mario Girotto, poi Mario Girotto camuffato da Babbo Natale. I bambini buoni e bravi che non hanno fatto arrabbiare i genitori  potranno consegnare le letterine per i regali al Signore in rosso con barba bianca venuto da lontano e se troverà il tempo ve li consegnerà personalmente la vigilia di Natale.

 

 

 

 

 

Mario Girotto il “sosia perfetto” di Babbo Natale

 

 

 

 

 

 

Carrozza in piazza e Buone Feste a tutti!

Al via le festività Natalizie e uno a uno tutti gli ingredienti vanno a sistemarsi nel colorito “panettone natalizio” di eventi che anche in questo finale di anno allieterà le giornate di tutti coloro che sceglieranno come meta preferita Rovigo.

In tante piazze Italiane faranno la loro comparsa i cavalli e relative carrozzelle che in tanti casi avranno come ospite d’onore un simpatico Babbo Natale con un grosso sacco pieno di regali per tutti i bimbi buoni. Immancabili poi, banchetti illuminati a giorno con ogni tipologia di mercanzia, mentre musicisti e cantastorie provvederanno a riscaldare l’aria con le loro note musicali. A completare il simpatico quadretto natalizio non poteva mancare “Lui” l’amante dei diritti degli animali, il tutore inflessibile di tutti i maltrattamenti rivolti alla povero-quadrupede … l’animalista.  A dire il vero tutti i proprietari di animali vogliono bene alla propria bestiolina ed il termine “animalista” ci pare poco rispettoso e un po’ troppo aggressivo. La società è in trasformazione e sta cambiando usi e costumi dunque, non è raro vedere persone che con tanto amore prendono il cagnino in braccio per fargli attraversare in sicurezza una strada trafficata, poi vanno a trovare la loro madre nell’ospizio a 4 stelle perché in casa dava un po’ fastidio!

http://www.beppegrillo.it/m/2005/06/democrazia_anim.html

 

 

 

 

Mario Girotto , il Centro Ippico “Il Criollo”, la pariglia di Cavalli “Lipizzani” e la carrozza con il Babbo Natale.

Quest’anno una Associazione denominata L.A.V. (Lega Anti Vivisezione) dagli scopi e obbiettivi perfettamente condivisibili, è partita immediatamente all’attacco della carrozzella guidata da Mario Girotto prima ancora che i cavalli mettessero piede, anzi, zoccolo sulla piazza, motivo? Le solite cose, un vecchio disco che gira sopra un altrettanto vecchio grammofono dal quale escono suoni e voci perfettamente … inascoltati.  Però le cose di anno in anno cambiano e l’arrivo sul “mercato-elettorale” di un nuovo Partito pro-animali ci ha mosso la curiosità e la voglia di approfondire.

http://www.ilrestodelcarlino.it/rovigo/cronaca/carrozza-babbo-natale-1.3570309   Questo il link dell’articolo che “incrimina” per maltrattamenti l’inconsapevole Mario Girotto, a seguire il link sottostante dove un gruppo più deciso di “Amanti degli Animali” in un’altra località, è passato alle vie di fatto con una certa decisione. Un cronista attento e ben informato ci racconta dell’accaduto.

http://www.ildolomiti.it/cronaca/sfila-il-corteo-degli-animalisti-ma-la-lezione-la-da-trento-che-agli-insulti-risponde-con#

 

 

Piazziamo il microfono a 10 cm dalla bocca di Mario Girotto e gli chiediamo conto su quella frase decisa e intimidatoria della Sig.ra Silvia Mariani nei confronti del Sindaco; “Fermate la carrozza”, neanche fosse uno dei tanti TIR impazziti con uomini armati che travolgono la folla in giro per il mondo!!

 

M.Girotto “” Sono anni e anni che in occasione delle festività Natalizie offro gratuitamente una piccola passeggiata in carrozza attraverso le vie illuminate a festa di Rovigo per fare provare a tutti coloro che lo desiderano l’emozione ed il relax di una scampagnata in stile Liberty 1900. I cavalli per regolamento e per la sicurezza di tutti devono avere l’imboccatura (morso). Questa simpatica abitudine ci è stata tramandata da civiltà antichissime (2000 a.C. circa), ed è poi proseguita nel tempo fino ai primi anni del ‘900 con grande successo e non si riesce a capire perché tanti amiconi degli animali si arrabbiano nel vedere un cavallo con un morso in bocca e nessuno ripeto, nessuno, dice nulla di migliaia di pesci rinchiusi in un laghetto che per passatempo vengono “illamati” poi ributtati nel vascone fino allo sfinimento. La storiella poi se il cavallo soffre di più a muoversi con una carrozza al traino oppure a stare rinchiuso per mesi in un box di 3 metri x 3 perché il suo padrone non ha tempo, è argomento troppo complesso della serie: è nato prima l’uovo o la gallina? Oggi non approfondisco perché fa un po’ freddo e non ho tempo da perdere. Sono poi immensamente dispiaciuto su di una frase pronunciata e (purtroppo) pubblicata della rappresentante della LAV, quando tra le altre cose afferma che: “una concezione del rapporto uomo-cavallo sbagliata, diseducativa per i bambini … ”  In un ipotetico paradiso terrestre potrebbe anche avere ragione, ma in mondo dove tutti i giorni dentro moderni capannoni si costruiscono graziose e accattivanti mine anti uomo che spappolano in pochi secondi gambe e mani di centinaia di bambini indifesi, direi che proprio non è il caso. “”

 

Ringraziamo Mario Girotto per le sue precisazioni dal tono calmo e pacato perfettamente in linea con il comportamento del vero Gentleman.  Per non stare da meno aggiungiamo noi di  C.& C. una precisazione che riteniamo doverosa sotto il profilo “Culturale”. 

 

Rovigo Domenica 3 Dicembre 2017 Tantissimi i bambini che hanno consegnato disegni e letterine al Babbo Natale in … Carrozza!

 

 

La frase della Sig.ra Silvia Mariani molto ben confezionata e di buon impatto si presta a due interpretazioni:  la prima potrebbe essere che per nostra sfortuna non siamo in un periodo florido e di grande benessere come quello che visse il noto scrittore Inglese, e nelle righe sottostanti cerchiamo di capire il perchè.

 

http://www.ilrestodelcarlino.it/rovigo/cronaca/carrozza-babbo-natale-1.3570309

“Non siamo nell’Ottocento di Dickens” Inizia così la lettera dell’Associazione Ambientalista LAV (Lega Anti Vivisezione) a firma Silvia Mariani.

 

(Noi di Carrozze & Cavalli) CHE SFORTUNA !  Non siamo nell’Ottocento di Dickens (nato nel 1812 e  morto nel 1870)

 

 


 

Il regno della regina Vittoria è stato il più lungo dell’intera storia inglese ed ha permesso al regno britannico di essere la nazione più potente del mondo. Potenza e ricchezza dovute soprattutto al fatto di aver saputo precedere ogni altro paese europeo sulla via del progresso industriale. La maggior parte delle invenzioni che favorirono lo sviluppo del XIX secolo e che portarono ad una vera rivoluzione nel campo economico e sociale, infatti, sono state compiute in territorio anglosassone. La più importante di esse, l’invenzione della macchina a vapore, cominciò ad essere sfruttata su scala economica ed industriale alla fine del XVIII secolo per opera di un ingegnere scozzese, James Watt, e da allora l’Inghilterra si pose a guida del mondo europeo sulla via delle applicazioni della potenza-vapore prima nelle fabbriche e poi nelle ferrovie. Sicché quando nel 1837 la diciottenne Vittoria salì al trono il paese aveva un numero di fabbriche azionate dall’energia del vapore e un numero di ferrovie superiore a quello di tutto il resto del mondo. Tale supremazia fu mantenuta fino agli ultimi anni della regina, da ciò si deduce che il suo regno ha costituito, almeno per i primi due terzi, la grand’età della superiorità politica e industriale inglese. 

http://www.portalestoria.net/IL%20PERIODO%20VITTORIANO.htm

Possiamo aggiungere per onor di cronaca: nel 1804 vennero inventate le prime sospensioni a molla (balestre) per le carrozze in acciaio, il 5 dicembre 1839 nasce in Inghilterra il primo francobollo e nel 1841 viene inventato il primo negativo fotografico.

_____________

 

La seconda interpretazione della frase citata dalla Sig.ra Mariani potrebbe alludere ad episodi di gravi maltrattamenti accaduti in Inghilterra nel periodo (‘800) in cui era in vita Charles Dickens. In questo caso gentile Signora Le comunico che non importa tirare in ballo l’Inghilterra dell’800, il noto scrittore e altre “balle-varie”, ma è semplicemente sufficiente leggere un po’ di Cronaca dei giorni nostri per capire che il passato che Lei tanto detesta è vivo e vegeto dietro casa nostra! Coraggio, un piccolo sforzo visivo e informiamoci su tutte le notizie invece che leggere solo quelle che ci piacciono.  

 

I dannati nei ghetti pugliesi dello sfruttamento

 

 

 

Anche le mafie “amano” gli animali: crescono i combattimenti tra cani e il traffico di cuccioli

 

 

Tenga presente che noi tutti abbiamo grande stima del Vostro operato e comprendiamo allo stesso tempo il grande rammarico ed il conseguente “dente avvelenato” per le pessime notizie sul fallimento dei Vostri nobili intenti come riportato nei due link sottostanti. Non per questo dovete accanirvi con persone che hanno il difetto e la passione per l’animale CAVALLO.

http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/animali/2017/11/08/stop-agli-animali-nei-circhi_0d831465-9b1a-4f7c-b6fb-306c876fa991.html

http://www.ilblogdellestelle.it/nessuno_stop_agli_animali_nei_circhi.html

 

 

 Nota dell’autore … è un mondo difficile.   Buone Feste a tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© Copyright Carrozze&Cavalli · Powered by Purple Lab Design