Stai guardando: Home » Tradizione e Cultura, In Evidenza » Carrozze in vista al Borgo San Felice (SI) con il progetto “Ilborgofelice”

 

Sulla destra Carlo Mascheroni che impartisce le disposizioni del caso.

 

 

Si ringrazia per le Foto: Andrea Piramidal e per i Testi:  MARIA CARMELA MARCOLI  – Senior Project Manager Fondazione Allianz UMANA MENTE.

 

 

ENTE PROMOTORE:

La Fondazione Allianz UMANA MENTE (www.umana-mente.it)  è la Fondazione di Allianz Italia nata nel 2001. La Fondazione investe nell’ambito socio-assistenziale finanziando progetti di enti non profit e offrendo loro anche supporto gestionale, applicando un modello operativo, strutturato e funzionale, caratterizzato da un significativo iter valutativo e da una forte azione di monitoraggio delle progettualità supportate. Dalla sua nascita, la Fondazione ha sostenuto su tutto il territorio nazionale oltre 42 mila persone con differenti situazioni di bisogno, stanziando oltre 33 milioni di euro a favore di 203 progetti. A livello internazionale, la Fondazione Allianz UMANA MENTE è il referente per l’Italia dell’Allianz Foundations’ Network che riunisce tutte le fondazioni del Gruppo Allianz nel mondo.

 

 

 

 

 

PROGETTO:

Ilborgofelice è un progetto rivolto a persone con disabilità congenite intellettive e fisiche che, grazie al contributo della  Fondazione Allianz UMANA MENTE, viene proposto tutti gli anni dal  2011 nell’incantevole cornice di Borgo San Felice (www.borgosanfelice.it), il Relais toscano di proprietà del Gruppo Allianz. Il Progetto è normalmente articolato in due sessioni, la prima dedicata alla vendemmia e la seconda alla raccolta delle olive, realizzabili grazie anche alla collaborazione con l’Azienda Agricola San Felice (www.agricolasanfelice.it), sempre di proprietà del Gruppo Allianz. Durante le due sessioni le persone con disabilità, afferenti ad enti non profit provenienti da tutto il territorio nazionale, con i rispettivi educatori, lo staff della Fondazione e volontari del Gruppo Allianz si sperimentano in diverse attività diventando agronomi, chef, fotografi ed artisti. I vari obiettivi del progetto vanno dal far provare alle persone con disabilità un’esperienza di autonomia nuova fuori dal consueto ambiente di vita,  al potenziare nell’individuo con disabilità le proprie competenze e conoscenze, al permettere agli educatori presenti un’osservazione diretta dei propri utenti in un contesto informale e mentre svolgono nuove attività, all’alleggerire i genitori per il periodo del soggiorno ed eventualmente sostenerli nel distacco anche se breve dai figli, al creare un reale confronto tra gli enti partecipanti che lavorano sulle medesime tematiche  ma in territori diversi, ma anche al promuovere un cambiamento nella rappresentazione sociale del concetto di riabilitazione, intesa non solo come recupero di abilità psicofisiche ma come benessere derivante dal rapporto con gli altri, dal divertimento e dal contesto naturale.

 

 

 

 

PASSEGGIATA IN CARROZZA 13 OTTOBRE 2017

Durante la sessione 2017, lo scorso 13 ottobre, i partecipanti al progetto, coordinati in maniera esemplare, unica e spettacolare da Carlo Mascheroni e grazie anche al contributo di Valli Oberdan, hanno avuto la possibilità di diventare driver e groom.

La Fondazione Allianz UMANA MENTE– dice il Segretario Generale Nicola Corti- già in passato ha finanziato progetti dove la ippoterapia era parte rilevante e fondamentale del percorso riabilitativo di persone affette da disabilità. In questo caso c’è stato un passo ulteriore: infatti oltre al rapporto con il cavallo ci sono state: l’emozione del vento fra i capelli, i profumi, i rumori e la magia della natura che hanno reso unico e indimenticabile il tragitto che da Borgo San Felice arriva fino al Castello di Brolio del Barone Ricasoli (http://www.ricasoli.it/), regalando ai partecipanti al progetto momenti unici, che sicuramente rimarranno impressi nella loro memoria in maniera indelebile.

 

 

 

 

Qui la comitiva è stata accolta dalla Signora Suzanne che l’ha guidata alla scoperta del Castello, fino all’installazione ‘Let a Hundred Flowers Bloom’ che l’artista Not Vital ha allestito nella terrazza della dimora storica di fronte alla Sala d’Arme.

Una volta terminata la visita, la comitiva ha potuto fare ritorno a Borgo San Felice avvolta dal fascino del tramonto sulle dolci colline senesi. I ragazzi erano entusiasti dell’esperienza e per giorni hanno continuato a parlare della ‘loro carrozza’ e del ‘loro driver’.

 

 

 

Organizzazioni equestri che hanno partecipato all’evento:

I Cocchieri dì Chianti http://www.cocchieridichianti.com/

Centro Equestre Cavallo Natura ASD http://www.cavallomaremma.it/

Tuscia Attacchi Viterbo https://www.facebook.com/tusciattacchi/

Cavalli e Carrozze di Prato ASD http://www.cavalliecarrozze.it/

La carrozza di San Rossore  http://www.sanrossoreincarrozza.it/

 

 

 

 

 

© Copyright Carrozze&Cavalli · Powered by Purple Lab Design