Stai guardando: Home » Cronaca e Attualità, In Evidenza » FieraCavalli Verona 2017: avanti tutta con la FISE!

 

Quest’anno le attività sportive di Fieracavalli Verona hanno lasciato spazio ad altre discipline equestri minori di competenza della FISE, diverse dagli Attacchi, in primis l’horse ball che, non ancora entrata a far parte degli sport riconosciuti dalla FEI, sta lavorando alacremente per accedervi.

 

Anche la mascotte della FieraCavalli di Verona “Un cavallo per amico” approfitta delle comodità offerte dalla carrozza: a buon intenditor poche parole!

 

La stagione 2017 che per gli attacchi ha visto succedersi una serie di appuntamenti importanti e impegnativi, sembrerebbe tuttavia non essersi conclusa: alcune regioni sono all’opera per offrire agli appassionati stage formativi e concorsi amatoriali con lo spirito di accrescere l’interesse dei più giovani e consentire ai veterani il prosieguo della preparazione dei cavalli anche durante la stagione invernale.

 

Lo stand della FISE, polo accentratore di tutte le discipline sportive che ruotano intorno al cavallo, sia montato che attaccato (foto FISE/Mario Grassia)

 

L’impegno del Dipartimento Attacchi FISE profuso nei mesi scorsi verso l’approccio alla disciplina in chiave amatoriale, proseguirà quindi nella prossima stagione: obiettivo la crescita sportiva!

La garanzia di poter offrire ai neofiti una partenza con il piede giusto, un sistema di regole che seppur ridotte al minimo, offrono una graduale crescita in sicurezza, un’offerta di giudici e tecnici qualificati, fanno della Federazione un baluardo di affidabilità indiscutibile.

Le facilitazioni di approccio sono notevoli: tutti, new entry e campioni, sotto uno stesso tetto per condividere insieme una passione e permettere ai primi di imparare dai secondi potrebbe risvegliare nei più ambiziosi la voglia di mettersi in gioco in compiti via via più appaganti.

Proprio per questa ragione si è tenuto nella giornata di giovedì 26 ottobre un incontro del Responsabile del Dipartimento Attacchi, Avv. Carlo Misasi, con i Delegati dei Comitati Regionali. Dopo una prima disamina della situazione presente in ciascuna regione, si è discusso di programmi e iniziative sul territorio e si è condivisa la comune volontà di promuovere e consolidare le attività legate agli Attacchi: l’obiettivo principale è di far decollare lo sport amatoriale soprattutto in realtà attualmente dormienti. La prospettiva è stata ben accolta e la fase operativa basata su una concreta collaborazione tra organi centrali e periferici si concretizzerà nella stagione sportiva 2018.

Il secondo impegno della Federazione in questa FieraCavalli di Verona si è rivolto ai Comitati organizzatori: molti gli intervenuti alla riunione incentrata sulla necessità di addivenire nell’arco di poche settimane ad un calendario di appuntamenti di interesse.

Nuove realtà affiancheranno i siti già noti nell’ambiente, per arricchire con nuove formule di concorso una stagione 2018 che già si annuncia agguerrita!

 

Nell’incontro con AIA gettate le basi di una collaborazione in ambito sportivo per le gare riservate ai cavalli da lavoro

 

Ulteriore appuntamento a Fieracavalli, una riunione con AIA: iniziative comuni coinvolgeranno AIA e FISE in progetti che già di recente hanno dato prova di successo.

Last but not least, lo spazio dedicato ai paradriver: domenica la squadra FISE paradriver viene premiata per l’impegno profuso nella stagione sportiva 2017 che in occasione della Coppa delle Regioni ha visto per la prima volta in campo una categoria con 4 iscritti.

 

I portacolori del Veneto (da sin.) Paolo Stecca, il paradriver Giulio Tronca ed Enrico Tortella

 

L’auspicio del referente Flavio Lunardon è che anche grazie all’impegno dei referenti regionali della riabilitazione equestre e di tutte le figure coinvolte nel settore, gli attacchi possano costituire per il futuro un’attrattiva e una forma di diversificazione delle attività.

 

In alto il direttore sportivo delle discipline non olimpiche Duccio Bartalucci premia il paradriver Davide Venanzoni accompagnato da Mirko Belli e Fortunato Buffoni. In basso a destra Eleonora Goruppi e Giulio Tronca con il tecnico attacchi specializzato in paradriving Flavio Lunardon e in un momento di relax circondati da tanti amici

 

Nella giornata di apertura della Fiera, importante spazio riservato agli Attacchi di Tradizione.

 

Lungo i viali della Fiera le carrozze costituiscono sempre un punto di attrazione molto gradito dal pubblico

 

Ascoltiamo dal diretto interessato, l’Avv. Carlo Misasi, come si sono svolti i lavori.

“Prosegue l’impegno del Dipartimento Attacchi FISE nella didattica sui temi legati al settore della tradizione.

A distanza di due mesi dal precedente di Montecatini, si è tenuta in Fiera VERONA la seconda conferenza sul tema “L’importanza dell’eleganza nel rispetto e nella conservazione della tradizione”.

 

FISE recupera come relatore una delle persone di pregio del settore, giudice collezionista e cultore della materia, il dr. Carlo Gnecchi Ruscone, che con l’ausilio di Ivo Baldisseri e Fabrizio Canali argomenta il contenuto di talune sue riflessioni sul tema dell’incontro.

Presenti nella sala Puccini, perfettamente allestita, presidenti dei comitati regionali, il Direttore Sportivo delle discipline non olimpiche Duccio Bartalucci, rappresentanti del Dipartimento Attacchi, molti guidatori, giudici e aspiranti giudici.

 

(in senso orario) Marco Di Paola, Carlo Misasi, Duccio Bartalucci, Carlo Gnecchi Ruscone, Ivo Baldisseri, Fabrizio Canali

 

E’ intervenuto il presidente della FISE, avv. Marco Di Paola, che ha ribadito l’interesse della Federazione per questo importante segmento.

Il Dipartimento ha omaggiato i convenuti con una importante pubblicazione del dr. Carlo Gnecchi Ruscone “Carrozze & Redini Lunghe”.

Nei prossimi giorni sarà divulgato un calendario di iniziative e tavole rotonde organizzate presso i collezionisti privati e presso i più significativi musei di carrozze d’epoca.”

 

 

A margine della parte istituzionale molto significativi gli scambi di idee, le riflessioni, le proposte intercorsi tra dirigenti e concorrenti: ben lungi dalla presunzione di voler, o meglio poter, accontentare tutti, c’è la ferma intenzione di lavorare fianco a fianco affinché nel 2018 si concretizzi una ripresa del settore in un clima di pacato confronto, scevro da inutili polemiche, per il bene dello sport, di un sano divertimento e anche di prospettive future di più largo respiro.

 

© Copyright Carrozze&Cavalli · Powered by Purple Lab Design