Stai guardando: Home » Cronaca e Attualità, In Evidenza » Piadina, Sangiovese e … Trec Attacchi !

 

THE  WINNER !

 

 

Il cavallo Bardigiano

 

 

Grinta e precisione per Ricci Nicola all’esordio con una Pariglia di “Bardigiani”

 

Fa caldo oggi in Romagna

 

Ivano Cavina

 

PIADINA, SANGIOVESE  E … TREC-ATTACCHI !

 

Forlì  9 Luglio 2017, Centro Ippico “Gruppo Romagna Attacchi”, Presidente Ivano Cavina. Oggi i pochi sopravvissuti professionisti di questa disciplina a Redini Lunghe firmata FITETREC ANTE si sono dati appuntamento nei verdi e tranquilli spazi del Centro Ippico del G.R.A. per questo ultimo appuntamento agonistico prima della pausa estiva.

 

 

 

Andiamo dentro la notizia e prima di parlare di pause, quando ci sono di mezzo dei quadrupedi, vediamo nel dettaglio di che pause si tratta. Questo il panorama di oggi per quanto riguarda i cavalli; due “Gerlderland”, quattro “Bardigiani” e tre “Haflinger” rispettivamente a formare tre Pariglie e quattro Singoli. Per il discorso Haflinger i quattro cavalli di proprietà del C.I. “GRA” la settimana scorsa a Solferino presso il C.I. “Le Volpi”, hanno portato a casa due vittorie nel Dressage montato con Luana Panichella, ed un primo posto nella Cat. Attacchi con Ivano Cavina. Oggi nuovamente impegnati nella specialità Trec-attacchi con una Pariglia (Ivano Cavina) ed un Singolo (Linda Tremazzi). Possiamo poi considerare qualche impegno a livello “Spettacoli” ed esibizioni in feste e Sagre Paesane dei dintorni che in Romagna fioriscono come margherite e alla fine della fiera la pausa-estiva per i biondi Haflinger si limiterà, come tanti, alla settimana di Ferragosto. Discorso simile per i quattro cavalli “Bardigiani” che oggi metteranno a punto gli ultimi ritocchi prima dell’appuntamento clou di questa razza che si terrà come tutti gli anni a Bardi la prima settimana di Agosto.  www.cavallobardigiano.it    

 

La squadra agguerritissima dei “Bardigiani”

 

Ivano Cavina con il solito vizio; vuole arrivare primo!

 

Cristian Marcelli e la “Gelderland” di soli quattro anni al suo debutto.

 

Attacchi in campo

La novità “equestre” di oggi ce la presenta Cristian Marcelli e si tratta di una cavalla di quattro anni, razza “Gelderland” di nome “Ilena”. Anche in questo caso non è facile sottrarsi al destino quando si dice che il bel giorno si vede dal mattino; prima, durante e poi, la cavalla si è comportata benissimo e davanti a lei traguardi di prestigio facilmente raggiungibili.  Altre novità o per meglio dire “prove tecniche di trasmissione” si sono viste da alcuni driver che per la prima volta si sono cimentati (con successo) nella guida a Pariglia dopo qualche anno di attacco singolo. Novità anche per qualche cavallo che come diretta conseguenza delle “sperimentazioni” del driver, si è ritrovato non più solo in mezzo a due “stanghe” ma in compagnia di un nuovo amico con tanto di “giungole e timone”.

 

Ricci Nicola in azione con la nuova Pariglia di “Bardigiani”

 

 

Il Trec Attacchi

Questa Disciplina sportiva a redini lunghe venne importata una decina di anni fa dalla Francia da un appassionato e Tecnico Equestre della FITETREC ANTE: Giovanni Sabbatini, che da allora non ha mai mollato l’osso e ancora oggi crede fermamente che questa possa essere una disciplina sportiva innovativa capace di coniugare sport, divertimento, relax e benessere del cavallo. Oggi Giovanni Sabbatini in veste di Presidente di Giuria si è anche esibito nella realizzazione di un bellissimo campo per la seconda prova (PTV), approfittando dei due immensi rettangoli in erba disponibili presso le strutture del Gruppo Romagna Attacchi.

 

Una delle più brave “Navigatrici” del momento. Notare lo sguardo aquilino!

 

Uno dei più luminosi sorrisi del Trec Attacchi; la “Navigatrice”

 

E’ un peccato che il Trec Attacchi non disponga di numeri sufficienti per posizionarsi tra i “big”  degli sport equestri ma come spesso accade c’è sempre qualche problema di difficile risoluzione: il navigatore!  Considerando che le prove da svolgere sono due; in mattinata la POR e nel pomeriggio la PTV, anche se un abile driver coadiuvato da un altrettanto abile groom ottenessero brillanti prestazioni di guida, senza l’aiuto del navigatore che conduca la carrozza nei punti giusti, tutto il resto del lavoro verrebbe vanificato. Vari esperti attualmente sono al lavoro e a caccia di idee per rilanciare la specialità nella prossima stagione 2018, vedremo i risultati.

 

 

Nelle foto della colonna sinistra il punto di controllo della veterinaria Elena Tabanelli, nella colonna di destra il primo in basso Giovanni Sabbatini Presidente di Giuria e sopra il Tracciatore percorsi Claudio Cotignoli.

 

Cavina Fabio

 

 

Punto di controllo in mezzo alla campagna.

 

Cristian Rinaldini

 

Davide Baroni

 

 

Come funziona il TREC ATTACCHI ?

Solitamente la mattinata è riservata alla prima delle due prove, la POR (Prova di Orientamento e Regolarità) che viene preceduta dalla visita veterinaria e dalla “presentazione” degli equipaggi dove un Giudice di campo controlla che a bordo della carrozza ci sia tutto il necessario per un viaggio in sicurezza, come pronto soccorso per equipaggio e cavalli, tirelle e simili di scorta, illuminazione ecc. Viene poi sigillato il moderno cellulare che oramai tutti posseggono per evitare aiuti provenienti dai “satelliti” che sancirebbero immediatamente la squalifica. A controlli eseguiti si parte e il navigatore segue con tanto di bussola al collo, la cartina topografica in suo possesso e procede poi in territorio sconosciuto rispettando le velocità medie imposte e fermandosi d’obbligo ai punti di controllo. Nella giornata di oggi il percorso pre-stabilito è di 19,300 km. alla media di 9 km.ora.

 

Il primo classificato nella Cat. Singoli Davide Baroni, presentava una carrozza con le ruote anteriori più grandi di quelle posteriori. Hanno fatto la differenza?

 

 

Quattro occhi vedono meglio di due!

 

 

La seconda prova: PTV (Prova in Terreno Vario) viene effettuata nel pomeriggio dopo che i cavalli hanno sostato circa quattro ore e consiste in un percorso di abilità, solitamente all’interno del Centro Ippico dell’organizzatore, in cui bisogna superare delle prove che simulano delle difficoltà che una carrozza può incontrare nel corso di un viaggio di più giorni.

 

Cristian Marcelli

 

Anche la destrezza e il colpo d’occhio servono allo scopo

 

Davide Baroni 1°Class. Cat. Singoli

 

Ivano Cavina “gioca in casa” e chiaramente è il favorito. (Se tutto va come deve andare)

 

 

Una bella rinfrescata ai cavalli, poi tutti a tavola ad attendere le premiazioni. Il Centro Ippico del Gruppo Romagna Attacchi dispone delle più abili “piadinare” della zona, del miglior prosciutto di “mora-romagnola”, della più saporita salciccia di Forlì, del più digeribile vino nero dei vitigni circostanti e per “tirare” le piade al punto giusto, dei più robusti e collaudati “mattarelli” del vicino paese di Predappio.  

 

 

Forza ragazzi che le coppe aspettano i loro proprietari.

 

Pochi giorni dopo la conclusione dell’evento abbiamo voluto sentire un parere veloce ma qualificato da Luigi Persico, Responsabile Nazionale FITETREC ANTE  per il  Trec Attacchi:

“”Come da aspettative, la gara di Trec Attacchi svotasi a Forlì non poteva che essere un successo: il percorso di orientamento tra una lussureggiante campagna si è districato lungo una rete di strade bianche, ombreggiate e affiancate da freschi canali d’acqua, il percorso in terreno vario ben strutturato da Giovanni Sabbatini, l’organizzazione del Gruppo Romagna Attacchi, con un nutrito staff di appassionati e volontari capitanati da Ivano Cavina, hanno ben gestito l’evento e ospitato i partecipanti nella famigliare ospitalità tipica di Romagna.

Una gara di buon spessore tecnico. Una festa goliardica tra buoni amici. (Luigi Persico) “”

 

 

Classifiche Finali

 

1°Classificato Cat. Pariglie: Ancarani Flavio e Gorgoroni Giada

 

1°Classificato Cat. Singoli: Baroni Davide e Fontanesi Decimo

 

Foto di gruppo (Senza questa non si va a casa!)

 

2° Classificati Pariglie: Ivano Cavina e Filippi Sanzio

 

2° Classificati Cat. Singoli: Cristian Rinaldini e per gli amici il simpaticissimo “Osama” (Outleb Oussama)

 

Da sin.) 3°Classificati Cat. Pariglie: Ricci Nicola, Grande Rebecca e Luigi Persico.

 

Felice al debutto negli attacchi Grande Rebecca con il Bardigiano del proprio allevamento.

 

 

3° Classificati Cat. Singoli: Marcelli Cristian e Ballardini Luca

 

Ricordiamo per chi non lo sapesse ancora, che non siamo presenti sul web per farvi vedere una bella foto curiosa o una cavalla nuda (tosata), ci sforziamo di fare anche un po di Cultura.  Esaminiamo le tre immagini numerate sottostanti che ritraggono il 1°classificato Flavio Ancarani.

 

 

Foto 1

Foto 2

Foto 3

Per arrivare primi sappiamo tutti che al 45% conta la fortuna accompagnata dalla buona sorte, ma se si possiede una PARIGLIA (Due cavalli con le stesse andature) invece di due cavalli messi insieme per una gita-sociale, è molto più facile salire sul gradino più alto del podio!

 

 

La passione per il cavallo “attaccato” è grande da parte di Flavio e nei pressi di casa sua a Punta Marina Terme ha pensato in questa estate 2017 di inaugurare un servizio di Vettura di Piazza. Per saperne di più:   www.carrozzecavalli.net/2017/07/estate-2017-un-cocchiere-e-driver-a-punta-marina-terme-di-ravenna/   

 

 

© Copyright Carrozze&Cavalli · Powered by Purple Lab Design