Stai guardando: Home » Trasporti a trazione animale, In Evidenza » Marzo 2017 Fiera di Lonigo edizione 531 Cavalli con Carrozze … Presenti!

 

Nella foto in alto vediamo il Sindaco di Lonigo (anno 2006) Giuseppe Boschetto al centro tra i due Artisti che realizzarono la scultura e Ivo Baldisseri.

 

Tre le Amazzoni presenti con i loro bellissimi destrieri all’edizione Lonigo Fiera 2017

 

Edizione 531 della FIERA DI LONIGO e ancora una una volta Antonio Tognon, con le sue immagini, i suoi video, le sue interviste ed i suoi commenti, ci rende partecipi di uno dei più importanti eventi dell’anno legati al mondo dell’Agricoltura.

Non fraintendiamo, Antonio Tognon non ci ha passato queste informazioni per la 531esima volta, ma dal lontano 13 Marzo 2006, quando venne inaugurato il Monumento Equestre dedicato al Cavallo da Lavoro, sia lui che l’amico Dott. Antonio Frazza, non hanno mai smesso un istante di tenerci informati sugli eventi equestri dell’antica città adagiata ai piedi dei Colli Berici. Il progresso compie passi da gigante e dalle sparute notizie con qualche foto in qua e là, si è passati ai giorni nostri a veri e propri Notiziari video d’informazione. Antonio Tognon ci propone una serie di interessanti video sugli eventi del territorio ed in particolare un suo servizio per l’Anteprima della Fiera con interessanti interviste.   Questo il sito.  www.lonigonotizie.it

 

Corteo 2017 con le Autorità.

 

Le carrozze sfilano al Parco Ippodromo di Lonigo

 

 

A Lonigo non possono mancare i Cavalli! (e le belle donne a cavallo)

 

 Fiera di Lonigo: articolo per Carrozze&Cavalli a cura di Antonio Tognon

531.ma Fiera di Lonigo e 32.ma campionaria dal 24 al 27 marzo 2017

 

Anche per questa edizione della Fiera di Lonigo, non sono mancate le novità. E’ stata sdoppiata la cerimonia di inaugurazione portandone una parte al venerdì e riservando quella più ufficiale al sabato mattino. Anche la viabilità è stata modificata per incrementare  la disponibilità di posti auto per i visitatori per cui alcune vie sono state predisposte a senso unico. La creazione di vari settori denominati “Corti” per individuare con più precisione i prodotti di settore come la “Corte del Contadino”, la “Corte dei fiori” la “Corte del vino” la “Corte della birra” ecc. All’inaugurazione, oltre la presenza delle diverse autorità politiche e religiose anche delegazioni dall’Inghilterra, dalla Slovenia, dalla Germania e dagli Stati Uniti.

 

 

 

 

Questa ultra centenaria Fiera, arrivata alla sua 531.ma edizione non ha perso il suo fascino e ogni anno attira migliaia di visitatori da ogni parte d’Italia e d’Europa. La Fiera nata nel lontano 1486 si è imposta da subito per lo scambio di prodotti agricoli, mercato di animali da lavoro e da carne, ma soprattutto quello del commercio di cavalli a cui era interessato anche l’esercito sia quello Italiano che quello Europeo. All’inizio del ‘900 a Lonigo si contavano dagli 8-10 mila cavalli presenti durante la fiera, alcuni fonti li stimavano addirittura a 25 mila.

Con l’imporsi della tecnologia, il cavallo ha perso il suo ruolo più importante soppiantato dall’evento delle macchine in agricoltura scomparendo dalle trattazioni negli eventi fieristici, così anche Lonigo ha dovuto adattarsi alle nuove esigenze del mercato trasformando la vecchia Fiera dei cavalli in Fiera Campionaria arrivata ormai alla sua 32.ma edizione.

 

Taglio del nastro da parte del Sindaco Luca Restello

 

 

Sergio Mozzo, immancabile con la sua classe ed i suoi eleganti cavalli Lipizzani.

 

Però nel cuore dei Leoniceni, il ricordo degli anni in cui il quadrupede era il re della fiera è rimasto ben saldo, ecco per cui durante la manifestazione della fiera di marzo non può mancare una se pur ridotta, presenza del nobile animale. Durante la sfilata per raggiungere il parco Ippodromo per l’inaugurazione ufficiale della fiera da sempre fanno bella presenza cavalli e carrozze. Quest’anno oltre ai 4 cavalli frisoni e un gypsy pezzato, montati da altrettanti cavalieri e amazzoni, anche 3 carrozze d’epoca:

Sergio Mozzo: con la pariglia di lipizzani e carrozza “caleche” con finimenti della tradizione Austro-Ungarica.

Mario Girotto: con carrozza mod. Vittoria, cavalli di razza ungherese e finimenti all’inglese con collana.

Samuele Boaretti: con carrozza tipo “landau” di origine Inglese del 1880 e cavalli di razza lipizzani, due femmine, allevate dallo stesso Samuele.

 

 

La Fiera di Lonigo, per la sua complessità e diversità, rimane una delle più importanti del Veneto. Diventa arduo visitarla nell’arco di una sola giornata.

Antonio Tognon

 

 

 

 

© Copyright Carrozze&Cavalli · Powered by Purple Lab Design