1° Classificato al Concorso Internazionale di Attacchi di Tradizione “Villa Manin” 2016: ENRICO TORTELLA  alle redini con la gentile consorte PAOLA ZAMPINI al suo fianco – sul “Military” e … nella vita!

In tanti, forse troppi, si erano dimenticati le buone e genuine regole del funzionamento corretto di un Concorso di Tradizione dei giorni nostri: a rinfrescare la memoria ha provveduto la  qualificatissima  terna di  Giudici  che alla fine delle tre prove (Presentazione, Percorso di Campagna e Percorso Coni) ha sistemato sul gradino più alto del podio un attacco tipicamente italiano adoperato da generazioni in pace e (purtroppo) in guerra.

 

1° class. Enrico Tortella e Paola Zampini

1° class. Enrico Tortella e Paola Zampini

 

ENRICO TORTELLA

Enrico Tortella e Paola Zampini

 

I GIUDICI  del CIAT  Villa Manin 2016

Barone Christian DE LANGLADE – Mr. Reinhold TRAPP – Mr. Ivo BALDISSERI

IL COMITATO ORGANIZZATORE:  Associazione Friulana Appassionati Carrozze (AFAC)  

Speaker: Mario Fenocchio.      Sponsor Evento: “VILLA POGGIO BARTOLI” di Antonio Lippi.

 

IMG_8756-bis

 

IMG_8785-bis

 

 

IMG_7991-bis

Come di consuetudine, visto il carattere Internazionale dell’evento, l’apertura della manifestazione è stata affidata al Reggimento Lancieri di Novara, oggi a Passariano di Codroipo (UD) agli ordini del Capitano Matteo Valenti.

 

villa 7-bis

 

Per questa edizione 2016 lo sponsor dell’evento, VILLA POGGIO BARTOLI, nella persona di Antonio Lippi, ha messo a disposizione dei primi classificati di tutte le categorie con almeno 4 partenti, un fine settimana per due persone, da trascorrere presso il Resort Villa Poggio Bartoli, immerso nelle colline toscane a pochi km da Firenze.   www.villapoggiobartoli.it

 

PicMonkey Collage-bartoli

 

PicMonkey-Collage-AFAC-2015

Questo evento è stato realizzato con il supporto del Comune di Codroipo (UD), dell’AZ. Villa Manin, del Museo delle Carrozze di San Martino di Codroipo e con la ferrea e costante buona volontà di tutti i Soci AFAC prodigatisi per settimane nella cura di tutti i minimi dettagli che, fortunatamente, hanno reso importante e conosciuto in tutta Europa questo piccolo lembo di terra Friulana. Un plauso speciale al Team Arreghini che ha curato la Segreteria con Adelio, Giulia e Flavia Bomben, al coordinatore Bruno Cotic, al Presidente AFAC  Giuliano Maule e all’onnipresente Delegato Tecnico AIAT  Battista Battiston, che è riuscito a concludere in bellezza e nel migliore dei modi questa quarta edizione (pioggia a parte).

 

villa-30-bis

 

IMG_8486-bis

 

SABATO  11 Giugno 2016   Ore 8 del mattino: gli equipaggi si posizionano negli spazi a loro riservati e iniziano le prove tecniche della tanto attesa vigilia.

 

Cavallo e ragazza arrivano dal Belgio, bisogna sgranchirsi un po' gli arti.

Cavallo e ragazza arrivano dal Belgio, bisogna sgranchirsi un po’ gli arti.

 

villa-6-bis

 

INDISPENSABILI LE PUBBLICHE RELAZIONI

Indispensabili le Pubbliche Relazioni

 

In queste occasioni si rivedono vecchi amici e si stringono nuove amicizie. Oggi Fabrizio Canali (in alto a sin.) presentava al pubblico la sua ultima fatica editoriale e, come vuole la consuetudine, lo si fa ingerendo lentamente qualche goccia di “spremuta di uva”. Luogo prescelto per il brindisi l’attrezzatissimo van di Guido Bernasconi (Svizzera), che per non essere da meno estraeva dal frigo-bar un profumato salame accompagnato da saporite fette di formaggio Svizzero che odorava ancora di stelle alpine. Sono così iniziati gli scambi bilaterali Italia-Svizzera di impressioni e commenti sul mondo del cavallo, delle carrozze, dei finimenti e … delle tasse!

 

Proseguono gli scambi bi-laterali Italia-Svizzera

Proseguono gli scambi bilaterali Italia-Svizzera

 

 

villa-2-bis

 

 

Il mondo degli Attacchi si trasforma; da bello a ... bellissimo!

Il mondo degli Attacchi si trasforma; da bello a … bellissimo!

 

villa-1-bis

 

FABRIZIO CANALI  presenta al pubblico degli esperti la sua ultima fatica editoriale dal titolo:  “L’OTTOCENTO  IL SECOLO D’ORO dell’industria manifatturiera Italiana della carrozza”.  Questo volume, insieme ad altri usciti in precedenza, si possono acquistare contattando la Direzione AFAC alla mail :  giuliano.maule@libero.it. Per consultare tutti i volumi recentemente pubblicati potete visionare il sito web: www.tradizioneattacchi.eu   

 

IMG_7888-bis-ok 

 

 

 

Da sin. Antonio Lippi e Oberdan Valli, gli orgnazzatori del Concorso di Eleganza FISE del 15 agosto 2016 a Montecatini Terme

Da sin. Antonio Lippi e Oberdan Valli, gli orgnazzatori del Concorso di Eleganza FISE del 15 agosto 2016 a Montecatini Terme

 

 

Ivo Baldisseri,Giudice di Tradizione e noto esperto in lampade da carrozza, candele e candelabri

Ivo Baldisseri, Giudice di Tradizione e noto esperto in lampade da carrozza, candele e candelabri, è stato richiestissimo in tanti tavoli per spiegazioni più dettagliate sull’antico mondo dell’illuminazione.

 

 

Foto ricordo della serie ... . la FISE c'è

Foto ricordo della serie …  anche la FISE c’è

Tra gli invitati alla cena di gala anche “importanti presenze” targate F.I.S.E. come Maurizio e Désirée  Morbis,  Enrico Tortella e Paola Zampini, che poi all’indomani si aggiudicheranno l’ambita prima posizione del CIAT Villa Manin.

 

IMG_7981-bis

 

 

Mario Fenocchio sull'attenti prima di iniziare la cronaca in diretta dell'evento.

Mario Fenocchio sull’attenti prima di iniziare la cronaca in diretta dell’evento.

 

 

ORE 9 del 12 Giugno 2016: scendono in campo 29 equipaggi, tra loro ben 27 legni sono pezzi autentici datati dal 1870 al 1920.

Presenti oltre all’Italia, equipaggi da Belgio, Polonia, Svizzera e Slovenia.

 

 

 

 

 

Il Barone Christian De Langlade e consorte Antoinette

Il Barone Christian De Langlade, Presidente A.I.A.T.,  e consorte Baronessa Antoinette De Langlade

 

I due Giudici: Ivo Baldisseri (in alto) e Reinhold Trapp

I due Giudici: Ivo Baldisseri (in alto) e Reinhold Trapp

 

Categorie presenti in campo: Pony singoli, Pony pariglie, Cavalli singoli, Cavalli pariglie e Tiri a quattro.

Solitamente alla fine dei Concorsi di Eleganza o di altro genere il rituale si esaurisce in una “gelida” classifica generale con un’Autorità che tra mille fatiche e duemila impegni arriva velocemente a piazzare sul collo dei fortunati qualche “ciondolo” in similoro: ebbene, noi abbiamo pensato di invertire questa tendenza con qualcosa di … diverso!

 

CLASSIFICA  ASSOLUTA  CONCORSO  DI  ELEGANZA  E  TRADIZIONE  VILLA MANIN  2016

 

 

1° class. ENRICO TORTELLA (Italia)

1° class. ENRICO TORTELLA (Italia)

 

2° class. CHRISTIAN METTLER (Svizzera)

2° class. CHRISTIAN METTLER (Svizzera)

 

3° class. ALBERT SPORRADLI (Svizzera)

3° class. ALBERT SPORRÄDLI (Svizzera)

 

4° class. PAUL DE MEUTER (Belgio)

4° class. PAUL DE MEUTER (Belgio)

 

5° class. GUIDO BERNASCONI (Svizzera)

5° class. GUIDO BERNASCONI (Svizzera)

 

6° class. JACEK JANTON (Polonia)

6° class. JACEK JANTON (Polonia)

 

7° class. HEINER STAUB (Svizzera)

7° class. HEINER STAUB (Svizzera)

 

8° class. FIORENZO ERRI (Italia)

8° class. FIORENZO ERRI (Italia)

 

9° class. GIANLUIGI ORSENIGO (Italia)

9° class. GIANLUIGI ORSENIGO (Italia)

 

10° class. UGO CEI (Italia)

10° class. UGO CEI (Italia)

 

Nelle immagini i primi dieci classificati che hanno conquistato quelle posizioni per merito della somma dei punteggi ottenuti nel corso delle tre prove.  In virtù dell’antico detto che recita “vinca il migliore”, nel corso degli anni questo genere di concorsi sono andati via via migliorandosi e modificandosi a causa del crescente numero di appassionati che praticano questa Disciplina Sportiva. Trattandosi di una disciplina sportiva con numeri crescenti di praticanti da tutto il mondo, non erano più concepibili antiche regole che favorivano con punteggi esagerati colui che poteva permettersi (aprendo la cassaforte di casa) una rarissima carrozza appartenuta ad un Principe, senza essere capace di “menare un ronzino per la via”.

Ai giorni nostri questi concorsi sono diventati molto più interessanti e avvincenti proprio per l’insieme delle prove che il Guidatore, insieme alla sua équipe, devono superare brillantemente per poter ambire ad un buon risultato.  Grazie a questo mix di  valori aggiunti  il Concorso Villa Manin 2016 è stato vinto da un “povero calesse”, artefice dello sviluppo della Civiltà Contadina ed indispensabile utilitaria di tutti i giorni  fino al 1900.

Nella prova di Campagna di 14 chilometri, si misurano le buone qualità fisiche del cavallo, il colpo d’occhio del guidatore che viene messo alla prova con diversi ostacoli e difficoltà che, se superati, attestano un buon livello di addestramento del binomio. Sappiamo tutti (anche se si fa fatica ad ammetterlo) che un cavallo non è ignorante perchè non è capace di fare una indietreggiata  …  forse è il suo proprietario che dovrebbe insegnargli come si fà!

Nella prova di Presentazione i Giudici che grazie al cielo sono esperti di settore (non sono stati  messi lì dal Partito Equestre), riescono a capire se una carrozza è d’epoca con tutti gli accessori originali, oppure se il proprietario per andare in giro la notte e per farsi vedere, gli ha spruzzato una vernice fosforescente giallo oro.  Inoltre dei Giudici ne sono presenti tre di diverse Nazioni per evitare giudizi campanilistici.  

Nel Percorso Coni  la carrozza antica con lo stemma principesco  sulla cassa e ruota firmata non aiuta molto: ci vogliono mani buone e grande allenamento, sia del cavallo che del guidatore, anzi, tanto per andare “dentro la notizia”, diremmo che tutte le carrozze a due ruote, per diversi motivi, sono più svantaggiate rispetto a quelle con quattro ruote per via della lunghezza delle stanghe che blocca di molto qualsiasi “girata” troppo brusca.

Onore dunque al merito e alla bravura di un Italiano, Enrico Tortella, che in tutte e tre le prove è stato capace di totalizzare degli ottimi risultati, con l’aiuto dell’ottantenne Paolo Besana (Mastro Sellaio) che ha fornito i pregiati finimenti interamente cuciti a mano, e grazie anche a quel pizzico di fortuna che “deve”  sempre essere  presente dentro i campi di gara! (Pochi mesi orsono Enrico in una gara non ha assolutamente visto un ostacolo, eliminato subito! Dunque non è l’ “Onnipotente”, è semplicemente il VINCITORE di oggi.)

 

Mastro Sellaio ENRICO BESANA

Mastro Sellaio PAOLO  BESANA

 

Di seguito pubblichiamo la Classifica Assoluta con tutti i nomi e piazzamenti dei partecipanti, tenendo ben presente che hanno dimostrato grandissima professionalità anche tutti gli altri concorrenti (dall’11° al 29°), grazie ai quali è salita sul gradino, ancora più in alto del vincitore, LA PASSIONE per questo Sport delle Redini Lunghe! E’ notizia di poche settimane fa di una nota testata giornalistica Inglese che nello stilare una cassifica sui 40 più importanti Concorsi Equestri di questo genere in Europa, è stato inserito in questo stupendo albo d’oro proprio Villa Manin.

class assoluta

 

Vi abbiamo anticipato che in occasione di questo Concorso Internazionale di Tradizione “Villa Manin”  volevamo fare qualcosa di diverso: ebbene lo faremo, andremo con un prossimo articolo “dentro la notizia”!  

Continua …  Link:   www.carrozzecavalli.net/2016/06/2-parte-1262016-villa-manin/

(A pensarci bene poi, non c’è nulla di diverso o strano, solo una piccola inversione di tendenza: cercare di passare dalla mentalità che “il primo è il primo e gli altri sono nessuno” a quella che non siamo in guerra ma siamo tutti fuori per divertirci con questo sport che necessita di grande passione per il CAVALLO )

 

IMG_8332-bis